giovedì , 14 novembre 2019

Tutte vogliono Di Francesco

Ormai è chiaro, tutti sognano Eusebio Di Francesco. Sempre al centro delle voci di mercato, il tecnico neroverde è l’obiettivo per la panchina di diverse società di serie A, che sperano di averlo a partire dalla prossima stagione.

ROMA – Tutto è legato al rapporto tra Spalletti e Pallotta, al di là delle battutacce e delle ripicche da scuola media. Se il toscano andasse via, arriverebbe Di Francesco. Questo è il succo della questione. Eusebio ha Roma nel cuore, è già stato prima centrocampista e poi team manager dei giallorossi. La destinazione gli sarebbe particolarmente gradita. Ma quando si usa il condizionale non c’è mai niente di certo.

FIORENTINA – Al momento è la voce più insistente. Anche qui, tutto dipende da Paulo Sousa. Va via? Resta? Va alla Juventus? Va al Borussia Dortmund? Il totomercato si scatena. Firenze sarebbe una scelta media per Di Francesco, che si troverebbe a lottare per obiettivi meno elevati rispetto a quelli di Roma e Juve. Meno pressione e una squadra di qualità: ci ricorda qualcosa.

JUVENTUS – I tifosi bianconeri non hanno mai amato Massimiliano Allegri, nonostante gli scudetti e la finale di Champions del primo anno. L’Arsenal sembra la destinazione più probabile per il tecnico livornese, causa il pensionamento di Wenger. Qualcosa potrebbe cambiare a seconda del percorso in Champions, ma sulla strada c’è un cattivo cliente come Barcellona. Il Difra è uno dei nomi caldi per sostituire Allegri, ma lo è anche Paulo Sousa e qualcuno parla pure di Spalletti. Incroci a non finire.

INTER – Opzione poco probabile, ma che fa capolino tra le pieghe delle possibilità. In cima ai sogni nerazzurri ci sono Antonio Conte e Diego Simeone. Con loro la Beneamata potrebbe tornare grande. Pioli è – proprio insieme a Di Francesco – nel mirino viola. E qui si scatenerebbe il balletto delle panchine: con l’attuale tecnico nerazzurro a Firenze, a Milano potrebbe arrivare Eusebio. E chissà che in casa Inter il tecnico abruzzese non ritrovi anche il suo gioiello Berardi.

SASSUOLO – Con i neroverdi, l’allenatore abruzzese ha ancora due anni di contratto. Permane un ottimo rapporto con la società e – nonostante i risultati di questa stagione – anche con i tifosi. Squinzi e Carnevali sembrano restii a permettergli di partire. Tra l’altro, recentemente il patron del Sassuolo ha parlato di una grossa penalità in caso di rescissione del contratto. Staremo a vedere. Ma non è assolutamente detto che Di Francesco lasci il distretto ceramico.

tutte di francesco

GUARDA ANCHE:
POTREBBE INTERESSARTI:

Riguardo Giuseppe Guarino

Giuseppe Guarino
Giornalista beneventano ma neroverde, mancino e grafomane. Sempre attento a tutto ciò che gli cambia attorno, ma con leggerezza. Prova a dare la sua visione sul mondo del Sassuolo

Potrebbe Interessarti

Domenico Berardi

UFFICIALE: Berardi rinnova fino al 2024 con il Sassuolo

Una notizia inaspettata ha colto impreparati tutti i tifosi del Sassuolo: Domenico Berardi ha appena …

Questo sito si avvale di cookie. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. cookie policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi