sabato , 25 settembre 2021
Home / Campionato / De Zerbi alla vigilia di Sassuolo-Bologna: “Giocatori e tifosi devono essere orgogliosi”
de zerbi prima di sassuolo samp
foto: Ansa

De Zerbi alla vigilia di Sassuolo-Bologna: “Giocatori e tifosi devono essere orgogliosi”

Domani sera, il Sassuolo ospiterà il Bologna per la seconda partita casalinga del girone di ritorno: all’andata i neroverdi vinsero con una grande rimonta per 4-3 e mister Roberto De Zerbi ha chiesto ai suoi lo stesso spirito per le restanti partite di campionato. Ecco le parole del mister bresciano nella conferenza stampa disponibile su SassuoloChannel:

Sulla classifica: “Dobbiamo essere consapevoli del momento storico che stiamo attraversando, ma se guardiamo la classifica con oggettività notiamo che ci stiamo consolidando subito sotto alle sette migliori squadre d’Italia. E’ da due gironi che siamo subito sotto alle prime sette e sembra una cosa scontata, ma non lo è: dietro abbiamo squadre come Torino, Fiorentina e Sampdoria, oltre al Verona che sta facendo campionati strepitosi. Sappiamo che quando perdiamo qualche partita veniamo criticati ma la verità è questa: se vuoi stare in questo ambiente devi farti scivolare via le critiche e la non considerazione del lavoro fatto. Non abbiamo tempo per le polemiche, dobbiamo solo pensare alla partita di domani”.

Sul triennio in neroverde: “Da quello che mi dimostra quotidianamente, credo che la società sia contenta. Spero che anche i giocatori siano contenti di quanto fatto. Non mi accontento mai, vedo sempre ciò che potremmo migliorare: ma se guardiamo indietro e vediamo dove siamo partiti tre anni fa, dobbiamo essere orgogliosi e spero lo siano anche i tifosi. Non è facile arrivare e stabilizzarsi ottavi”.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Su un piazzamento europeo: “Abbiamo 19 punti in più della terzultima che è il Cagliari, squadra allenata da un grande mister e ha grandi giocatori. Finché non chiudiamo l’argomento salvezza a livello matematico dobbiamo sempre tenere la spia accesa, senza togliere l’ambizione di guardare avanti. E’ difficile scalzare le sette squadre là davanti, ma siccome ci sono tante partite e siamo in crescita fisicamente, nei singoli e nel collettivo, l’ambizione resta intatta. Di problemi ne abbiamo avuti, così come li hanno avuti le altre squadre”.

Sul Bologna: “Sono una squadra forte, giovane, hanno un gioco simile al nostro, non entrano in campo per il pareggio o per rubacchiare qualcosa, hanno un’identità chiara. Il primo anno, ho preso spesso ad esempio il Bologna perché voleva vincere su tutti i campi e gli ha dato molti vantaggi: con loro è una partita sempre aperta. 4-3 del Dall’Ara? C’è andata bene, sul 3-1 potevano chiuderla. Le partite sono state sempre in bilico e penso che sarà così anche domani. La voglia di recuperare una partita, come con il Bologna all’andata, si può avere per 38 partite su 38, non il gioco o la brillantezza fisica”.

UNISCITI AL GRUPPO TELEGRAM DI CANALE SASSUOLO!

Sulla formazione: “Ho ancora qualche dubbio, ma la partita è domani sera e ho un po’ di tempo. Boga e Bourabia sono sempre out; Chiriches è in forte dubbio e non so se riusciamo a recuperarlo; Defrel sta molto meglio rispetto a qualche partita fa. Tutti gli altri sono utilizzabili”.

GUARDA ANCHE:
POTREBBE INTERESSARTI:

Riguardo Gabriele Boscagli

Appassionato di calcio, ho deciso di condividere la passione per il Sassuolo e per la scrittura con Canale Sassuolo. In redazione è il pilastro del settore giovanile. Per contattarmi scrivere a settoregiovanile@canalesassuolo.it

Potrebbe Interessarti

sassuolo salernitana

Serie A, domenica c’è Sassuolo-Salernitana: nel segno di Franck Ribery

La 6^ giornata di Serie A vede lo scontro tra Sassuolo e Salernitana, match in …