martedì , 20 ottobre 2020
Home / Campionato / Berardi, Sansone, Defrel: che equilibrio in attacco
Sansone e Berardi (foto: repubblica.it)

Berardi, Sansone, Defrel: che equilibrio in attacco

Con la rete segnata a Torino contro i granata Nicola Sansone ha raggiunto a quota sette gol siglati in campionato i compagni di reparto Berardi e Defrel.

In questa stagione appare, infatti, evidente l’assenza di un goleador implacabile, in grado di superare senza ostacoli l’asticella della doppia cifra di reti segnate. Altrettanto evidente risulta, tuttavia, il dato di una distribuzione assolutamente equilibrata delle marcature in riferimento ai componenti del tridente “titolare”: Sansone-Defrel-Berardi.

I tre tenori neroverdi hanno gonfiato la rete avversaria esattamente sette volte a testa e hanno dispensato cinque assist ciascuno. Equilibrio che si conferma pure analizzando le realizzazioni delle “seconde linee”: due gol a testa per Falcinelli e Politano, uno per Trotta, arrivato, però, a gennaio.

Sansone e Berardi (foto: repubblica.it)
Sansone e Berardi (foto: repubblica.it)

 

Si tratta di dati assolutamente diversi rispetto a quelli della scorsa stagione, nella quale si era affermato, in avanti, il duopolio Berardi-Zaza. Il primo aveva segnato ben 15 reti e aveva fornito 14 assist, mentre il secondo era andato a segno 11 volte in campionato. Da questo confronto emerge il fatto che, attualmente, il Sassuolo sia divenuto meno Berardi-dipendente. Di Francesco ha saputo, in tal senso, sfruttare pienamente le potenzialità di tutti i giocatori offensivi, tanto che il rendimento complessivo della squadra non ha risentito del rendimento a volte altalenante del suo numero 25.

In linea con la passata stagione sono, invece, le prestazioni di Defrel, autore di 9 gol e 6 assist con il Cesena durante lo scorso campionato. Stagione più brillante di quella passata per Sansone che ha già migliorato il suo score di 5 reti, arrivando, appunto, a quota sette.

Da questi dati si rileva, quindi, un parziale cambio di rotta in attacco, dove è crollato il totalitarismo della coppia Berardi-Zaza e dove, anche a seguito della partenza dell’attaccante lucano, si è affermata una equilibrata democrazia fra tutti i componenti del reparto offensivo. Va comunque ricordato che fino a gennaio il ruolo di punta centrale è stato conteso anche da Floccari, autore di quattro reti e, al momento della cessione a gennaio, miglior marcatore neroverde. Attualmente, dopo il terzetto d’attacco titolare, il miglior realizzatore è, invece, Francesco Acerbi, con 4 gol all’attivo, miglior bilancio stagionale per lui in carriera.

GUARDA ANCHE:
POTREBBE INTERESSARTI:

Riguardo Gabriele Gandolfi

Gabriele Gandolfi
Studente di Giurisprudenza, vive a Sassuolo e tifa Sassuolo, al Mapei è una presenza fissa. Scrive di calcio per passione e lo fa solo sulle nostre pagine.

Potrebbe Interessarti

sassuolo torino tabellino

Serie A, biglietti Sassuolo-Torino: da oggi la prevendita sul sito del Sassuolo

E’ aperta dalle 15 di oggi la prevendita dei biglietti per assistere a Sassuolo-Torino, match …