sabato , 14 dicembre 2019
Home / Campionato / I numeri di Juventus-Sassuolo 2-2: primo storico punto strappato all’Allianz Stadium

I numeri di Juventus-Sassuolo 2-2: primo storico punto strappato all’Allianz Stadium

Quella scritta ieri dal Sassuolo è una delle pagine più belle della sua storia, uno dei punti più alti in assoluto, non tanto dal punto di vista del risultato ottenuto, che già di per sé è storico, ma per il modo e dalle circostanze in cui esso è maturato. Un Sassuolo in emergenza in diversi ruoli: in primis in attacco, con Berardi e Defrel ancora ai box, poi in difesa, dove mancano due colonne come Ferrari e Chiriches, e in ultimo la porta, visto il forfait dell’ultimo minuto di Andrea Consigli e l’indisponibilità di Pegolo. Se in attacco e in difesa le alternative non mancano, per la porta serviva una scelta coraggiosa: le alternative erano due, o Russo o Turati. La cosa certa è che per l’uno o per l’altro sarebbe stato l’esordio assoluto in Serie A. De Zerbi ha deciso di dare l’opportunità di mettersi in mostra al giovane portiere classe 2001 Stefano Turati, e quella vissuta dal giovanissimo portiere della Primavera del Sassuolo è senz’altro la giornata calcisticamente più bella della propria vita, che si riassume, oltre che con le parate su Ronaldo e Higuain, con l’abbraccio finale a Gigi Buffon, colui che quando Turati nasceva, passava dal Parma alla Juventus. Quella fornita dal Sassuolo ieri è una delle migliori prestazioni da quando milita nella massima serie: 2-2 al triplice fischio, primo punto ottenuto in casa dei bianconeri. Il Sassuolo è una delle 3 squadre che quest’anno è stata capace di fermare la corsa di una Juventus imbattuta. Solo il Sassuolo, il Lecce e la Fiorentina sono riuscite in quest’impresa, ma esclusivamente i neroverdi nella tana del nemico.

Leggi anche > JUVENTUS-SASSUOLO 2-2: UN PUNTO STORICO. SCANSATECI QUESTO, CHIACCHIERATORI DA BAR 

Foto: Sassuolocalcio.it (Grande prestazione per l’esordiente portiere del Sassuolo Stefano Turati, classe 2001)

I numeri della partita > Al Sassuolo non riesce l’impresa di primeggiare sul possesso palla contro gli 8 volte campioni d’Italia (consecutivamente): 54% ad appannaggio dei bianconeri, ma il Sassuolo non sfigura con il suo 46% ed 83% di passaggi riusciti (84% per i padroni di casa). Guardando i numeri relativi ai tiri effettuati dalle due squadre, si direbbe che i bianconeri abbiamo preso a pallonate il Sassuolo (17 tiri a 8), ma la realtà è che entrambe le squadre l’hanno messa nel sacco due volte a testa. Sono 9 i tiri nello specchio della Juve, 4 quelli del Sassuolo; 10 le occasioni da gol della Juve, 4 quelle del Sassuolo. Un Sassuolo dunque più cinico della Juventus, capace di concretizzare la metà delle occasioni create, senza peraltro beneficiare di tante palle inattive: la Juventus sfrutta infatti un calcio di rigore per agguantare il pari, e ben 9 corner (contro i 2 del Sassuolo). Eloquente il dato sui portieri: Turati fa senz’altro meglio del collega Buffon, che si è reso in parte responsabile in entrambi i gol subiti dalla Juve; Turati compie ben 7 interventi (di cui 2 decisivi) mentre il campione della Juve soltanto 2. Falli commessi: Juventus 11, Sassuolo 13; ammonizioni: Juventus 1, Sassuolo 5; fuorigioco: Juventus 1 (gol annullato a Ronaldo), Sassuolo 1.

Foto: Sassuolocalcio.it (La perla di Boga, superato Buffon con un bellissimo pallonetto)

Curiosità > Marcatori: 4° gol stagionale per Boga, 3 dei quali segnati con big del campionato: per lui è già record di gol segnati nel corso di una stagione. 7° gol invece per Caputo, che raggiunge così Berardi. Il Sassuolo incassa il 3° gol dalla leggenda del calcio internazionale Cristiano Ronaldo ed il primo da Leonardo Bonucci. Il Sassuolo è dunque l’unica squadra che a questo punto della stagione è stata capace di strappare punti in casa della Juventus. Ex della partita sono: Filippo Romagna, che ha fatto le giovanili a Torino; Federico Peluso, entrato nella ripresa, reduce dall’esperienza in bianconero nella stagione 2013-2014, proprio prima di passare al Sassuolo (quell’anno realizzò anche un gol contro il Sassuolo); solo panchina per Demiral, così come per l’altro ex giovanili della Juve Tripaldelli. Salgono a 4 i gol subiti su rigore dal Sassuolo, ancora 0 quelli battuti.

GUARDA ANCHE:
POTREBBE INTERESSARTI:

Riguardo Andrea Manderioli

Andrea Manderioli
La favola del Sassuolo lo ha fatto appassionare al calcio. Possiede un archivio personale di dati statistici da lui raccolti e organizzati sul Sassuolo dell'era Mapei. Blogger e collaboratore presso un giornale locale con la passione di raccontare il mondo neroverde anche attraverso i numeri.

Potrebbe Interessarti

Milan-Sassuolo precedenti

Focus on Milan-Sassuolo: precedenti, curiosità, ex della partita, statistiche, quote scommesse

Domenica 15 dicembre si giocherà Milan-Sassuolo, 16esima giornata della Serie A 2019/2020: ecco precedenti, curiosità, …

Questo sito si avvale di cookie. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. cookie policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi