domenica , 17 ottobre 2021
Home / Notizie Neroverdi / Raspadori a Generazione Azzurra: “La Nazionale è un orgoglio e una fortuna”
raspadori generazione azzurra
foto: sassuolocalcio.it

Raspadori a Generazione Azzurra: “La Nazionale è un orgoglio e una fortuna”

Giacomo Raspadori, alla prima convocazione con la Nazionale Maggiore, è stato intervistato dall’ufficio stampa della FIGC per la rubrica Generazione Azzurra: l’attaccante del Sassuolo, in viaggio verso il ritiro dell’Under 21, ha risposto a cinque domande sulla propria esperienza in Nazionale e sui propri obiettivi futuri.

Sugli inizi: “Ho iniziato nella parrocchia del mio paese con mio padre e mio fratello: appena potevo, ovvero a 6 anni, i miei genitori mi hanno iscritto alla scuola calcio del mio paese, il Progresso di Castelmaggiore. Il mio percorso è nato dove sono nato e cresciuto”.

Sulle Nazionali giovanili: “Ho bei ricordi di tutte le selezioni di cui ho avuto la fortuna di far parte, dall’Under 15 all’Under 21. Il ricordo più bello è il mio primo gol in maglia azzurra: giocavamo contro la Croazia qui in Italia, ero in Under 16”.

Giacomo Raspadori
foto: Alberto Benaglia

Sulla prima convocazione: “Ero a casa con i miei genitori a Bologna: è stato un momento magico, è una cosa così grande che si fa persino fatica a sognarla. Quando inizi il tuo percorso vuoi arrivare più in alto possibile, ma queste cose si fanno fatica a sognare tanto sono belle e grandi. E’ stata un’emozione fortissima, ho subito abbracciato tutte le persone che erano con me”.

Sulla maglia azzurra: “E’ un motivo di grande orgoglio, penso che tutti i ragazzi della mia età vorrebbero essere al mio posto per rappresentare una nazione intera. Penso che la Nazionale sia una delle cose più belle che ti possano accadere, è davvero una fortuna e credo che non si debba far altro che onorare la maglia ogni secondo che si indossa”.

Sugli obiettivi futuri: “Mi ritengo un ragazzo molto ambizioso, non sono uno che si pone obiettivi precisi ma fin da piccolo sono cresciuto pensando che ogni giorno bisogna dare il meglio di se stesso, bisogna aggiungere qualcosa al proprio bagaglio personale. Credo che questo sia il più grande obiettivo che un calciatore si possa fissare: con questa mentalità gli obiettivi più importanti arrivano, non come punti di arrivo ma come punti di partenza”.

Unisciti al canale Telegram di CS!

GUARDA ANCHE:
POTREBBE INTERESSARTI:

Riguardo Gabriele Boscagli

Appassionato di calcio, ho deciso di condividere la passione per il Sassuolo e per la scrittura con Canale Sassuolo. In redazione è il pilastro del settore giovanile. Per contattarmi scrivere a settoregiovanile@canalesassuolo.it

Potrebbe Interessarti

dionisi premio briglia d'oro

Mister Dionisi vince il premio “Briglia d’Oro 2021”

La vittoria della Serie B con l’Empoli ha portato mister Dionisi a sedersi sulla panchina …