domenica , 4 Dicembre 2022
Dries Mertens, Cagliari-Napoli
foto: sscnapoli.it

Non è più domenica – Il Napoli perde il treno e spera in una terza occasione, Milan e Inter ringraziano

articolo di Giovanni Pio Marenna

Non riesce per la seconda volta in 7 giorni il sorpasso dell’Inter al Napoli per agganciare il Milan, fermato sorprendentemente a Salerno. Abborda i nerazzurri, sconfitti a San Siro dal Sassuolo, che però hanno sempre quell’asso della manica chiamato “partita in meno da recuperare” a Bologna, che nel monday night della 26esima giornata ha battuto lo Spezia, non senza difficoltà, sistemandosi in una posizione assolutamente tranquilla a 2 punti dai neroverdi. Tre potenziali punti in più per i nerazzurri per recuperare gli ultimi punti persi (2 sconfitte e un pareggio per loro nelle ultime 3 partite).

A Cagliari non è quella di Spalletti, ma quella di Mazzarri in piena crescita nelle ultime gare (non perde dallo scorso 16 gennaio a Roma) a doversi mangiare mani e piedi, sprecando più volte un 2-0 che avrebbe pienamente meritato, che avrebbe chiuso il discorso e che sarebbe stata manna dal cielo per la classifica, oltre che donare un morale che altro che gli astronauti sulle stelle. Osimhen, nel finale, salva capra e cavoli, e con loro una prestazione impietosa della squadra di Spalletti, una delle peggiori della stagione che non t’aspetti. Certo il modulo nuovo senza Insigne, con Petagna ad affiancare Mertens dal primo minuto, l’infortunio alla testa di Di Lorenzo che precauzionalmente in vista del Barcellona è stato sostituito. Ma soprattutto la grinta asfissiante dei cagliaritani, ben disposti sullo scacchiere da Mazzarri, che hanno messo alla corde gli azzurri per tutta l’ora e mezza di gioco, non lasciando mai loro un alito di fiato libero.

Massacranti, in pochi avrebbero retto all’urto sardo nella condizione in cui s’erano presentati ieri sera. A caccia di punti per allontanarsi decisivamente dalle ultime due della classe, Salernitana e Genoa, entrambe reduci dalla conquista di un punticino che facile non era. I granata, come detto, addirittura contro il Milan. Indomabili. I grifoni nello scontro salvezza a Venezia. Stoici. Anche in zona Europa League c’è una bella bagarre rispetto ad una discontinuità dei risultati. Verona, Torino e Sassuolo, lavorando senza far rumore, ringraziano e continuano a macinare punti su punti, che a 12 giornate dalla fine dovrebbero preoccupare tutte le antagoniste che stanno là davanti. Juventus, Atalanta, Lazio, Fiorentina (l’unica di questo gruppo ad aver fatto punteggio pieno, nello scontro diretto con la squadra di Gasperini) e Roma sono avvisate.

Operazione sorpasso sospesa o rinviata? Beh, è sicuramente un bel dilemma perché sono ancora tutte e tre là nello spazio stretto di 2 punti. Anche se gli indizi portano a far ipotizzare che, difficilmente, a breve le milanesi perderanno nuovamente punti contemporaneamente. Alla prossima il Milan sarà impegnato contro l’Udinese venerdì pomeriggio, mentre l’Inter sempre di venerdì ma in serata approderà a Genoa. Il Napoli invece andrà a far visita alla Lazio di Sarri. Nella vita già le doppie occasioni capitano veramente di rado. E questa era ghiottissima. Un treno perso e gli orari delle coincidenze da intrecciare per arrivare a destinazione potrebbero non coincidere più. Per le terze occasioni resta solo la speranza. Anzitutto quella di non sprecare più punti. E poi quella del crederci fino alla fine. E questo vale anche per le milanesi.

Seguici anche su Instagram

inter-sassuolo 0-2
fonte: Inter.it
GUARDA ANCHE:
POTREBBE INTERESSARTI:

Riguardo Redazione

La redazione di Canale Sassuolo è costantemente al lavoro per fornirvi informazioni in tempo reale riguardo al Sassuolo Calcio.

Potrebbe Interessarti

Nuovi siti scommesse: tanta concorrenza per accaparrarsi nuovi utenti

Le scommesse sono una grande passione degli italiani e, negli ultimi anni, tanti i nuovi …