lunedì , 23 settembre 2019
Home / Notizie Neroverdi / Sassuolo, presentati ufficialmente alla stampa Caputo e Traorè
Francesco Caputo, Hamed Junior Traorè e il direttore Giovanni Rossi
foto: Canale Sassuolo

Sassuolo, presentati ufficialmente alla stampa Caputo e Traorè

Il Sassuolo ha presentato questa mattina Francesco Caputo e Junior Traorè, ultimi due arrivi della campagna acquisti estiva, presso la sala stampa del Mapei Football Center: Canale Sassuolo era presente e ha raccolto le prime dichiarazioni in neroverde dei due giocatori ex Empoli.

Prende la parola il direttore sportivo Giovanni Rossi: “Presentiamo oggi Ciccio Caputo e Junior Traorè, arrivati dall’Empoli al termine di una lunga trattativa, erano molte le squadre interessate a loro. Ciccio ha fatto 16 gol nell’ultima stagione ed è stato uno degli attaccanti italiani più prolifici, Junior è uno dei profili più interessanti in Italia della classe 2000. Entrambi daranno un grosso contributo alla nostra causa e rispettano la linea della società, ovvero prendere giovani e giocatori che facciano spogliatoio. Siamo riusciti a dare all’allenatore questi due giocatori prima dell’inizio del ritiro di Vipiteno. Termini contrattuali? Ciccio arriva a titolo definitivo e ha firmato un triennale, Junior in prestito biennale con obbligo di riscatto e ha firmato un quinquennale. Mercato? Siamo a buon punto, abbiamo individuato i ruoli principali per migliorare la rosa. Non abbiamo ancora finito, cerchiamo di farlo nel più breve tempo possibile per consegnare il gruppo definitivo al mister. Lirola, Babacar e Boateng? Tutte le situazioni sono da sviluppare, Babacar interessa a delle squadre ma per concludere la trattativa devono essere d’accordo tutte e tre le parti”.

Francesco Caputo
foto: Canale Sassuolo

Queste le prime parole in neroverde di Ciccio Caputo: “Buongiorno a tutti, vorrei ringraziare la proprietà, l’ad Carnevali, il direttore Rossi e mister De Zerbi, che mi ha voluto fortemente qua chiamandomi molte volte. Tante squadre mi hanno cercato, ma la mia priorità è sempre stata il Sassuolo: basti pensare che il mio ex allenatore, ora al Genoa, mi ha chiamato ma ho rifiutato. Mi metterò a disposizione del mister per dare il massimo sia dentro che fuori dal campo”. E’ il turno di Junior Traorè: “Buongiorno, ringrazio la società per la fiducia che ha riposto in me, sono contento di essere qui”.

Risponde Caputo: Sono il centravanti che il Sassuolo non aveva? Vengo da un grande campionato a livello personale, per certi versi poteva anche essere migliore. Sono qua per aiutare i miei compagni a crescere e toglierci tutti insieme delle belle soddisfazioni”. Risponde Traorè: “Il Sassuolo è una società importante con giocatori forti, io vengo qua per dare il mio contributo. Non ho visitato ancora la città. Le mie caratteristiche? Chi mi conosce sa quali sono, io sono a disposizione del mister, deciderà lui dove schierarmi. Ho visto un bel Sassuolo l’anno scorso quando l’ho affrontato, gioca bene ed ha un buon palleggio, cerca sempre di andare avanti”. Risponde Caputo: “De Zerbi mi voleva già a Foggia, ho visto il suo percorso e le sue idee di calcio e si avvicinano molto a quelle di Andreazzoli, quindi entro in un contesto che conosco già abbastanza. Cosa mi aspetto? Le squadre del nostro livello hanno come primo obiettivo la salvezza; se nell’arco del campionato le cose dovessero andare nel verso giusto, non ci poniamo limiti. Sono un ambizioso, darò sempre il massimo cercando di trascinare la squadra”.

Hamed Junior Traorè
foto: Canale Sassuolo

Prende nuovamente la parola il direttore Rossi: Difficoltà nel tesserare i giocatori perché Sassuolo è una cittadina industriale? Chi è qui da molti anni è orgoglioso di vedere la società cresciuta così tanto, che ha uno stadio di proprietà e un centro sportivo. Abbiamo convinto giocatori di Barcellona, Chelsea e Borussia Dortmund a vestire la maglia del Sassuolo: vuol dire che tutto quello che è stato fatto viene riconosciuto”. Risponde Caputo alla stessa domanda: “Per un giocatore, vedere stadio di proprietà e centro sportivo è il massimo, coniugati alla fiducia che viene riposta in lui. Il Sassuolo è una delle migliori società di Serie A. Masucci e Troiano? La nostra amicizia trascende dal contesto sportivo, siamo stati pure in vacanza assieme quest’estate. Appena hanno saputo della possibilità che avevo di andare al Sassuolo, mi hanno raccontato tutto, loro che hanno vissuto quest’ambiente dall’interno. Mi hanno fatto anche contattare da Magnanelli, questo mi fa soltanto piacere”. Risponde Traorè: Io obbligato a venire qui dalla sinergia con la Juve? Ho deciso di venire al Sassuolo perché è la società che più mi ha voluto”. Risponde Rossi: “Ormai, su ogni giocatore che viene acquistato dal Sassuolo viene fatto anche il nome della Juve. Noi abbiamo buoni rapporti con tutte le squadre, fare affari con società più grandi di noi significa che quello che stiamo facendo viene riconosciuto”.

GUARDA ANCHE:
POTREBBE INTERESSARTI:

Riguardo Gabriele Boscagli

Gabriele Boscagli
Appassionato di calcio, ha deciso di condividere la passione per il Sassuolo con noi di Canale Sassuolo. In redazione è il pilastro del settore giovanile. Per contattarmi scrivere a settoregiovanile@canalesassuolo.it

Potrebbe Interessarti

Aristidi Kolaj

Prestiti Sassuolo, Settimana 5: esordio con gol per Aristidi Kolaj

SERIE A Claud ADJAPONG: rimasto in panchina in Juventus-Verona 2-1. Khouma BABACAR: rimasto in panchina …

Questo sito si avvale di cookie. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. cookie policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi