giovedì , 3 dicembre 2020
Home / Notizie Neroverdi / Le altre di A: derby a parte, molto rumore per nulla

Le altre di A: derby a parte, molto rumore per nulla

Dopo che la passata giornata di campionato sembrava aver aperto qualche spiraglio di incertezza in un torneo che per molti ha già scritto i suoi verdetti, il turno numero 32 sembra aver “rimesso le cose a posto”. Questo innanzitutto nelle prime posizioni, dove la Roma non riesce a tenere il passo della Juventus e, fermandosi sull’1-1 all’Olimpico al cospetto di un’Atalanta che cosolida le sue ambizioni europee, perde terreno nei confronti della capolista che ora, forte della vittoria sul campo del Pescara fanalino di coda, è a +8 a sei turni dalla fine dei giochi.

Ma le gare pre-pasquali sono state caratterizzate anche da due derby; quello di Milano, con entrambe le squadre della città meneghina in salsa orientale, e quello toscano tra Fiorentina ed Empoli. Mentre il primo ha visto, così come all’andata, un rocambolesco pareggio concretizzatosi in pieno recupero, il secondo ha visto la compagine di Martuscello raccogliere inaspettatamente i tre punti e fare un passo in avanti forse fondamentale ai fini della salvezza. Il Crotone, unica squadra che pare avere qualche possibilità di impensierire i biancoazzurri, ha raccolto un buon punto sul campo del Torino pareggiando per 1-1 ma si mantiene a -5 dal quartultimo posto e si troverà davanti un calendario di certo non agevole da qui al termine del campionato.

fior-emp

 

Il Napoli consolida le proprie ambizioni di scalzare la Roma dal secondo posto con un pererntorio 3-0 all’Udinese, mentre la quarta piazza è ancora nelle mani della Lazio che non riesce a battere il Genoa, che dopo la sfortunata parentesi Mandorlini è di nuovo guidato da Ivan Juric e davanti al proprio pubblico riesce a strappare un punto che fa morale. La netta affermazione del Cagliari sul Chievo, con un 4-0 senza appello, e il pareggio a reti bianche tra un Palermo con un piede in B e il Bologna chiudono il quadro del turno.

Che le lotte per scudetto e salvezza siano da considerarsi già chiuse? Ancora l’aritmetica dà qualche speranza a chi non vuole perdere la curiosità di seguire il campionato, certo è che l’unica zona della graduatoria dove ancora i giochi devono essere scritti è quella relativa ai piazzamenti per l‘Europa League. Da quelle parti un anno fa una squadra di nostra conoscenza stava dicendo la sua, ma bando alle nostalgie…

GUARDA ANCHE:
POTREBBE INTERESSARTI:

Riguardo Massimiliano Todeschi

Massimiliano Todeschi
Giornalista fulminato sulla via di Sassuolo dopo decenni di indifferenza verso il calcio. Miracoli neroverdi.

Potrebbe Interessarti

L’ex Sassuolo Floro Flores è il nuovo allenatore della Paganese U17

Giunge una nuova esperienza in panchina per l’ex attaccante di Sassuolo, Napoli e Udinese Antonio Floro …