martedì , 16 Luglio 2024
bigica dopo genoa sassuolo
Foto: sassuolocalcio.it

CS – Primavera, Bigica dopo Torino-Sassuolo 2-1: “Dobbiamo avere il destino tra le mani”

Il Sassuolo Primavera, dopo la sofferta ma meritata vittoria contro l’Inter di sabato scorso, capitola al 90′ contro il Torino, seconda forza del campionato: al “Piola” di Vercelli, le reti di Dell’Aquila e Savva vanificano il 15esimo centro in campionato di Kevin Bruno. A fine partita abbiamo raggiunto in esclusiva mister Emiliano Bigica, che ha commentato per noi la gara.

Sulla partita: “E’ stata una gara bella, intensa. Ovviamente c’è grande rammarico perché credo che il Sassuolo abbia fatto una giusta partita, ci sono mancati un po’ di qualità e di tempi nell’ultimo passaggio. E anche un po’ di cattiveria in certi palloni e in certi frangenti, sia in fase difensiva che offensiva, dove dovevamo essere più determinati. Amnesie difensive? Ci si lavora auspicando una crescita mentale da parte dei ragazzi. Sul campo e nel quotidiano ci lavoriamo: parliamo di situazioni che creiamo da soli. Quando parlo di crescita mentale mi riferisco a queste situazioni dove spesso facciamo la partita, giocando con grande coraggio, e alla minima disattenzione rischiamo di capitolare. E’ questo che dobbiamo evitare perché facciamo sforzi incredibili per proporre il nostro gioco in fase di possesso e per trovare le linee di passaggio. Ma anche in fase difensiva, andando a pressare alti in continuazione. Le cose da dire sono queste”.

Sul Cagliari: “E’ una partita in casa che dobbiamo assolutamente sfruttare se vogliamo puntare a qualcosa di importante: tra l’altro, oggi si sono imposti per 5-3 contro la Juve al termine di una gara avvincente. Dobbiamo prepararci bene perché mancano otto giornate, quindi 24 punti a disposizione. Dobbiamo cercare di tirare fuori il massimo: siamo nelle condizioni psicofisiche per poterlo fare. L’importante è avere il destino nelle proprie mani e non pensare agli altri”.

Sulla Viareggio Cup: “I ragazzi che hanno disputato il Viareggio sono tornati in Primavera con grande entusiasmo, fiducia e autostima. Devo essere io bravo a sfruttare questo loro entusiasmo, che può essere benzina vitale per il finale di campionato. Sono felice per Francesco Pedone, il suo staff ed i suoi ragazzi dell’Under 18: il Sassuolo mette in bacheca questo torneo per il secondo anno consecutivo, è un successo che fa bene a tutta la società”.

Sulla convocazione di Cannavaro in Serie A: “Adrian si sta allenando da un po’ di tempo con la prima squadra: lo sto trovando più maturo e cresciuto nello stare in campo e mi fa piacere che sia apprezzato anche da Dionisi e dalla prima squadra. E’ un ragazzo serio, che lavora, educato: un ragazzo che merita tutte queste soddisfazioni”.

Unisciti al canale Telegram di CS!

Riguardo Gabriele Boscagli

Deluso dalle big fin dalla giovanissima età, si è affezionato al Sassuolo e non lo ha più lasciato. In redazione è il pilastro del settore giovanile.

Potrebbe Interessarti

ESCLUSIVA CS – Maglia Sassuolo Away Puma 2024-25 o fourth kit? L’anteprima della nuova divisa

Nei giorni scorsi abbiamo parlato di qualche scivolone di Puma sulle maglie del Sassuolo per …