mercoledì , 25 novembre 2020
Home / Notizie Neroverdi / Sassuolo, presentato Haraslin: “Felice dell’opportunità, non temo la concorrenza”
Lukas Haraslin
foto: Canale Sassuolo

Sassuolo, presentato Haraslin: “Felice dell’opportunità, non temo la concorrenza”

Lukas Haraslin è uno dei volti nuovi del mercato di gennaio del Sassuolo: l’attaccante slovacco, arrivato dal Lechia Gdansk, è stato presentato oggi alla stampa presso il Mapei Football Center: queste le sue parole, raccolte dal nostro inviato.

“Mi aspettavo di tornare in Serie A fin dal primo giorno in cui sono andato via. Sono felice di avere avuto l’opportunità di giocare nel Sassuolo. Siamo una squadra giovane e forte, mi sono informato prima di venire qui e ho avuto risposte positive. Preferisco giocare come esterno sinistro, ma ho fatto il maggior numero di gol da destra. Mister? Ci ho parlato subito quando sono arrivato qui al centro sportivo”.

Alla domanda sulla forte concorrenza nel reparto d’attacco, dove proverà a togliere minutaggio a Berardi e Boga, risponde così: “Ogni squadra ha giocatori forti in Italia, se la temi non puoi giocare in Serie A. Parma? Ho giocato principalmente in Primavera, in prima squadra sono rimasto solo sei mesi ma ho capito che il campionato era molto tattico e che non era facile imporsi. Posizione in campo? Forse è una domanda da fare al mister, io mi adatto a cosa vuole lui. Roma? La partita di sabato mi è piaciuta, quando giochi contro squadre contro la Roma devi segnare in tutte le occasioni che hai. Palmieri mi ha detto solo parole positive su questa società, così come Carnevali, e a quel punto ho deciso di venire qua col mio procuratore. Numero di maglia? Ho sempre usato il 17 ma è occupato, quindi ho scelto il 27 perché è il numero che mi piace di più dopo il 17. Anche in Slovacchia si parla molto bene della Serie A, spero di fare bella figura”.

Lukas Haraslin presentato alla stampa
foto: Canale Sassuolo

Insieme ad Haraslin, era presente in sala stampa anche l’AD del Sassuolo, Giovanni Carnevali, che ha fatto il punto sul mercato invernale: Voto al mercato? Dobbiamo tenere conto molti parametri: abbiamo ceduto Duncan, che è stato molte stagioni con noi e ci ha aiutati nel percorso di crescita. Ha chiesto di essere ceduto alla Fiorentina e noi l’abbiamo soddisfatto, anche perché ha casa vicino a Firenze, nonostante noi non facciamo cessioni importanti a gennaio. Il desiderio dei giocatori va ascoltato: in quel ruolo avevamo già molti giocatori, mentre avevamo bisogno in altri reparti, per questo abbiamo preso Lukas. Il Sassuolo deve fare molta attenzione anche ai bilanci, siamo riconosciuti da tutti come una società seria. Molti sottovalutano la forza di questa società, nonostante quello che ha costruito in questi anni”.

Leggi anche > IL MESSAGGIO DI ADDIO AL SASSUOLO DI ALFRED DUNCAN

In seguito, Carnevali risponde alle domande sui rinnovi di contratto delle figure societarie e sulle richieste di mercato pervenute per i giocatori neroverdi: De Zerbi? Non siamo rassegnati al suo addio, c’è stato qualche risultato negativo ma non c’è mai stata la volontà di mandarlo via, ha la nostra fiducia perché ha molte possibilità di crescere. Nel momento in cui dovremo decidere, io e i miei collaboratori faremo le dovute valutazioni. Anche Giovanni Rossi e Francesco Palmieri sono in scadenza, ma non ne parla nessuno: fino al 30 giugno 2020 avremo modo di costruire le nostre strategie per il futuro. Haraslin arriva in prestito con opzione per il riscatto, sarà con noi anche nella prossima stagione. Defrel? Il suo ritorno è un colpo di mercato, è recuperato completamente: insieme a lui aspettiamo anche Chiriches e Marlon, due giocatori di grande importanza. Boga, Berardi, Traorè e Locatelli hanno avuto richieste di mercato: significa che i nostri giocatori sono allettanti e che stiamo facendo un buon lavoro, ma il Sassuolo sa anche dire di no. Molti giocatori sono cresciuti anche grazie a De Zerbi, è pagato per questo”.

foto: LaPresse

“Caprari? Non c’erano le condizioni giuste per acquistarlo, è un giocatore versatile e di qualità ma l’investimento richiesto non era adeguato. Abbiamo incontrato gli agenti e soprattutto il club. Gomez? E’ un giovane identificato dalla nostra area sportiva, farà parte della Primavera con la possibilità di allenarsi con la prima squadra. Palmieri? La Primavera si è ripresa e sta facendo bene, ma in generale il suo lavoro è a tutto tondo sul settore giovanile. L’operato di Francesco è ottimo, ma non abbiamo ancora parlato di rinnovo”.

SEGUICI ANCHE SU INSTAGRAM!

GUARDA ANCHE:
POTREBBE INTERESSARTI:

Riguardo Gabriele Boscagli

Gabriele Boscagli
Appassionato di calcio, ha deciso di condividere la passione per il Sassuolo con noi di Canale Sassuolo. In redazione è il pilastro del settore giovanile. Per contattarmi scrivere a settoregiovanile@canalesassuolo.it

Potrebbe Interessarti

Claud Adjapong

Claud Adjapong chiude al ritorno al Sassuolo: “Esperienza conclusa”

Nonostante sia ancora legato contrattualmente al Sassuolo, Claud Adjapong ha dichiarato concluso una volta per …