mercoledì , 8 Febbraio 2023
caso juventus sassuolo
foto: juventus.com

Caso Juventus, anche il Sassuolo tra le cinque squadre coinvolte dall’istruttoria

La Gazzetta dello Sport in edicola oggi fa il punto della situazione in casa Juventus dopo il -15 comminato in classifica a seguito dell’udienza del 20 gennaio sulle plusvalenze gonfiate. Entro lunedì, la Corte Federale d’Appello dovrà pubblicare le motivazioni della sentenza: quel testo potrebbe condizionare non solo la Vecchia Signora, ma anche altre società con cui sono state intrattenute partnership opache. Altre società che non sono mai state nominate direttamente dalla FIGC, e quindi non coinvolte da alcun processo sportivo: ma che la Rosea ha individuato in Udinese, Sampdoria, Atalanta, Empoli e Sassuolo. Più altre otto con cui è intercorso un rapporto più discontinuo: Grosseto, Parma, Pisa, Monza, Cosenza, Pescara, Lugano, Basilea.

“La procura federale si è attivata nell’ambito di un nuovo procedimento disciplinare sportivo, nei confronti della società Juventus e di altre società professionistiche per ulteriori e nuove condotte disciplinarmente rilevanti rispetto a quelle per le quali ha già esercitato l’azione disciplinare”, recita uno stralcio del comunicato della FIGC del 22 dicembre. La Procura dovrà stabilire se questi rapporti si configurano come una violazione dell’equa competizione: secondo i pm, questi rapporti oltre a mettere in pericolo la lealtà della competizione sportiva mettono in evidenza opacità e condizioni di favore per alcuni club. Nello stesso fascicolo sulle partnership opache – con fine indagine prevista al 22 febbraio – figura anche il filone d’inchiesta sulla manovra stipendi.

Sassuolo, un’operazione nel mirino: Manuel Locatelli

Negli ultimi anni, tra Juventus e Sassuolo, le operazioni di Calciomercato non sono numerose, almeno in confronto ai primi anni di Serie A. Ciononostante, l’arrivo a Torino di Manuel Locatelli è sotto la lente d’ingrandimento della procura. La valutazione di 25 milioni di parte fissa nascondeva, secondo gli inquirenti, un acquisto a prezzi più alti non registrati dai bilanci attraverso il sistema dei bonus “troppo semplici”, dicono i pm citando Fabio Paratici: “Magari gli diamo una mezza valutazione…”. L’ex ds della Juventus, adesso al Tottenham ma con 30 mesi di inibizione a carico, ha nominato il Sassuolo in un’altra intercettazione, riguardante il possibile acquisto di Lorenzo Lucca dal Pisa: “Tu devi darmi solo le linee, il resto lo metto a posto io, l’ho fatto per il Genoa tutta la vita, l’ho fatto per l’Atalanta tutta la vita, l’ho fatto per il Sassuolo tutta la vita (…) quando ho i parametri dopo sistemo tutto (…) Allora come lo devo fare? Gli do un fisso, gli do un bonus che rimane al Genoa, gli do un bonus quando arriva alla Juve; se va tutto bene, troppi soldi per tutti!”.

Segui CS anche su Instagram!

GUARDA ANCHE:
POTREBBE INTERESSARTI:

Riguardo Gabriele Boscagli

Appassionato di calcio e di sport in generale, ho deciso di condividere la passione per il Sassuolo e per la scrittura con Canale Sassuolo. In redazione curo la sezione del settore giovanile. Per contattarmi, scrivere a settoregiovanile@canalesassuolo.it.

Potrebbe Interessarti

davide possanzini brescia allenatore

Ex Sassuolo: Possanzini nuovo allenatore del Brescia, i Cannavaro rescindono con il Benevento

Davide Possanzini, ex tecnico in seconda di Roberto De Zerbi sulle panchine di Foggia, Palermo, …