martedì , 26 ottobre 2021
Home / Notizie Neroverdi / Inside Serie A, parla Ferrari: “Orgoglioso di aver fatto la gavetta, ci stiamo adattando al calcio di Dionisi”
foto: sassuolocalcio.it

Inside Serie A, parla Ferrari: “Orgoglioso di aver fatto la gavetta, ci stiamo adattando al calcio di Dionisi”

Gian Marco Ferrari ha parlato ai microfoni della Lega Serie A all’interno del programma Inside Serie A, magazine internazionale prodotto dalla Lega stessa. Il numero 31 dei neroverdi ha parlato del suo percorso dai dilettanti fino alla Serie A e ha tirato le somme di questo inizio di stagione. Ecco un estratto della sua intervista.

Leggi anche > Premio La Clessidra: premiato anche mister Dionisi

La gavetta: “Dai dilettanti alla Nazionale potrebbe sembrare un film o un libro. Sono partito da veramente in basso e aver calpestato tutte le categorie mi ha aiutato tanto. Penso che la gavetta sia una parte fondamentale, non tanto per che tipo di giocatore sei, ma più che altro ti fa crescere dal punto di vista mentale perché arrivi al punto di dire gioco in Serie A grazie a tutto quello che ho fatto“.

L’esordio in Serie A e in neroverde: “L’esordio con l’Inter fu positivo. Esordire con una grande squadra per la prima volta con la maglia del Sassuolo è stato emozionante. Ancora più bello è stato l’aver raggiunto i tre punti. L’inizio in Serie A è andato abbastanza bene: i primi tre anni ero riuscito a fare 9 gol, ma ultimamente la porta la vedo poco”. 

L’evoluzione del ruolo del difensore: “Il ruolo del difensore è cambiato parecchio. Adesso, oltre a difendere, il difensore deve anche sapere iniziare l’azione, portare le palle più pulite possibile agli attaccanti e ai centrocampisti per poi sviluppare l’azione offensiva. E’ una mia caratteristica quella di sapere giocare la palla ed è un metodo di gioco che mi piace molto. Non dico che debba essere un regista, però avere le idee di calcio giuste. Non serve per forza il lancio perfetto, ma anche dove, quando e come dare la palla al compagno fa la differenza”. 

Il passaggio da De Zerbi a Dionisi: “Come sempre quando c’è un cambiamento, piccolo o grande che sia, comunque incide. Siamo ancora in una fase di rodaggio, però siamo sulla buona strada. C’è ovviamente da lavorare, da fare le cose per bene, metterci sempre la determinazione giusta e questo penso che ci porterà a toglierci grosse soddisfazioni. Prima cercavamo di più il possesso e aggirare l’avversario, adesso appena troviamo un varco cerchiamo di inserirci e far male“.  

Segui CS anche su Instagram! 

GUARDA ANCHE:
POTREBBE INTERESSARTI:

Riguardo Martino Cozzi

Appassionato di calcio sin da piccolo. Ha trovato in Canale Sassuolo la redazione su misura per lui nella quale poter coltivare il suo sogno: vivere raccontando il gioco più bello del mondo!

Potrebbe Interessarti

Infortunio Filip Djuricic: per lui risentimento muscolare, i tempi di recupero

Filip Djuricic si ferma per infortunio. Uscito al minuto 26 di Sassuolo-Venezia, il serbo ha …