giovedì , 25 Luglio 2024
bigica sassuolo roma primavera
foto: sassuolocalcio.it

Bigica prima della finale Primavera: “Appuntamento con la storia, partita che si prepara da sola”

Il Sassuolo Primavera stasera contenderà lo Scudetto di categoria alla Roma: si tratta della prima finale per il club neroverde, contro la società giallorossa che invece vanta ben otto titoli. Emiliano Bigica ha parlato ai microfoni di SassuoloChannel presentando il match di stasera, in programma alle 20.30 al Viola Park di Bagno a Ripoli.

“E’ una partita storica per la famiglia Sassuolo, per noi che abbiamo iniziato questo percorso da luglio a Vipiteno con tante aspettative, arrivando da una semifinale persa in modo rocambolesco. A Vipiteno non avevo assolutamente il pensiero di poter disputare una finale Scudetto: il gruppo non era ancora formato, c’erano giocatori infortunati o altri in prima squadra. Avevamo cambiato dei giocatori fondamentali che sono andati con i grandi, dimostrando di poterci stare: questa è una soddisfazione per me e per la società. Siamo stati altalenanti nei risultati ma i ragazzi hanno sempre lavorato nel modo giusto, con attenzione e concentrazione, fino alla partita con la Fiorentina che ha portato alla qualificazione ai playoff. Da lì ho visto un cambiamento radicale: abbiamo disputato due ottime partite, ora ci aspetta un appuntamento con la storia contro la Roma, squadra già incontrata tre volte quest’anno con risultati e prestazioni alterne. Una finale però è una partita secca, ci sarà una bella atmosfera e un bel pubblico. Abbiamo provato a recuperare più possibile energie nervose e fisiche: la Roma avrà una partita in meno nelle gambe ma ripeto, è un’occasione troppo importante per lasciarsela sfuggire. Voglio vedere convinzione e coraggio: è un gruppo che si è aiutato e ha combattuto in ogni situazione. C’è poco da preparare: queste partite si preparano da sole. L’allenatore ci mette qualche accorgimento tattico. Quello di domani (stasera, ndr), al Viola Park alle 20.30 sarà l’appuntamento di domani del calcio italiano, i ragazzi avranno grandissima visibilità ed è quello che poi conta per loro. Molti di questi andranno nel calcio dei grandi e avranno fatto un’esperienza che si porteranno dietro per tutta la vita”.

Segui CS anche su Instagram!

Riguardo Gabriele Boscagli

Deluso dalle big fin dalla giovanissima età, si è affezionato al Sassuolo e non lo ha più lasciato. In redazione è il pilastro del settore giovanile.

Potrebbe Interessarti

sassuolo primavera calendario

Sassuolo Primavera, il calendario della stagione 2024/2025

La Lega Serie A ha reso noto il calendario del Campionato Primavera 1 per la …