martedì , 24 novembre 2020
Home / Campionato / Focus on Lazio-Sassuolo: precedenti e curiosità
lazio-sassuolo precedenti

Focus on Lazio-Sassuolo: precedenti e curiosità

Archiviata la sconfitta del Mapei contro la Roma, domenica si vola all’Olimpico per affrontare l’altra squadra della capitale in una gara valida per l’undicesima giornata della serie A 2016-17.

La Lazio di Simone Inzaghi ha giocato finora un’ottima stagione e sta facendo vedere un grande calcio. Attualmente quinta in classifica, la squadra biancoceleste non perde da cinque giornate e nell’ultima ha rifilato ben quattro reti al Cagliari. Il pericolo numero uno è ovviamente Ciro Immobile, autore finora di 8 reti in 10 presenze ufficiali, ma anche giovani come Keita e Felipe Anderson stanno facendo molto bene. Primatista di presenze, oltre allo stesso Immobile, è il solido Marco Parolo, a quota 10.

Conosciamo invece la situazione del Sassuolo, che con l’ultima sconfitta è precipitato all’undicesimo posto insieme a Fiorentina, Udinese, Bologna e Cagliari. In casa Sassuolo i giocatori sempre presenti questa stagione sono Consigli, Acerbi e Politano, mentre il giocatore che ha segnato più reti in campionato è Grégoire Defrel con 4 gol in 9 presenze.

Leggi anche > PAOLO CANNAVARO OPERATO ALLA MANO, MA NON PERDE LA VOGLIA DI SCHERZARE

biondini-lazio-sassuolo

Le due squadre si sono affrontate sei volte in passato, sempre in serie A. Tre le vittorie della Lazio, un pareggio e due le vittorie del Sassuolo, arrivate nella doppia sfida dello scorso campionato. La partita d’andata al Mapei Stadium si concluse con un 2 a 1 per il Sassuolo, con una vana rete di Felipe Anderson dopo un rigore realizzato da Berardi e un gol di piatto di Missiroli.

All’Olimpico, poi, fu 0 a 2 per i neroverdi: decisero Berardi (nuovamente su rigore) e Defrel, che infilò la palla sotto la traversa dopo essere stato più volte vicino alla rete. Berardi è il giocatore del Sassuolo che più volte ha segnato alla Lazio, ben 4.

Se per molti giocatori (e per mister Di Francesco) l’atmosfera sarà quella di una sorta di derby – vi ricordiamo il passato giallorosso di Mazzitelli, Pellegrini, Politano, Ricci e l’assente Antei – per due neroverdi si tratterà di giocare contro colori un tempo familiari: sono Alessandro Matri e Federico Peluso i due ex aquilotti che giocano in Emilia.

Leggi anche > VERSO LAZIO-SASSUOLO: LE PROBABILI FORMAZIONI

matri-acerbi-lazio-sassuolo

Il difensore del Sassuolo ha dei trascorsi in biancoceleste che risalgono all’era delle giovanili. Tuttavia, la Lazio dimostrò di non credere troppo in lui quando nel 2001 lo lasciò andare via a parametro zero alla Pro Vercelli, dimostrando di avere torto: in pochi anni il giocatore esordì in serie A con la maglia dell’Atalanta guadagnandosi anche la chiamata della Juventus, prima di diventare una colonna neroverde.

Matri, invece, a Roma ha giocato la scorsa stagione, in prestito annuale dal Milan. Non particolarmente fortunata la sua avventura in biancoceleste, ma il numero 10 del Sassuolo può contare su 31 presenze e 7 centri stagionali con la maglia della Lazio.

Simone Inzaghi, che siede sulla panchina della prima squadra biancoceleste dal 3 aprile scorso dopo essere stato il coach di Allievi Regionali, Allievi Nazionali e Primavera, non ha mai affrontato il Sassuolo in una partita ufficiale. Si è seduto sulla panchina della Lazio solo 17 volte, collezionando 9 vittorie, 3 pareggi e 5 sconfitte.

GUARDA ANCHE:
POTREBBE INTERESSARTI:

Riguardo Giuseppe Guarino

Giuseppe Guarino
Giornalista beneventano ma neroverde, mancino e grafomane. Sempre attento a tutto ciò che gli cambia attorno, ma con leggerezza. Prova a dare la sua visione sul mondo del Sassuolo

Potrebbe Interessarti

Chiriches: “Con il Verona grande vittoria, ora concentrati per l’Inter”

Vlad Chiriches ha commentato la vittoria ottenuta dal Sassuolo in trasferta a Verona, nella quale …