sabato , 15 agosto 2020
Home / Campionato / Sassuolo-Crotone, Di Francesco: “Abbiamo fatto la partita”

Sassuolo-Crotone, Di Francesco: “Abbiamo fatto la partita”

Eusebio di Francesco è stato sicuramente l’uomo in più nel Sassuolo di oggi. L’ingresso dalla panchina di Sensi e Iemmello ha portato i neroverdi alla vittoria. Emiliani che escono indenni da una partita che avrebbe potuto avere risvolti molto negativi. Sassuolo sfortunato che colleziona due traverse (come il Crotone) , 15 calci d’angolo e 7 tiri in porta (solo tre per gli Squali). La rete sembra stregata, ma i cambi ordinati dal Mister in tre minuti ribaltano il risultato.

Ecco le dichiarazioni del Mister

Si aspettava un Crotone così pimpante, vi ha messi in difficoltà? “Si sono stati bravi, hanno giocato con un 4-3-3 per noi inaspettato. Sono partiti bene, è anche vero che però loro hanno fatto un tiro e un goal quando noi abbiamo creato moltissime occasioni per fare male. Bravi loro a concretizzare anche se alla fine hanno fatto solo tre tiri e preso due traverse. Loro potevano chiuderla, però noi siamo stati bravi a reagire. Per lunghi tratti noi abbiamo fatto la gara, ma vince chi fa goal e a volte serve un pizzico di fortuna per rimettere in piedi queste partite.

Quindi secondo lei risultato giusto o un pareggio sarebbe stato il punteggio migliore? “Sentendo tanti altri allenatori dico che la nostra è meritata. Se tiri 20 volte in porta e trovi due traverse e crei molte occasioni da gol e movimenti pericolosi, il Sassuolo ha fatto di più del Crotone. Però capisco il Crotone che sta vivendo una situazione difficile, non è facile venire a Sassuolo e cercare di fare una partita in un certo modo. Rispetto ad altre gare però ho visto i rossoblù più pimpanti.”

Mister i cambi che ha deciso sono stati determinanti addirittura in questo caso Sensi e Iemmello sono andati in gol: “Nei cambi ci vuole fortuna e bravura, però i cambi si legano a situazioni. Il Crotone era molto basso e Sensi dava qualità più tecniche rispetto alla profondità e forza come Biondini e questo mi ha dato ragione. Per Iemmello è la stessa cosa, andando spesso al cross ed attaccando esternamente mi serviva un uomo più da area di rigore.

Mister dove può arrivare il Sassuolo, dopo otto giornate questo campionato le sembra più o meno qualitativo? “Ogni anno sento parlare di più o meno qualità. Il Campionato Italiano è così, con squadre anche piccole organizzate, che possono giocarsela in tutti i campi. Noi come il Sassuolo secondo me ci manca qualche punto. Tra burocrazia e altre questioni ci mancano punti che potevano rendere la classifica molto diversa, ed è quello che meritavamo.

 Partite ravvicinate tra campionato e coppa, a partire da giovedì, e lei ha la rosa un po’ ancora corta. Ieri si è infortunato Letschert: “Si, ieri in allenamento si è infortunato anche Timo. Non abbiamo molte soluzioni dietro perché nell’Europa League la nostra lista è cortissima. Avendo anche altri uomini infortunati, non posso sfruttare tutte le possibilità con i giocatori che ho. Di necessità virtù. Speriamo almeno di recuperare Duncan in questa settimana.”

Per Missiroli e Berardi ci sono tempi di recupero pronosticabili? “Ci vorrebbero i dottori, però vi dico non in questa settimana, ma nella prossima di sperare che possano allenarsi con noi”

GUARDA ANCHE:
POTREBBE INTERESSARTI:

Riguardo Federico Anarratone

Federico Anarratone
Chi in Liguria tifa Sassuolo? Forse solo lui! Fede è di Genova, folgorato dai colori neroverdi durante un Sampdoria-Sassuolo gara playoff del 2011/12, da quel momento per lui esiste solo la squadra di Piazza Risorgimento.

Potrebbe Interessarti

Campionato Serie A 2020-21: il calendario di tutte le date

Tutte le date del prossimo campionato di Serie A 2020-2021, l’inizio e la fine del …