mercoledì , 25 novembre 2020
Home / Campionato / Verso Atalanta-Sassuolo: il Papu Gomez guida la brigata bergamasca
fonte: repubblica.it

Verso Atalanta-Sassuolo: il Papu Gomez guida la brigata bergamasca

Il campionato dell’Atalanta ha numeri straordinari: 51 punti in 30 partite, differenza reti di +18 e quinto posto al momento consolidato. Il sogno di accedere ad un piazzamento europeo, che dalle parti di Bergamo non si vede dall’inizio degli anni ’90, potrebbe trasformarsi in realtà per la squadra di un Gasperini che ha smentito con il lavoro e i risultati i suoi detrattori di inizio stagione.

Leggi anche > LE ALTRE DI A: CAMPIONATO NON ANCORA CHIUSO?

Il simbolo di questa strepitosa cavalcata, che per molti ricorda quella del Sassuolo dello scorso anno, è rappresentato da Alejandro Gomez detto il “Papu”. Esterno offensivo di grande qualità, l’argentino è stato accostato più volte ai neroverdi nel corso del passato mercato estivo. Le sue caratteristiche di agilità e di visione di gioco avrebbero più che degnamente rimpiazzato il partente Nicola Sansone e, probabilmente, consentito di affrontare con maggiore serenità l’impegno in Europa League. 14 gol e 8 assist in 30 partite: non male come biglietto da visita per l’attaccante sudamericano, che ha per la prima volta in carriera raggiunto e superato la doppia cifra, per la gioia dei supporter della Dea.

fonte: repubblica.it
fonte: repubblica.it

 

Inutile aggiungere che la gara di sabato alle 18.00 non potrà che essere assai ostica per i ragazzi di Di Francesco, che reduci da tre sconfitte consecutive dovranno puntare dritti verso il miglior risultato ma si troveranno davanti una squadra in piena forma, reduce peraltro da uno 0-5 in casa del Genoa che non ammette discussioni. La “vendetta” di Gasperini verso la sua ex squadra è stata dunque servita e lo stesso Gomez, almeno per il momento, è possibilista su una sua permanenza a Bergamo, per la gioia di un ambiente già carico al massimo per la fine di questo campionato. In una recente intervista rilasciata alla Gazzetta dello Sport il Papu ha affermato di aspirare, legittimamente, all’approdo ad una grande squadra, pur aggiungendo se dovessi restare a Bergamo, in una squadra competitiva come quella attuale, non sarebbe un problema”. La grande consapevolezza nei propri mezzi è uno dei tratti distintivi del numero 10 atalantino, che non esita a chiarire la propria posizione “io non cambierei mai per fare panchina. Neanche in una squadra che gioca per lo scudetto. Se uno mi compra, è per farmi giocare. Se non è quella la sua idea, gliela faccio cambiare io”.

Neroverdi, dunque, avvisati: il condottiero dei prossimi avversari ha attenzioni solo e soltanto per la sua attuale compagine. Per chi si troverà a fronteggiare le accelerazioni del Papu si potrebbe prefigurare un sabato non semplice, ma le ultime prestazioni, pur non coronate da punti, hanno mostrato passi avanti sul versante del gioco. È il momento di tornare a fare risultato.

GUARDA ANCHE:
POTREBBE INTERESSARTI:

Riguardo Massimiliano Todeschi

Massimiliano Todeschi
Giornalista fulminato sulla via di Sassuolo dopo decenni di indifferenza verso il calcio. Miracoli neroverdi.

Potrebbe Interessarti

Serie A, il Sassuolo ospita l’Inter nel primo anticipo della nona giornata

Quante sono davvero le squadre che potranno concorrere per lo scudetto? Se l’anno scorso l’Inter …