venerdì , 2 Dicembre 2022
Alessio Dionisi

Dionisi tira le somme del 2021: “Il matrimonio l’evento più importante, il confronto con De Zerbi non mi infastidisce”

Alessio Dionisi, allenatore del Sassuolo, ha rilasciato una lunga intervista al programma “Barba e Capelli”, in onda su Trc, durante la quale ha tirato le somme del proprio 2021. Dalla promozione in Serie A con l’Empoli, all’approdo al Sassuolo passando per il matrimonio con la sua Maila. Ecco le sue parole raccolte da La Gazzetta di Modena.

Leggi anche > Fiorentina-Sassuolo in tv: dove vederla, info streaming e telecronisti

Dionisi ha esordito facendo una classifica sui migliori avvenimenti personali del 2021: “Al primo posto ovviamente metto il matrimonio, poi la promozione dalla Serie B e a seguire metto tutto il resto, che è conseguenza di quanto fatto. È stato un anno molto bello, ma bisogna riuscire anche a guardare avanti, perché ci saranno altre sfide”.

Il suo Sassuolo: “Era esagerato parlare di Europa in estate, poi durante il cammino le squadre possono crescere, ma anche trovare difficoltà; il campionato è lungo, capisco le aspettative, ma chi c’è dentro deve conoscere il punto di partenza della squadra e realmente dobbiamo ancora fare tanto per raggiungere certi traguardi. Il nostro primo obiettivo è quello di ottenere risultati attraverso verso al gioco. Al momento siamo dove speravamo di essere: sono passati sei mesi dal primo allenamento, la squadra qualcosa ha cambiato e siamo a buon punto in termini di consapevolezza, risultati e crescita dei giovani”.

alessio dionisi
foto: sassuolocalcio.it

Dionisi è l’erede di un mostro sacro come De Zerbi, ma non vive con apprensione il paragoneQuesta cosa non mi infastidisce, un allenatore deve saper convivere con certi confronti. Tre anni fantastici e con grandi risultati rendono inevitabili certi paragoni e per me è uno stimolo, in primis per provare a dare ulteriore continuità a quanto di buono è stato fatto. L’allenatore deve mirare, come prima cosa, ad essere credibile, poi qui a Sassuolo bisogna conoscere bene il contesto: questa è una realtà importante nel panorama calcistico italiano, ma è inserita in una dimensione piccola a livello cittadino”.

Il tifo neroverde: “Non è semplice per un tifoso del Sassuolo venire fino a Reggio, però lo stadio è bellissimo e il club continua a fare sforzi enormi. Spesso allo stadio siamo in minoranza, non dobbiamo guardare alla quantità dei tifosi, ma alla qualità. Di certo, quando nel nostro stadio c’è tanta gente, ci sentiamo spronati. Non percepisco grande tifo per il Sassuolo nella provincia di Modena, ma penso che anche con alcune realtà calcistiche locali storiche la rivalità dovrebbe finire nel momento in cui non si gioca nella stessa categoria, perché il tifo farebbe bene a tutto il movimento”.

Leggi anche > Focus on Fiorentina-Sassuolo: precedenti, curiosità, statistiche, quote scommesse e gli highlights dell’ultima volta

L’investimento sui giovani: Raspadori, Scamacca e Berardi possono essere il tridente azzurro; stanno facendo bene, sono bravi, hanno caratteristiche e prospettive differenti. Tra i ragazzi che ho, non va via nessuno, o meglio, non spetta a me dirlo, perché non me ne occupo. Abbiamo tanti ragazzi giovani e bravi, ma Sassuolo è la migliore opportunità che possano avere, loro stessi ne sono convinti, poi è chiaro che ognuno faccia valutazioni anche in base alla propria età”.

Nel finale dell’intervista, Dionisi ha analizzato anche il motivo dei successi con le big del campionato: “Contro le grandi ci siamo comportati bene, ma non si può fare il campionato solo contro di loro per poi perdere punti in altre partite. Ci esprimiamo forse meglio con chi prova a batterci; altre squadre non ci permettono di fare una partita a viso aperto, quindi dobbiamo essere più bravi, pensando che ogni avversario sia grande”.

alessio dionisi giovanni rossi carnevali sassuolo
foto: Gaetano Pannone – Canale Sassuolo

L’ultima battuta è stata sulla Fiorentina, prossimo avversario dei neroverdi: “La Fiorentina è una squadra molto forte: quest’anno ha avuto innesti importanti, è arrivato un nuovo mister e ha una piazza notevole; forse è la squadra peggiore da affrontare in questo momento per entusiasmo e qualità, ma anche noi ci arriviamo nel momento giusto. Sarà una partita difficile”.

Segui CS anche su Instagram! 

GUARDA ANCHE:
POTREBBE INTERESSARTI:

Riguardo Martino Cozzi

Appassionato di calcio sin da piccolo. Ha trovato in Canale Sassuolo la redazione su misura per lui nella quale poter coltivare il suo sogno: vivere raccontando il gioco più bello del mondo!

Potrebbe Interessarti

Prestiti Sassuolo

VIDEO – Andrea Ghion incanta a Catanzaro: il primo gol con le Aquile è un gioiello

Quest’estate, Andrea Ghion ha compiuto una scelta importante rinunciando alla Serie B con il Perugia …