venerdì , 7 Ottobre 2022
prestiti sassuolo
foto: gianlucadimarzio.com

Luca Moro: “Intensità altissima in Serie A, al Sassuolo consiglio Freddi Greco”

Luca Moro ha concluso la sua prima stagione in Serie C con 21 gol in 28 presenze: l’attaccante classe 2001, in forza al Catania fino a pochi giorni fa, non disputerà più alcuna partita di campionato a causa del fallimento della società etnea. Moro ha rilasciato un’intervista a ItaSportPress: queste le sue parole, sul Sassuolo e non solo.

Sugli attaccanti del Sassuolo: “Scamacca per struttura è simile a me, invece Raspadori è un attaccante di movimento che ti gira attorno e ti mette sempre la palla giusta, ma sono entrambi grandi attaccanti. Fare coppia con loro sarebbe tanta roba per un giovane come me. Al Sassuolo e all’ad Carnevali consiglierei Freddi Greco, ma in organico il Catania ha tanti giocatori interessanti”.

Non mi è mai successo di piangere per il calcio. Non ho vissuto momenti così importanti né per una sconfitta né per una vittoria. In Nazionale ho vissuto un’emozione forte, non ho scambiato la maglia azzurra con nessuno dopo il triplice fischio dell’arbitro. Ammetto che neanche con il mio idolo Robert Lewandowski l’avrei fatto, tanto ci tenevo alla mia prima casacca dell’Italia”.

Segui CS anche su Instagram!

Sui sogni Inter e Nazionale: “In Serie A sogni di giocare con qualsiasi squadra pur di partecipare al massimo campionato ma, per il momento, sogno il debutto con la maglia neroverde facendo anche gol. E’ il sogno di tutti i calciatori e anche il mio partecipare a un Mondiale o all’Europeo. Al momento ci sono molti giocatori validi in Nazionale, però dipende da me in futuro. Intanto finisco bene la stagione a Catania (intervista rilasciata prima della notizia del fallimento, ndr) e poi continuo a fare gol col Sassuolo. E’ chiaro che la telefonata del ct Mancini mi farebbe saltare di gioia e credo che potrei piangere di felicità. Ecco sarebbe la mia prima lacrima spesa per il calcio”.

Sul cambio di categoria: “Cambia il tipo di gioco sicuramente, per fortuna a Catania costruiamo dal basso e avrò questo vantaggio. Ho visto tante partite del Sassuolo e l’intensità è altissima in Serie A dove si gioca rasoterra anziché con i lanci lunghi come spesso accade in Serie C. Sarà anche fondamentale il gesto tecnico pulito”.

GUARDA ANCHE:
POTREBBE INTERESSARTI:

Riguardo Gabriele Boscagli

Appassionato di calcio e di sport in generale, ho deciso di condividere la passione per il Sassuolo e per la scrittura con Canale Sassuolo. In redazione curo la sezione del settore giovanile. Per contattarmi, scrivere a settoregiovanile@canalesassuolo.it.

Potrebbe Interessarti

abbonamenti sassuolo calcio

Abbonamenti Sassuolo, conclusa la campagna: sono più di seimila le tessere sottoscritte

Con un comunicato apparso sul proprio sito, il Sassuolo ha ufficializzato la chiusura della campagna abbonamenti per la …