lunedì , 15 Luglio 2024
alessio dionis esonero sassuolo
foto: sassuolocalcio.it

Dionisi dopo Sassuolo-Lazio 0-2: “Abbiamo fatto una partita da 4.5, sono deluso un po’ da tutti”

Alessio Dionisi, allenatore del Sassuolo, ha parlato a Sky Sport dopo la sconfitta interna con la Lazio. Queste le parole riportate da TuttoMercatoWeb: “La Lazio ha fatto una partita da 8, noi da 4.5 con errori da 3 e il risultato è più che meritato. Speravo finisse presto il primo tempo, non siamo stati coraggiosi. Gli errori ci stanno ma ad errore si sommava errore. Poi nel secondo tempo è stata un’altra partita ma il risultato è giusto, c’è poco da dire”.

Leggi anche > Le pagelle di Sassuolo-Lazio 0-2: errori e penuria offensiva, che brutto Sassuolo!

Sul cambio di Tressoldi nell’intervallo. Pensavi di toglierlo già nel primo tempo?
“Se avessi pensato solo alla partita di oggi lo avrei tolto prima dell’intervallo. Lui non avrebbe capito ed è per questo che non l’ho tolto, perché dobbiamo aiutarlo e supportarlo. Ha già fatto un po’ di questi errori ma se non lo si aiuta… Si allena anche bene, è cresciuto. Il cambio all’intervallo è stato fatto anche in funzione del futuro”.

Deluso dall’attacco?
“Sono deluso oggi un po’ da tutti”.

Ancora sui tre cambi all’intervallo
“Le ho fatto per mettere un po’ di freschezza mentale, ma ne avrei potuto cambiare un po’ di più. Mi aspettavo di più da tutti, come atteggiamento e personalità”.

Sull’ambiente di Sassuolo: quanto incide sulla prestazione della squadra?
“Questa realtà aiuta tanto i ragazzi perché ti supporta di più e al tempo stesso ti spinge meno perché c’è meno pressione. Per me è più positivo che negativo”.

L’allenatore neroverde, inoltre, ha parlato anche a Dazn: “Il primo tempo era difficile pensare di fare peggio, nella nostra prestazione ci sono stati errori importanti. Abbiamo avuto poco coraggio, l’errore ha chiamato errore. Loro hanno doti fisiche diverse dalle nostre, siamo stati poco bravi tecnicamente ma dovevamo aver coraggio di giocare e partecipare tutti. E non lo abbiamo fatto”.

Sperava in una reazione della squadra nella ripresa?
“A fine primo tempo erano tutti affranti. C’è un buon gruppo, si supportavano, ma se non tutti vogliono fare la partita anche in un primo tempo no è difficile essere pericolosi contro una squadra di questo livello. La Lazio non ci ha permesso di essere pericolosi, io speravo nella giocata di un singolo, speravo potesse riaccenderla. Era una serata no, ma noi siamo stati molto responsabili di questo. Dobbiamo alzare la testa e non ti aiuta nessuno quando le cose non vanno bene. Qualcuno deve crescere perché se non partecipano tutti ti ritrovi a difendere male e ad attaccare male”.

Matheus Henrique vi manca?
“Il centrocampo era tutto nuovo oggi, devi sperare che i risultati diano sicurezza e che cresca la squadra. Se perdi dei pezzi l’ingranaggio si rallenta; ci sono giocatori che per noi sono delle sicurezze. Dobbiamo avere qualità e umiltà per uscire da queste situazioni. Se non partecipano tutti alcuni giocatori si ritrovano nelle posizioni sbagliate. Oggi tante cose non sono andate”.

Segui CS anche su Instagram!

Riguardo Martino Cozzi

Appassionato di calcio sin da piccolo. Ha trovato in Canale Sassuolo la redazione su misura per lui nella quale poter coltivare il suo sogno: vivere raccontando il gioco più bello del mondo!

Potrebbe Interessarti

staff fabio grosso sassuolo

Staff di Fabio Grosso: tra novità e conferme. Non c’è Pegolo

Il Sassuolo Calcio ha diramato ufficialmente le notizie riguardo allo staff di Fabio Grosso per …