mercoledì , 28 luglio 2021
Home / Interviste / Calciomercato, Giovanni Carnevali: “Discorso Locatelli dopo l’Europeo, Raspadori è fuori mercato”
alessio dionisi giovanni rossi carnevali sassuolo
foto: Gaetano Pannone - Canale Sassuolo

Calciomercato, Giovanni Carnevali: “Discorso Locatelli dopo l’Europeo, Raspadori è fuori mercato”

In occasione della presentazione di Alessio Dionisi al Mapei Football Center, Giovanni Carnevali ha fatto il punto sul nuovo allenatore ma anche sul mercato (e in particolare su Locatelli e Raspadori).

Dapprima si parla del nuovo mister: “È un grande piacere iniziare la stagione, speriamo sia l’inizio della possibilità di incontrarci qui e magari all’interno dei nostri stadi. La nuova stagione del Sassuolo inizia con la giornata di mister Dionisi. La società ha continuato sulla sua linea, puntando su allenatori giovani, emergenti, di grande capacità. Dionisi è stato scelto per le sue capacità e l’espressione del suo calcio. Lo seguiamo da tempo, da quando ha cominciato e ai grandi risultati che ha ottenuti. È un grande allenatore con un background importante. La società punta su allenatori emergenti e di grande qualità. Voglio ringraziare anche mister De Zerbi per la conclusione del triennio e i risultati importanti che ha raggiunto, saremo sempre i suoi primi tifosi. Ora però dobbiamo pensare alla nuova stagione e al nuovo allenatore”.

Poi parla di Locatelli: “Per ora ci godiamo il momento della Nazionale, di cui siamo tifosi. Dopodiché vedremo il discorso Locatelli. Ne parleremo dopo l’Europeo. Deve essere il più tranquillo possibile. Dopo domenica vedremo. Sul mercato in generale, abbiamo avuto offerte per Locatelli e anche per altri. Il nostro obiettivo è dare un giusto equilibrio al risultato sportivo e all’aspetto economico. Non dobbiamo stravolgere nulla. Finora abbiamo ceduto solo Marlon, una cessione importante sotto l’aspetto economico. Su Locatelli c’è una proposta molto avviata. La settimana prossima ci incontreremo ancora con la Juventus. Non c’è nulla di avviato. Ma oggi il mercato italiano è fermo e molte offerte arrivano dall’estero. Il mercato è ancora lungo. È prematuro dire e sapere cosa succederà e cosa accadrà. Abbiamo avuto richieste su Berardi, Boga, Raspadori… È motivo di vanto. Abbiamo la possibilità di pensare ad un futuro anche economico che può darci garanzie. La nostra politica è di cercare di non cedere i grandi giocatori. Non abbiamo la necessità di cedere per forza un altro giocatore dopo Marlon. Lo si farà solo alle giuste condizioni, se le troveremo saremo tutti contenti. Altrimenti andremo avanti così”.

Poi parla di Raspadori: “Con il mister, Giovanni Rossi e lo staff parliamo quotidianamente. Il mister può stare tranquillo. Noi lavoriamo pensando a ciò che ci riserva il futuro. Con questo mercato possono arrivare offerte straordinarie o irrinunciabili. Ma l’obiettivo è costruire una squadra che può darci soddisfazioni. Raspadori è un giocatore molto importante, viene dal settore giovanile ed è fuori mercato. Non abbiamo intenzione di avviare trattative con nessun club, anche con chi ce lo ha già chiesto”.

Infine qualche particolare su Dionisi: Il mister ha firmato un contratto biennale con opzione. Vogliamo continuare e proseguire un percorso di continuità. Dobbiamo sposare insieme il progetto Sassuolo, che da anni si porta avanti. Mi dispiace che a differenza di altri Dionisi non ha potuto conoscere il dott. Squinzi, ma anche lui lo avrebbe considerato il profilo ideale. Noi pensiamo sempre a quello che avrebbe voluto fare lui. Con mister Dionisi ci toglieremo grandi soddisfazioni”.

SEGUICI ANCHE SU INSTAGRAM

Alessio Dionisi sassuolo
foto: sassuolocalcio.it
GUARDA ANCHE:
POTREBBE INTERESSARTI:

Riguardo Giuseppe Guarino

Giornalista beneventano ma neroverde, mancino e grafomane. Sempre attento a tutto ciò che gli cambia attorno, ma con leggerezza. Prova a dare la sua visione sul mondo del Sassuolo

Potrebbe Interessarti

De Zerbi Sassuolo Lazio

De Zerbi: “Locatelli è pronto per la Juve. Berardi non è un arrivista, vuole essere se stesso”

Roberto De Zerbi ha parlato in un’intervista a Gazzetta dei tre nazionali neroverdi: Berardi, Locatelli …