giovedì , 26 novembre 2020
Home / Campionato / Verso Juventus-Sassuolo: sfatare il tabù Stadium
foto: lastampa.it

Verso Juventus-Sassuolo: sfatare il tabù Stadium

Per il Sassuolo la prossima tappa è lo Juventus Stadium. Un impianto dove i neroverdi non sono ancora riusciti a fare risultato, cosa peraltro comune a molte squadre di Serie A almeno negli ultimi anni. Un incontro sulla carta proibitivo per la truppa di Di Francesco, ma il cui esito, forse, così scontato non è.

Certo, al Sassuolo mancheranno Berardi e Sensi, ma dovrebbe rientrare Missiroli e questa è già un’ottima notizia. Inoltre non va dimenticato un punto focale: la Juventus, quest’anno come non mai, può solo e soltanto vincere. Non ci sono alternative per la squadra di Allegri, che dopo aver sparigliato ulteriormente le carte con l’acquisto di Higuaìn, successivo a quello di Pjanic, sembrava davvero non avere ostacoli nell’incoronarsi ancora una volta campione d’Italia fin da agosto. Ma la grande pressione dell’ambiente bianconero, che punta dritto alla Champions e che non può permettersi di steccare in campionato, potrebbe per certi versi rivelarsi controproducente.

Dopo due vittorie in altrettanti incontri contro Fiorentina e Lazio, concluso il calciomercato per Allegri gli uomini a centrocampo continuano ad essere contati. Marchisio, colonna della mediana juventina, non rientrerà se non ad autunno inoltrato, mentre l’assenza di Sturaro riduce le alternative. Un Khedira in buona forma, peraltro anche in versione goleador, rappresenta al momento l’unico elemento inamovibile del reparto.

foto: lastampa.it
foto: lastampa.it

 

Pogba, di fatto, non è stato rimpiazzato da un centrocampista di qualità ed è proprio a metà campo che potrà decidersi il match. Magnanelli e Duncan sono in un buonissimo momento e soprattutto il capitano ha potuto rifiatare durante la pausa per gli impegni delle Nazionali, che hanno invece visto impegnato il mediano ghanese. Il citato rientro di Missiroli, che speriamo possa considerarsi vicino alla forma ottimale, potrebbe dunque vedere fronteggiarsi il centrocampo “titolare” del Sassuolo con una soluzione alternativa messa insieme da Allegri con gli uomini attualmente a sua disposizione. Non che, ovviamente, la rosa bianconera sia di second’ordine, tutt’altro: ma la consapevolezza che qualche “seconda linea” potrebbe scendere in campo dal primo minuto può essere una delle chiavi per cercare di scardinare la corrazzata piemontese.

Come accennato, i precedenti allo Juventus Stadium vedono tre vittorie dei padroni di casa su altrettanti incontri disputati. Tutto sembra andare contro la possibilità di raccogliere anche solo un punto a Torino, ma anche prima delle vittorie a San Siro o all’Olimpico le speranze di alzare il vessillo neroverde parevano davvero poche. Sfruttando la voglia di reagire dopo lo spiacevole episodio della sconfitta a tavolino nel match contro il Pescara può, inoltre, costituire un ulteriore stimolo per la compagine emiliana, che non ha ancora finito di stupire: o almeno questo è l’auspicio dei tifosi.

GUARDA ANCHE:
POTREBBE INTERESSARTI:

Riguardo Massimiliano Todeschi

Massimiliano Todeschi
Giornalista fulminato sulla via di Sassuolo dopo decenni di indifferenza verso il calcio. Miracoli neroverdi.

Potrebbe Interessarti

inter-sassuolo precedenti

Serie A, le probabili formazioni di Sassuolo-Inter: c’è ottimismo per Caputo, a rischio Berardi

La 9^ giornata di Serie A si aprirà sabato 28 Novembre alle ore 15:00 con …