martedì , 29 settembre 2020
Home / Campionato / Verso Fiorentina-Sassuolo, Iachini: “Non pensiamo al passato, voglio una gara di personalità”
foto: Sassuolo Calcio

Verso Fiorentina-Sassuolo, Iachini: “Non pensiamo al passato, voglio una gara di personalità”

Prima conferenza stampa di introduzione di una gara di campionato per mister Beppe Iachini. Il nuovo tecnico del Sassuolo, dopo l’esordio al cardiopalma ma vincente di Coppa Italia, è chiamato al battesimo in Serie A con il cappellino neroverde: Fiorentina-Sassuolo è una gara non semplice, in un contesto che molto ha significato per l’allenatore nel corso della sua passata carriera di centrocampista.

“A Firenze sono stato molto apprezzato” afferma Iachini “e fa sempre piacere tornare in un posto dove si ha lasciato un segno importante anche dal punto di vista umana. Conosco bene Stefano Pioli, siamo stati compagni di squadra molti anni e la sua squadra è organizzata e ha spirito: i viola giocano in verticale e noi dovremo ben interpretare le due fasi di gioco. La Fiorentina è una squadra di ottima qualità con molti giocatori, altri giovani, di buon livello: noi siamo chiamati a fare una partita di personalità e di buona organizzazione nelle due fasi, senza rinunciare ad andare ad attaccarli”.

Sulla situazione della squadra e sulla tabella di marcia del suo lavoro: “Dobbiamo lavorare molto per arrivare dove ho in mente di portare la squadra. Ci vuole conoscenza per attivare gli automatismi in fase di possesso e non possesso che dobbiamo migliorare. Tuttavia nella partita di mercoledì alcuni concetti si sono già visti, i ragazzi sono molto disponibili ad apprendere il prima possibile, anche se non so quanto potranno essere corti o lunghi i tempi, io continuerò a battere sui concetti dell’organizzazione di gioco, la compattezza, l’intensità e la volontà di correre in avanti e di verticalizzare il gioco per mettere in difficoltà gli avversari. Prima lo faremo prima riusciremo a fare nostre le certezze di cui la squadra ha bisogno per scendere in campo con autorevolezza ed autostima: le cose ti risultano più facili perché ti conosci, ovviamente dobbiamo crescere ancora molto ma lavoraremo giorno per giorno e sono convinto che ce la faremo. Non dobbiamo pensare a quel che è successo finora” prosegue il mister “ma bisogna ripartire con quello che richiede lo staff tecnico e proporre in partita ciò che si prepara in settimana. Il processo di consocenza deve essere accelerato il più possibile.”.

Iachini mette infine in guardia dalle possibli distrazioni derivanti da momenti non favorevoli nel corso della partita, richiamando le disattenzioni evidenziate dopo aver subito il pareggio barese in Coppa Italia: Non vorrei che si subissero gli episodi negativi, anche se capisco possa essere normale quando si attraversa un periodo difficile. Forse il rigore derivato da un fallo di mano ha portato i ragazzi, per alcuni minuti, ad accusare il colpo. Abbiamo avuto due/tre opportunità per fare il secondo gol e ho visto che la squadra ha subìto, questo però non deve accadere dal momento che le situazioni vanno aggredite. A prescindere da chi scenderà in campo sarà necessario mettere in campo i concetti corretti per essere pericolosi e tenere un ritmo di gara sempre alto”.

 

GUARDA ANCHE:
POTREBBE INTERESSARTI:

Riguardo Massimiliano Todeschi

Massimiliano Todeschi
Giornalista fulminato sulla via di Sassuolo dopo decenni di indifferenza verso il calcio. Miracoli neroverdi.

Potrebbe Interessarti

I numeri di Spezia-Sassuolo 1-4: Caputo vede i 40 gol in Serie A

La prima vittoria del Sassuolo 2020/2021 non ha tardato ad arrivare: alla seconda uscita stagionale, …