martedì , 27 luglio 2021
Home / Interviste / Ciccio Caputo a un anno dal suo messaggio: “Oggi scriverei ‘vacciniamoci’, con l’impegno di tutti ne usciremo”
ciccio caputo andrà tutto bene
foto: sassuolocalcio.it

Ciccio Caputo a un anno dal suo messaggio: “Oggi scriverei ‘vacciniamoci’, con l’impegno di tutti ne usciremo”

A un anno dal celebre messaggio “Andrà tutto bene. Restate a Casa” dopo il suo gol contro il Brescia del 9 marzo 2020, Ciccio Caputo ha voluto dire di nuovo la sua.

Ciccio ha raccontato un po’ di storia: “L’ho pensato nello spogliatoio. L’ho scritto al momento. Non sapeva nulla nessuno, poi l’ho dato al team manager e poi l’ho esposto al momento. Era la prima volta che arrivava questa pandemia. Non sapevamo come affrontarla e come andare avanti. In quel momento il messaggio era di rimanere a casa, poi c’è stato il lockdown e siamo rimasti tutti in casa. È stata la soluzione giusta in quel momento, opportuna. Perché era veramente una situazione difficile da affrontare”.

Poi, Caputo lancia un nuovo messaggio: “Questa sembra una battaglia, una guerra. È veramente dura, siamo ancora nel pieno della pandemia. Dobbiamo rispettare sempre le regole. Sono importanti. In questo momento mi viene il desiderio di fare un biglietto dove potrei scrivere ‘vacciniamoci‘. Penso che questa è la strada più giusta, la strada migliore. Sappiamo che non è facile. Ma secondo me, piano piano, se riusciamo a vaccinarci tutti e con l’impegno di tutti ne potremo uscire”.

 

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

Un post condiviso da U.S. Sassuolo Calcio (@sassuolocalcio)

GUARDA ANCHE:
POTREBBE INTERESSARTI:

Riguardo Giuseppe Guarino

Giornalista beneventano ma neroverde, mancino e grafomane. Sempre attento a tutto ciò che gli cambia attorno, ma con leggerezza. Prova a dare la sua visione sul mondo del Sassuolo

Potrebbe Interessarti

De Zerbi Sassuolo Lazio

De Zerbi: “Locatelli è pronto per la Juve. Berardi non è un arrivista, vuole essere se stesso”

Roberto De Zerbi ha parlato in un’intervista a Gazzetta dei tre nazionali neroverdi: Berardi, Locatelli …