lunedì , 12 aprile 2021
Home / Interviste / L’intervista di Martina Tomaselli e Gianpiero Piovani a La Giovane Italia

L’intervista di Martina Tomaselli e Gianpiero Piovani a La Giovane Italia

Martina Tomaselli e Gianpiero Piovani sono stati intervistati a La Giovane Italia, su Sky. La centrocampista e l’allenatore del Sassuolo Femminile hanno parlato di sé e della loro esperienza.

Martina Tomaselli è una ragazza semplice – ha esordito il mister – È arrivata nell’anno in cui ero a Brescia. Aveva solo 16 anni, non l’aveva mai vista giocare, ma il ds mi disse che era una ragazza di prospettiva. Io ero appena entrato nel mondo del Femminile e Martina la feci giocare subito, in una finale di Supercoppa, che vincemmo 4-1 con la Fiorentina. Fu la migliore in campo in un ruolo non suo, come quinta di destra a centrocampo. Mi ripagò la possibilità che le ho dato. È una ragazza che dà l’anima sia in campo che fuori, mi sta dando una grossa mano. È con me da quattro anni, significa che ci stiamo dando qualcosa l’un l’altra. È cresciuta molto, anche con l’autostima e aiutata dalle compagne di squadra più esperte. Magari le stesse che hanno aiutato anche me, che mi hanno introdotto in questo mondo”.

Di quell’esordio ha parlato anche Martina: “Era la prima partita che facevo con la maglia del Brescia. Credevo di non giocare, ma poi mi vidi in formazione in un ruolo non mio. Chiamai mia mamma dicendo: ‘questo è matto’. Era la prima partita e avevo davanti giocatrici forti…”

RESTA AGGIORNATO SUL SASSUOLO CALCIO FEMMINILE

Mister Piovani parla della sua esperienza nel mondo del calcio femminile: “Avere a che fare con delle donne non è più complicato, è più semplice rispetto ad avere a che fare con degli uomini. Loro capiscono dove possono arrivare e dove devono fermarsi. Alle donne bisogna sempre dire la verità, non raccontare frottole. Devi essere diretto, credibile sia in campo che fuori. Questo loro lo apprezzano. Se una gioca male, devo farglielo presente. Le donne la prendono meglio che gli uomini. Per me è un vantaggio come allenatore”.

La Tomaselli è d’accordo: “Confermo ciò che dice il mister. Penso che sia molto sincero in quello che fa e quello che dice. Noi donne la prendiamo meglio, io ho avuto una tirata d’orecchie dal mister, che mi diceva di rimanere concentrata e svegliarmi. Dopo quella tirata d’orecchie ci ho messo qualcosa in più”.

Il metodo di Piovani si basa sul divertimento: “Quando entrano in campo io dico alle ragazze di divertirsi. Significa entrare in campo con la volontà di vincere le partite ma per divertimento. Così si vince. Quando giocavo, ho avuto tanti allenatori bravi. Avevo un allenatore che quando si vinceva stappava le bottiglie e quando si perdeva non ci guardava in faccia per una settimana. Io invece credo che ci voglia equilibrio, specie nel Femminile”.

Martina Tomaselli rivela il segreto suo e delle sue compagne: “La forza del nostro gruppo è di essere una squadra sia in campo che al di fuori. Ci troviamo, stiamo insieme… L’anno scorso eravamo in una palazzina, dove vivevamo in sei, tutte insieme…”

Il gruppo è fondamentale anche per il mister: “Il gruppo squadra, con l’emergenza Covid lavora insieme ancora di più. Rispettando le regole andiamo avanti per la nostra squadra. Sotto questo punto di vista sono impeccabili. A volte coinvolgevano anche me”.

UNISCITI AL NOSTRO GRUPPO TELEGRAM

Il calcio femminile sta diventando una realtà: “Siamo ancora indietro, ma rispetto a un tempo molte più ragazze oggi giocano a calcio. Alcuni genitori frenano le ragazzine, ma dovrebbero abbattere le barriere, facendo divertire le proprie figlie dove meglio credono. Anche Martina, è stata spinta dai genitori”.

La conferma arriva dalla Tomaselli, che spiega l’importanza della famiglia: “La vicinanza dei genitori è fondamentale nella propria vita. Due anni fa mi sono rotta il crociato e ho fatto la riabilitazione a casa. Loro mi sono stati di tanto aiuto, non mi hanno fatto sentire sola, mi hanno alleggerito l’infortunio…”

Infine, il mister commenta il campionato della squadra: In questo momento stiamo facendo con un anno di anticipo quello che dovevamo fare l’anno prossimo. Tanto di cappello a loro, che sono sul pezzo e cercano sempre di stimolarsi da sole e cercare di migliorarsi”.

Sassuolo-Napoli Femminile, esultanza Piovani
foto: sassuolocalcio.it
GUARDA ANCHE:
POTREBBE INTERESSARTI:

Riguardo Giuseppe Guarino

Giuseppe Guarino
Giornalista beneventano ma neroverde, mancino e grafomane. Sempre attento a tutto ciò che gli cambia attorno, ma con leggerezza. Prova a dare la sua visione sul mondo del Sassuolo

Potrebbe Interessarti

Maxime Lopez L'Equipe Sassuolo Olympique Marsiglia

Maxime Lopez a L’Equipe: “Firmerò con il Sassuolo per i prossimi 4 anni”

Maxime Lopez, attualmente in prestito dall’Olympique Marsiglia al Sassuolo, ha annunciato in un’intervista al quotidiano …