sabato , 23 ottobre 2021
Home / Campionato / Verso Chievo-Sassuolo: la sfida degli ex eccellenti
fonte: A.C. Chievo Verona

Verso Chievo-Sassuolo: la sfida degli ex eccellenti

Si avvicina la partita della riscossa, o almeno tutti i tifosi neroverdi lo sperano. Al Bentegodi i neroverdi, in tempi recenti, non hanno fatto faville: lo scorso anno contro il Chievo fu uno scialbo 0-0, mentre l’Hellas riuscì a battere Magnanelli e compagni. Nell’ultimo incontro prima dello scorso Natale, al cospetto della squadra ora di Delneri, non si riuscì ad andare oltre l’1-1, il medesimo punteggio raccolto all’andata contro i clivensi.

Non una tradizione positiva recentissima, insomma, ma le parole di Francesco Acerbi, neo 28enne e oggi intervistato sul Canale Youtube del Sassuolo Calcio, suona la carica e invita i compagni a dare il massimo per invertire un trend sicuramente non positivo. Proprio la colonna della difesa neroverde ha vestito la maglia del Chievo, collezionando 24 presenze e una rete in campionato ed è uno degli ex più attesi. Inutile nascondere, però, che grande è l’attesa per un altro neroverde del passato: anzi, del recentissimo passato.

fonte: A.C. Chievo Verona
fonte: A.C. Chievo Verona

Antonio Floro Flores, a meno di due settimane dal cambio di casacca, troverà i suoi ex compagni. La sua partenza ha fatto decisamente rumore, così come il suo saluto ai tifosi, che non è passato inosservato. Così come non è stato difficile cogliere che, ringraziando i sostenitori neroverdi e i suoi ex compagni, l’attaccante napoletano abbia omesso una menzione al suo ex tecnico. Con Di Francesco Floro Flores è stato anche compagno di squadra a Perugia ed i rapporti tra i due sono sempre apparsi buoni, anche se torna alla mente la reazione stizzita dopo la rete realizzata nella seconda giornata di campionato: che quel “ma ‘un me fa’ joca”” (i napoletani perdonino la trascrizione di certo non eccellente) fosse il sintomo di un malessere più profondo?

A questo punto poco importa, di certo Floro, da professionista qual è, vorrà dare il massimo per la sua nuova maglia e non tirerà certo indietro la gamba qualora gli capitasse di segnare. Ex o non ex, la partita con i clivensi, reduci da una preziosa vittoria esterna contro il Torino, è fondamentale per alzare di nuovo l’asticella delle prestazioni e quella dell’entusiasmo, che i tifosi neroverdi non devono mancare di tirare fuori, ora più che mai.

di Massimiliano Todeschi

GUARDA ANCHE:
POTREBBE INTERESSARTI:

Riguardo Massimiliano Todeschi

Giornalista fulminato sulla via di Sassuolo dopo decenni di indifferenza verso il calcio. Miracoli neroverdi.

Potrebbe Interessarti

Dionisi Sassuolo inter

Dionisi dopo Sassuolo-Venezia 3-1: “Siamo stati bravi, ma potevamo far meglio”

Alessio Dionisi ha parlato nel post gara di Sassuolo-Venezia 3-1, commentando il ritorno alla vittoria …