lunedì , 15 Luglio 2024
carnevali berardi presentazione sassuolo
foto: sassuolocalcio.it

Carnevali: “Spero che quella di Berardi fosse una battuta, Rogerio vuole andare via. E su Maxime Lopez…”

L’amministratore delegato del Sassuolo Giovanni Carnevali ha parlato a Sky Sport a margine della presentazione della maglia e della prima squadra. Impossibile non partire dalle dichiarazioni di Berardi (clicca qui per leggerle): “Il mercato è ancora lungo, anche per Berardi, bisognerà vedere cosa succederà. Ogni giorno può capitare qualsiasi cosa ed esserci qualche notizia importante. Io spero che non lo sia per Berardi, credo che la sua fosse una battuta. Nella scorsa stagione ha detto la stessa cosa, spero si ripeta quello che è successo negli anni passati”. 

Leggi anche > CS – Dionisi: “Dobbiamo sognare in grande, ma con i piedi per terra. Le parole di Berardi? Per me contano i fatti”

La passata stagione c’era un forte interesse dell’Atalanta, oggi è della Lazio?
“No. E’ vero dell’Atalanta, ma attualmente non ho avuto nessun tipo di richiesta da parte di nessuna società. Domenico è il nostro giocatore più importante e lo sa. Oggi è il suo compleanno e il regalo è reciproco: noi di continuare con lui e lui di essere la nostra bandiera. Credo che la sua fosse una battuta che arricchisce ancora di più questa bella serata”. 

Sette innesti giovani e italiani, arriva qualcuno con le spalle più strutturate? Si è parlato di Holm.
“E’ un giocatore importante, ma in questo momento stiamo valutando le uscite. Quando ci saranno, vedremo chi acquistare. Holm è già un giocatore con dei valori determinati, non è così facile: puntiamo ad andare a prendere qualche ragazzo un po’ più giovane ma con dei costi inferiori. Può darsi che arrivi anche qualche giocatore più strutturato, ma dobbiamo valutare. E’ ancora lungo, ora stiamo discutendo e cercando di concludere qualche uscita. Magari qualche ragazzo giovane di buona prospettiva, c’è ancora spazio”. 

Sembrava fatta con la Samp per Ferrari.
“Stiamo discutendo con loro e stiamo aspettando delle risposte da parte della società. Vediamo se ci sarà questa possibilità, che deve accontentare tutti, anche Gian Marco, che è un giocatore importante per noi. Spero che si possa concludere in un modo o nell’altro nei prossimi giorni”. 

Rogerio può andare al Wolfsburg: lo confermi o no?
“E’ una trattativa che stiamo portando avanti in questi giorni. Spero che anche questa si possa concludere perché da parte del giocatore c’è il desiderio di non rimanere con noi. Non so se poi con la squadra tedesca riesca a raggiungere un accordo, noi siamo abbastanza a buon punto. Poi c’è di mezzo il volere del giocatore e del procuratore, vediamo un attimo. La trattativa c’è ed è vera, speriamo si possa portare a termine in tempi brevi”. 

Leggi anche > Calciomercato Sassuolo: Rogerio al Wolfsburg, c’è l’accordo verbale

Qualche volta avete la tentazione di provare a fare un salto in più? A fare quello che ha fatto l’Atalanta negli ultimi anni, puntare alle coppe europee?
“E’ un po’ l’obiettivo, ma siamo una società giovane. Questo sarà l’undicesimo campionato di Serie A consecutivo, non abbiamo una grandissima storia e ce la stiamo costruendo con questa politica basata sui giovani. Fino a qualche anno fa non avremmo mai immaginato che la Nazionale italiana potesse vincere un Europeo con dei giocatori nostri. Credo che sia tutta una strategia che prima o poi ci eviterà di fare cessioni importanti. Ma quando arrivano proposte di grandi club che triplicano o quadruplicano il contratto di un giocatore, è giusto che gli venga data la possibilità di andare in squadre importanti. Il nostro obiettivo è quello di crescere e arrivarci: abbiamo già fatto l’Europa League con Di Francesco, speriamo di ottenere questo risultato che sappiamo essere difficilissimo da raggiungere”. 

C’è qualcosa di avviato per l’uscita di Maxime Lopez?
“A parte alcune voci che ci arrivano dai procuratori, non c’è nulla di concreto. E’ un giocatore che riteniamo importante, proveremo a far sì che possa rimanere qui con noi”.

Pensi che l’Inter possa essere il trampolino di lancio per la carriera di Scamacca?
“Penso che non abbia ancora dato il meglio di se stesso e che abbia margine di crescita. Farebbe comodo a tutte le squadre italiane. Ma se fossi in lui rimarrei ancora un anno in Premier perché un solo anno non è bastato per far capire il vero valore e le qualità di questo ragazzo. Un anno è troppo poco. In qualsiasi squadra possa approdare, è un grande acquisto. Di giovani forti come lui in quel ruolo ce ne sono pochi”. 

Sa che l’Inter non ha ancora preso un portiere?
“Ho detto di fare presto, o Ausilio e Marotta sono costretti ad andare in porta. Troveranno la soluzione migliore. Noi ne abbiamo due, ce li teniamo stretti perché sono portieri importanti. Sono convinto che tutti e due farebbero comodo alla società nerazzurra, ma magari loro puntano sugli stranieri, noi ci teniamo stretti i nostri che sono italiani”. 

Segui CS anche su Instagram!

Riguardo Martino Cozzi

Appassionato di calcio sin da piccolo. Ha trovato in Canale Sassuolo la redazione su misura per lui nella quale poter coltivare il suo sogno: vivere raccontando il gioco più bello del mondo!

Potrebbe Interessarti

federico casolari cittadella

Federico Casolari raggiunge il Sassuolo in Serie B: è un nuovo giocatore del Cittadella

Il mondo è fatto a scale, c’è chi scende e c’è chi sale. Il Sassuolo …