venerdì , 21 febbraio 2020
Home / Settore Giovanile Sassuolo / Under 18 Sassuolo / Sassuolo Under 18, bel gioco e risultati per Pensalfini: il focus alla sosta invernale
Sassuolo Under 18
foto: sassuolocalcio.it

Sassuolo Under 18, bel gioco e risultati per Pensalfini: il focus alla sosta invernale

La nascita della squadra Under 18 è una delle novità più rilevanti della stagione 2019/2020 per il settore giovanile del Sassuolo: la formazione affidata a mister Pensalfini, che nasce dalle ceneri della Berretti di Barone, è composta interamente da ragazzi del 2002 in rampa di lancio per entrare nella rosa della Primavera. Il secondo focus di Canale Sassuolo sulle giovanili alla sosta invernale è riservato proprio all’Under 18, attualmente al secondo posto in classifica alle spalle dell’Atalanta.

Tante conferme, ma anche qualche new entry in rosa: il mercato estivo dei 2002 ha visto l’arrivo nel distretto di ben cinque giocatori, a fronte di quattro uscite in prestito. Rinforzata sia la fascia destra che quella sinistra di difesa con gli innesti di Giuseppe Ciafardini e Davide Manarelli: il primo, proveniente dal Pescara, va a giocarsi con Crotti il posto da titolare, mentre il secondo, scuola Renate, sostituisce la partenza in prestito di Monticelli, direzione San Donato Tavarnelle, dove sta disputando un buon campionato di Serie D. La mediana è rimasta intatta ai mesi estivi con la conferma di tutti: Aucelli, Cannavaro, Fosu, Galli, Mercati, Poligani, Simonetta sono sempre il settetto di centrocampisti che offrono al mister qualità, duttilità e rotazione nel corso delle giornate. L’attacco è stato il reparto più ritoccato, nonostante siano rimaste le fondamenta delle passate stagioni: sono arrivati in neroverde Nicolas Laghi, Alessio Landini e Martino Ripamonti, rispettivamente da SPAL, Reggio Audace e Renate. Confermati dalla scorsa stagione Barani, Battaglia, Caniparoli e Micheal, con Oddei ormai in pianta stabile in Primavera.

Sassuolo Under 18
foto: sassuolocalcio.it

Tra le squadre impegnate in campionati nazionali, l’Under 18 è senza dubbio quella che ha avuto l’impatto migliore: in un girone composto da soltanto nove squadre, la competitività è alta e le partite sono di alto livello ogni domenica, a differenza del torneo Berretti dove le disuguaglianze tra i valori in campo erano fin troppo evidenti. I neroverdi hanno giocato partite sontuose contro avversarie del calibro di Atalanta, Inter e Fiorentina, raccogliendo tre punti al triplice fischio dell’arbitro; che questa rosa avesse potenzialità si sapeva già da tempo, ma nell’ultima stagione un rendimento altalenante e le note vicissitudini sulla panchina hanno reso difficile l’approdo ai playoff per il secondo anno di fila. Ricordiamo però che l’Under 18 è un campionato sperimentale a partecipazione facoltativa, che molte big hanno deciso di portare i propri 2002 di punta direttamente in Primavera e che il suo scopo primario è proprio quello di formare giocatori da cui le formazioni Primavera possono attingere.

Leggi anche > SASSUOLO PRIMAVERA, UN GIRONE CHIUSO IN CRESCENDO

Non deve sorprendere, dunque, il peggioramento nei risultati avvenuto nel mese di dicembre, dal 3-1 interno con la Roma al pesante 8-0 con l’Atalanta che ha accompagnato la squadra alle vacanze: sono infatti molti i giocatori con un piede in Primavera. Parliamo in primis di Piccinini, che ha fatto il salto dall’Under 18 in prima squadra per poi stabilizzarsi in Primavera; di Vitale, diventato il titolare di Turrini dalla settima di campionato ad oggi; di Ripamonti, acquistato per questa categoria (in estate venne aggregato al ritiro fin dal primo giorno) e già con numerose presenze all’attivo; di Mercati, che si sta esprimendo su buoni livelli già da qualche anno; di Aucelli e Simonetta, partiti in sordina rispetto ai compagni appena citati ma capaci di guadagnarsi la fiducia del loro ex allenatore a suon di prestazioni positive. A queste assenze, Pensalfini deve far fronte ai tanti, numerosissimi infortuni occorsi proprio quando parte dei suoi giocatori è stata promossa in Primavera: Micheal è fermo da inizio anno per un infortunio al piede; Caniparoli, uno dei più ispirati nelle prime giornate, si è infortunato nella seconda metà di novembre, così come Galli (operato al menisco), Barani, Battaglia e Ciafardini, che stanno riprendendo la forma migliore in vista del rientro in campionato del 19 gennaio, anche se in molti saranno ancora ai box per quella data.

In un campionato che non prevede fasi finali e che assegna il titolo direttamente alla prima classificata al termine dei tre gironi, l’impressione è che la tendenza di prestare i giocatori alla Primavera continuerà anche dopo la sosta, con la possibilità di rivedere delle ottime prestazioni quando l’organico tornerà ad essere quantitativamente adeguato.

SEGUICI ANCHE SU INSTAGRAM!

GUARDA ANCHE:
POTREBBE INTERESSARTI:

Riguardo Gabriele Boscagli

Gabriele Boscagli
Appassionato di calcio, ha deciso di condividere la passione per il Sassuolo con noi di Canale Sassuolo. In redazione è il pilastro del settore giovanile. Per contattarmi scrivere a settoregiovanile@canalesassuolo.it

Potrebbe Interessarti

Viareggio Cup Coppa Carnevale

Sassuolo Under 18: sorteggiato il girone della Viareggio Cup

È andato in scena questa mattina, presso la Sala di Rappresentanza del Comune di Viareggio, …

Questo sito si avvale di cookie. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. cookie policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi