venerdì , 2 Dicembre 2022
martin erlic sassuolo
foto: Getty

Martin Erlic convocato al Mondiale con la Croazia: “Una sorpresa, ma ci ho sempre creduto”

Martin Erlic sarà l’unico giocatore del Sassuolo a presenziare ai Mondiali in Qatar, al via domani con la sfida inaugurale Qatar-Ecuador. Il difensore centrale neroverde è stato convocato dalla Croazia di Zlatko Dalic dopo appena tre presenze in Nazionale A. Prima di partire per il Qatar, Erlic ha rilasciato un’intervista a TRC per la quindicesima puntata di Nero&Verde: queste le sue parole.

Come ho saputo della convocazione? Stavo facendo allenamento e sono corso in spogliatoio non appena avevo finito. Ho ricevuto tantissimi messaggi e da lì ho capito che ero stato convocato. Ho parlato subito con i miei familiari: erano strafelici perché sanno cosa ho passato, da dove arrivo e dove sono adesso. Penso che ogni giocatore sogni di andare ai Mondiali. La Croazia? La mia storia con la Nazionale è iniziata in Nations League: non avevo fatto neanche una partita di qualificazione ai Mondiali. Ho fatto solo tre partite e mister Dalic è rimasto sorpreso dalle mie prestazioni, senza contare il mio lavoro nel club. Sicuramente mi hanno seguito negli anni precedenti, ma questa convocazione resta una sorpresa: chi se la aspettava? La Nazionale per noi croati rappresenta tutto: non lo fai per te stesso ma per il tuo popolo. Ognuno ha la sua storia, ma in comune abbiamo la guerra vissuta dai nostri genitori, che ci lega tantissimo alla nostra nazione”.

L’esordio? Ormai ogni squadra gioca a calcio: il Marocco ha tanti giocatori che militano in Europa e alcuni anche in Italia. Bisogna stare attenti anche se sulla carta partiamo come favoriti: se non stai attento novanta minuti vieni punito. Il girone è difficile: anche il Canada ha giocatori che militano in Europa, mentre il Belgio ha dei campioni. Il giocatore simbolo della nostra Nazionale? Mi viene subito in mente Luka Modric: è un giocatore fantastico, non so neanche come descriverlo. Ha vinto il Pallone d’Oro e i suoi numeri parlano chiaro. Poi nomino Kovacic, Brozovic e Perisic: dietro abbiamo una linea molto giovane e questi giocatori ci danno esperienza. La nostra Nazionale è un po’ un mix ed è una bella squadra”.

erlic friburgo
Foto: calciodangolo.com

La finale del 2018? Una parte del Mondiale l’ho visto a casa, era estate: ci trovavamo anche nel bar con gli amici e tifavamo Croazia. Semifinale e finale le ho vissute in ritiro con lo Spezia, era il mio primo anno lì: non l’ho vissuta con i miei familiari ma ero da solo, chiuso in camera. E’ stato un traguardo importantissimo per noi: siamo un piccolo popolo che ha tanti talenti e bravi giocatori. Ritorno sulla convocazione: a pensarci adesso è una cosa pazzesca, ma sotto sotto ci ho sempre creduto. Rifarei tutto quello che ho fatto finora: ho sempre avuto in testa da dove venivo e alla fine il mio obiettivo è sempre stato aiutare la mia famiglia. Se incontrerò difficoltà, mi dirò di affrontarla a viso aperto e di dare sempre il massimo. Parlando con mio zio, gli avevo promesso che sarei andato in Qatar: non sapevo come, ma glielo avevo promesso”.

“Sono partito dal settore giovanile del Sassuolo: ho fatto due anni in Primavera. Ogni minima esperienza mi ha aiutato, dal Sassuolo al Sudtirol, passando per i quattro anni bellissimi allo Spezia e per i mister avuti. Quest’anno sono sicuramente migliorato come persona e come giocatore: mister Dionisi mi ha aiutato tantissimo. Il Mondiale in inverno non è una cosa normale, ma i giocatori saranno più in forma rispetto all’estate. Bisogna ambientarsi al clima, non solo noi ma tutti. Italia? Mi dispiace che non si sia qualificata, ha giocatori importantissimi e anche alcuni miei amici ci giocano. Questo è il calcio, non bisogna mai sottovalutare l’avversario altrimenti può succedere che non ti qualifichi per il Mondiale”.

Segui CS anche su Instagram!

GUARDA ANCHE:
POTREBBE INTERESSARTI:

Riguardo Gabriele Boscagli

Appassionato di calcio e di sport in generale, ho deciso di condividere la passione per il Sassuolo e per la scrittura con Canale Sassuolo. In redazione curo la sezione del settore giovanile. Per contattarmi, scrivere a settoregiovanile@canalesassuolo.it.

Potrebbe Interessarti

Prestiti Sassuolo

VIDEO – Andrea Ghion incanta a Catanzaro: il primo gol con le Aquile è un gioiello

Quest’estate, Andrea Ghion ha compiuto una scelta importante rinunciando alla Serie B con il Perugia …