lunedì , 23 novembre 2020
Home / Campionato / Vicenda Ragusa: per il Pescara “errore marchiano”

Vicenda Ragusa: per il Pescara “errore marchiano”

Riportiamo di seguito un comunicato apparso sul sito ufficiale del Pescara Calcio in relazione alla nota vicenda che ha portato il Sassuolo a vedersi comminata la sconfitta a tavolino per 0-3 per l’omessa comunicazione dell’inserimento in rosa del neoacquisto Ragusa. Tale comunicato fa seguito ad una precedente esternazione, diramata nell’immediatezza della notizia, che pur richiamando in modo vagamente stucchevole il rispetto delle regole (cosa che il Sassuolo non ha messo in discussione), ci poteva anche stare. Ma ecco quanto riportato sul sito del Delfino, parola per parola e senza correzioni.

Prendiamo atto delle notizie apparse quest’oggi sui principali portali on-line, secondo le quali U.S. Sassuolo Calcio S.r.l. avrebbe conferito incarico al proprio legale di fiducia di proporre reclamo avverso la decisione del Giudice Sportivo.

Ci spiace che la decisone di appellare non sia accompagnata dalla spiegazione delle ragioni che sostengono l’appello.

La Delfino Pescara 1936 S.p.a. è, in ogni caso, fiduciosa che la Corte Sportiva d’Appello confermerà il buon operato del Giudice Sportivo che ha accertato il marchiano errore del club nero verde per effetto del quale il calciatore Antonino Ragusa è stato impiegato in una gara alla quale non aveva “titolo per prendervi parte”.
Delfino Pescara 1936 S.p.a.

Tralasciamo per un istante il fatto che l’U.S. Sassuolo Calcio non ha comunicato la propria volontà di proporre ricorso tramite non ben definiti “portali on-line”, bensì attraverso il proprio sito ufficiale. Il Pescara si renderà senz’altro conto che gli errori “marchiani”, ovvero “madornali”, sono quelli evidenti a tutti. Ebbene, come mai la società abruzzese utilizza tale aggettivo, con fare vagamente derisorio verso i neroverdi, ma non si era avveduta di questo errore? Forse perché solo la Lega Calcio poteva farlo, evidentemente. Errore “marchiano” potrebbe anche essere quello di scrivere “decisione” senza una “i”: svista senz’altro veniale, ma ben capirete che davanti a chi parla degli errori “marchiani” degli altri ci si aspetterebbe la perfezione assoluta. Ci sarebbe poi da parlare di quanto stride, dal punto di vista strettamente grammaticale, la frase “gara alla quale non aveva titolo per prendervi parte”, ma anche qui si rischia di apparire eccessivamente puntigliosi.

Se il Sassuolo ha effettivamente commesso l’infrazione contestata, consistente in un’omissione e non in un tesseramento irregolare, sarà punito come da regolamento, indipendentemente dal ricorso presentato che è motivato, evidentemente, dalla consapevolezza che sussista una possibilità di dimostrare la propria ottemperanza alle procedure. In effetti non spedire una Pec è (o sarebbe) una leggerezza di dimensioni notevoli e se il Sassuolo Calcio non avesse in tal senso provveduto la sanzione verrà giustamente confermata. Tuttavia, è di tutta evidenza che utilizzare aggettivi come “marchiano” in questa circostanza sa molto di sfottò e poco di comunicato ufficiale, e rappresenta un’altrettanto notevole caduta di stile per la società Delfino Pescara 1936 Spa. Sempre a nostro modestissimo e fallibile avviso, ci mancherebbe.

esultanza

 

GUARDA ANCHE:
POTREBBE INTERESSARTI:

Riguardo Redazione

Avatar
La redazione di Canale Sassuolo è costantemente al lavoro per fornirvi informazioni in tempo reale riguardo al Sassuolo Calcio.

Potrebbe Interessarti

Chiriches: “Con il Verona grande vittoria, ora concentrati per l’Inter”

Vlad Chiriches ha commentato la vittoria ottenuta dal Sassuolo in trasferta a Verona, nella quale …