martedì , 16 Luglio 2024
bigica dopo cagliari sassuolo
foto: sassuolocalcio.it

Bigica a Nero&Verde: “Prima parte positiva, ma potevamo chiudere secondi”

La Serie A non è l’unico campionato a fermarsi per il Mondiale in Qatar: anche il Primavera 1 osserverà una lunga sosta di quasi due mesi. Mister Emiliano Bigica, dopo aver parlato della prima parte di stagione ai nostri microfoni nel post partita di Atalanta-Sassuolo, ha tracciato un bilancio delle prime 12 partite anche ai microfoni di TRC.

“E’ stata una prima parte di campionato abbastanza positiva: la squadra ha una buona posizione di classifica ed ha giocato, a mio avviso, delle buone partite. Peccato solo per l’ultima partita con l’Atalanta, che ci avrebbe permesso di chiudere al secondo posto: non so quando mi passerà il dispiacere per non essere riusciti ad essere il solito Sassuolo. Una posizione che sarebbe stata meritata, per quanto fatto vedere dal Sassuolo nelle prime 12 partite. Credo che questa squadra avrebbe meritato 2/3 punti in più in classifica: un risultato che sarebbe stato oltre le aspettative, visto che molti dei miei ragazzi si affacciano per la prima volta al Campionato Primavera 1 e sono migliorati molto da inizio campionato ad oggi”.

La sosta? Non so se sia positiva o meno: di sicuro è una sosta forzata, per non farsi mancare nulla dopo i due anni abbondanti di Covid. Lavoreremo per farci trovare pronti a gennaio, sperando di trovare l’equilibrio giusto nel lavoro. A gennaio saremo impegnati su più fronti: ci saranno gli ottavi di Coppa Italia contro il Genoa, una squadra di Primavera 2. Un turno che dobbiamo assolutamente passare e che potrebbe portare ad un altro turno infrasettimanale nell’ultima settimana di gennaio. Dovremo essere competitivi in entrambe le manifestazioni. Nazionali? Credo che il Sassuolo sia ben rappresentato, dalla Nazionale A fino all’Under 15: di questo va dato merito a Francesco Palmieri fino all’Under 20 e alla dirigenza della prima squadra per la Nazionale A. Queste convocazioni sono frutto dei miglioramenti che i ragazzi stanno avendo in questo periodo: giocare in Europa è diverso che giocare in Italia, anche se il nostro calcio sta andando in quella direzione. Sono contento per tutti i ragazzi perché significa che stiamo facendo le cose per bene”.

Unisciti al canale Telegram di CS!

Riguardo Gabriele Boscagli

Deluso dalle big fin dalla giovanissima età, si è affezionato al Sassuolo e non lo ha più lasciato. In redazione è il pilastro del settore giovanile.

Potrebbe Interessarti

furghieri carpi

Sassuolo Primavera, continuano le cessioni: Furghieri passa al Carpi

Il Sassuolo Primavera si sta allenando da domenica scorsa in vista della prossima stagione. Uno …