lunedì , 28 settembre 2020
Home / Notizie Neroverdi / Stefano Sensi si racconta: “Prendetemi al fantacalcio, farò 20 gol”
Stefano Sensi (foto:gianlucadimarzio.com)

Stefano Sensi si racconta: “Prendetemi al fantacalcio, farò 20 gol”

Stefano Sensi, centrocampista del Sassuolo, dal ritiro estivo a Vipiteno si racconta in una lunga intervista al collega Colombo del portale gianlucadimarzio.com.

Sensi a Sassuolo vuole giocarsi le sue carte, nello scorso campionato con Di Francesco ha collezionato 16 presenze e due gol, adesso con mister Bucchi spera di ritagliarsi più spazio, questo grazie alla sua duttilità, lo stesso giocatore ha dichiarato che la sua posizione preferita in campo è davanti alla difesa: “Nella prima amichevole ho giocato da vertice basso, ma ci sono delle situazioni di gioco in cui posso interscambiarmi con gli altri centrocampisti. Abbiamo maggiori libertà di movimento. Il mio ruolo preferito è davanti alla difesa, ma l’anno scorso ho fatto buone partite anche da mezzala”.

Stefano Sensi (foto:gianlucadimarzio.com)

Stefano Sensi racconta dei suoi idoli: “Xavi e Iniesta rimangono sempre i miei idoli. Non c’è nessun altro giocatore che mi affascina più di loro”. Passavo ore su Youtube a guardare i video delle punizioni di Pirlo e Juninho Pernambucano”.

Leggi anche > NUOVA AMICHEVOLE IN PROGRAMMA PER IL SASSUOLO AL MAPEI STADIUM

Una vita dedicata ad inseguire un sogno: “Ho lasciato casa a tredici anni per andare a Rimini, non è stato semplice. Nel mio percorso ho visto compagni che non ce l’hanno fatta: per arrivare serve tanta perseveranza. In famiglia i Sensi sono 6: ho tre fratelli, due più grandi e uno più piccolo. Ah, i nostri nomi iniziano tutti con la S. E ognuno di noi ha giocato calcio. Quando andai Rimini ci fu addirittura un interessamento anche per mio fratello più grande. Ho sempre pensato di fare il calciatore, a Cesena capì che lo avrei fatto di lavoro”.
Sassuolo? Una scelta:Due anni fa uscì anche dell’interesse di Milan,Inter e Palermo, ma per me il Sassuolo significa da sempre tantissimo: è una società pulita, organizzata e perfetta per valorizzare un giovane“.

L’intervista a Stefano Sensi si conclude con una promessa per tutti gli appassionati di fantacalcio: “Voi prendetemi all’asta, magari farò 20: ma sicuramente sarà la stagione della consacrazione”. Solo una simpatica battuta, ma un giocatore come Stefano Sensi non dovrebbe mancare in nessuna formazione di fantacalcio.

GUARDA ANCHE:
POTREBBE INTERESSARTI:

Riguardo Redazione

Avatar
La redazione di Canale Sassuolo è costantemente al lavoro per fornirvi informazioni in tempo reale riguardo al Sassuolo Calcio.

Potrebbe Interessarti

Filip Djuricic

Nazionali: Filip Djuricic convocato nuovamente dal CT della Serbia

Ljubisa Tumbakovic, commissario tecnico della Nazionale maggiore della Serbia, ha scelto i 30 giocatori che …