mercoledì , 28 ottobre 2020
Home / Notizie Neroverdi / Acerbi si confessa a Di Marzio: ritratto dello stakanovista del Sassuolo

Acerbi si confessa a Di Marzio: ritratto dello stakanovista del Sassuolo

Ormai è un ritornello, ma ben lontano dal venirci a noia: Francesco Acerbi è protagonista di una stagione straordinaria. Sempre presente in campo e autore di prestazioni di buonissimo livello, il difensore neroverde ha spesso portato qualche sorriso sui volti dei tifosi in una stagione con più bassi che alti. Sul sito di Gianluca Di Marzio è disponibile una lunga intervista ad Ace, che dopo aver superato per ben due volte il tumore è tornato in campo più forte di prima.

A Sassuolo ho scoperto la bellezza delle cose semplici, mi divido tra casa e allenamenti” ammette Francesco, la cui dedizione al lavoro e al sacrificio ha portato ottimi frutti che fanno la fortuna di molti fantallenatori “ma non di mio fratello: quest’estate ha speso un sacco di soldi per prendermi ma ora è ultimo. Gli devo molto, mi è stato sempre vicino durante la chemio e ha lasciato tutto per sostenermi, così come ha fatto il Sassuolo fin dal 2013, quando sono arrivato qui”.

La malattia mi ha aiutato a crescere spronandomi a tornare e a dare il massimo dopo qualche parentesi sfortunata”. Difficile non pensare alla sua opportunità con la maglia del Milan, presto sfumata: “Forse mi sentivo già arrivato e mi sono seduto, di certo ho imparato dai miei sbagli pur togliendomi diverse soddisfazioni, tra le quali il vestire la maglia numero 13 di Nesta. Ora però sono legato al 15, che è sempre stato con me fin da Pavia”.

Spesso i tifosi neroverdi hanno espresso il loro stupore per le mancate convocazioni in Nazionale di Ace, che dopo aver raccolto due presenze con Conte non è stato considerato dal ct Ventura: L’azzurro in realtà non è un grosso problema, la notte dormo comunque. Ho i miei riti prima delle partite, e prego sempre, appena sveglio e prima di andare a letto”. La speranza di chi ha nel cuore il Sassuolo è che Francesco possa ancora rimanere ancora a lungo in terra emiliana, contesto che ha contribuito non poco alla sua serenità e, complice un mister che ha sempre creduto in lui, alla sua crescita sportiva.

acerbi

GUARDA ANCHE:
POTREBBE INTERESSARTI:

Riguardo Massimiliano Todeschi

Massimiliano Todeschi
Giornalista fulminato sulla via di Sassuolo dopo decenni di indifferenza verso il calcio. Miracoli neroverdi.

Potrebbe Interessarti

Lukas Haraslin

Sassuolo, un altro giocatore positivo al Covid-19: è Lukas Haraslin

Dopo Jeremy Toljan, salgono a due i casi di positività al Covid-19 nella prima squadra …