giovedì , 19 settembre 2019
Home / Campionato / I numeri di Sassuolo-Frosinone 2-2: un pari tra luci ed ombre

I numeri di Sassuolo-Frosinone 2-2: un pari tra luci ed ombre

Per la terza volta il Sassuolo si veste da giustiziere nei confronti del Frosinone: Nel lontano 2011 dalla B alla C; oggi, esattamente come accadde nella magica stagione 2015/2016, i neroverdi condannano i ciociari alla retrocessione in Serie B. Allora il Sassuolo, lanciatissimo verso la storica qualificazione ai preliminari di Europa League, ebbe la meglio grazie ad un gran gol di Politano, oggi arriva invece un pareggio interno per 2-2 che significa salvezza matematica: obiettivo dunque raggiunto, per quanto sudato (molto più del previsto), a 3 giornate dal termine della stagione.

Foto: Sito Uff. Sassuolo Calcio (Berardi si divincola tra 2 avversari nella “piscina” del Mapei Stadium)

Un pareggio tra luci ed ombre > Risultato che sta stretto ad un Sassuolo che paga a caro prezzo i propri svarioni difensivi (soprattutto del primo tempo). L’assetto tattico iniziale (un 3-5-2  a specchio con gli avversari) non da buonissimi frutti: Lemos (alla sua terza presenza) ritrova il centro della difesa dopo ben 17 turni (non giocava dalla penultima del girone d’andata contro la Roma) e fatica notevolmente a riprendere il ritmo partita; Matri si rivede nell’11 titolare ma non riesce ad incidere. Il risultato maturato all’intervallo (0-2) ne è lo specchio. I cambi operati all’intervallo da mister De Zerbi e il conseguente ritorno al classico 4-3-3 hanno sicuramente dato un qualcosa in più, in particolare la vivacità di Boga ha inciso molto sugli equilibri della gara. I neroverdi sono riusciti a pareggiare grazie al 4° gol stagionale di Ferrari ed il 3° di Boga.

Leggi anche > SASSUOLO-FROSINONE 2-2: UN ALTRO ANNO IN A CON UN PAREGGIO PER NULLA SCONTATO

Vediamo ora i numeri della partita > Netto il predominio territoriale da parte del Sassuolo: 71% di possesso palla con un 84% di accuratezza nei passaggi, ben 505 passaggi riusciti contro i 174 del Frosinone, dato favorito oltre che dalla maggior qualità tecnica del Sassuolo anche dalla grande tenuta del terreno di gioco del Mapei Stadium, sebbene la pioggia incessante da ore; terreno che ha permesso addirittura di giocare con un certa disinvoltura palla a terra. Ben 14 i tiri totali del Sassuolo, 5 nello specchio della porta (tra cui i 2 gol), soltanto 5 tentativi per un Frosinone senza dubbio più cinico (3 soli tiri nello specchio e 2 gol). Un palo colpito da Berardi. Palle perse: Sassuolo 26, Frosinone 22; Palle recuperate: Sassuolo 21, Frosinone 17; 8 a 1 in favore del Sassuolo in conto dei corner, mai pescato in offside il Sassuolo, 4 volte invece i ciociari.

Foto: Sito Uff. Sassuolo Calcio (Babacar alle prese con gli ex neroverdi Chibsah e Ariaudo)

Curiosità > Si tratta probabilmente della partita più fredda giocata nel mese di maggio dai neroverdi degli ultimi 15 anni (almeno), sicuramente una giornata meteorologicamente insolita. Non certo un incentivo per andare in uno stadio con le curve scoperte il colpo d’occhio sugli spalti ne è la conferma, veramente pochissimo pubblico per una partita della massima serie. Il Sassuolo è finora imbattuto contro il Frosinone: tra Serie B e Serie A, dal 2008 ad oggi, i neroverdi in 10 precedenti hanno ottenuto 6 vittorie e 4 pareggi siglando un totale di 22 reti e subendone 12.

Foto: Sito Uff. Sassuolo Calcio (Boga nell’azione del gol del 2-2)

Sono ad oggi 6 i risultati utili consecutivi ottenuti dalla squadra di De Zerbi che, pur guadagnando un punto sulla Fiorentina, viene raggiunto dalla Spal e spreca comunque l’occasione di fare bottino pieno contro un avversario abbordabile. Occasione persa soprattutto se si da uno sguardo al calendario, che vedrà il Sassuolo affrontare nelle ultime tre di campionato tre delle squadre in lotta per le varie competizioni europee (Torino, Roma e Atalanta), squadre già di per sé ostiche da affrontare, ma che avranno il coltello tra i denti per il raggiungimento dei rispettivi obiettivi stagionali. Servirà il miglior Sassuolo per chiudere al 10° posto.

GUARDA ANCHE:
POTREBBE INTERESSARTI:

Riguardo Andrea Manderioli

Andrea Manderioli
La favola del Sassuolo lo ha fatto appassionare al calcio. Possiede un archivio personale di dati statistici da lui raccolti e organizzati sul Sassuolo dell'era Mapei. Blogger e collaboratore presso un giornale locale con la passione di raccontare il mondo neroverde anche attraverso i numeri.

Potrebbe Interessarti

live sassuolo-parma

Parma-Sassuolo: prevendita aperta. Le info per la trasferta con il Sasol Club

Per la quinta giornata di Serie A, primo turno infrasettimanale della stagione 2019/2020, il Sassuolo …

Questo sito si avvale di cookie. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. cookie policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi