lunedì , 28 settembre 2020
Home / Campionato / Milan e Lazio: nuovo allenatore…e forse testa altrove
fonte: repubblica.it

Milan e Lazio: nuovo allenatore…e forse testa altrove

Milan 49, Sassuolo 48, Lazio 45. Così recita la classifica di Serie A dal sesto all’ottavo posto dopo 32 giornate. La sconfitta rimediata in casa contro il Genoa ha portato i neroverdi ad un quasi inaspettato stop che, tuttavia, non ha fatto perdere le speranze di raggiungimento di una posizione potenzialmente utile per l’Europa League in ragione della contemporanea sconfitta dei rossoneri. Contestualmente la Lazio, corsara a Palermo, ha visto ridursi il suo svantaggio sulla compagine di Di Francesco e può ancora cullare qualche residua speranza di agganciare la zona europa.

Inutile però negare che gli ultimi giorni sono stati caratterizzati dalle rivoluzioni in panchina, che hanno coinvolto, oltre ai rosanero siciliani ai quali non si può far altro che manifestare solidarietà per l’ennesimo ribaltone alla guida della squadra, proprio le squadre più prossime al Sassuolo in graduatoria. Prima la Lazio, dopo la sconfitta nel derby con la Roma, ha esonerato Pioli per sostituirlo con Simone Inzaghi; poi il Milan, nella mattinata di ieri, ha ufficialmente sollevato dall’incarico Sinisa Mihajlovic per sostituirlo con Cristian Brocchi, ex tecnico della Primavera rossonera.

fonte: repubblica.it
fonte: repubblica.it

 

A prescindere da ogni commento nel merito in merito allo stato confusionale in cui vertono altre società (il riferimento principale, com’è ovvio, andrebbe ai rossoneri), per il Sassuolo queste situazioni potrebbero significare ottenere un vantaggio psicologico sui più diretti avversari per l’obiettivo Europa League. Un cambio in panchina, specialmente a questo punto della stagione, difficilmente porta reali benefici: al contrario, i giocatori possono essere vittima di spaesamento, magari perché portati a cambiare modulo o atteggiamento in modo molto marcato dopo otto mesi di sostanziale stabilità. Le novità, inoltre, raramente portano risultati immediati e soprattutto in riferimento al Milan vedremo quale sarà l’approccio sul campo dei rossoneri nel match in programma domenica sera a Marassi contro la Sampdoria.

Da questo punto di vista, fortunatamente, il Sassuolo può vantare una stabilità rara di questi tempi, sia a livello societario sia in riferimento alla guida tecnica. Se poi il mister dovesse intravedere, insieme alla dirigenza, nuove prospettive future e non farsi richiamare dalle sirene di altri ben più blasonati club…ovviamente da queste parti non si potrebbe che esserne felicissimi. Ma questa è un’altra storia, ora la parola alle ultime giornate di campionato.

 

GUARDA ANCHE:
POTREBBE INTERESSARTI:

Riguardo Massimiliano Todeschi

Massimiliano Todeschi
Giornalista fulminato sulla via di Sassuolo dopo decenni di indifferenza verso il calcio. Miracoli neroverdi.

Potrebbe Interessarti

De Zerbi dopo Spezia-Sassuolo 1-4: “Potevamo fare anche più gol, vogliamo essere protagonisti di questo campionato”

Roberto De Zerbi ha parlato nel post-partita di Spezia-Sassuolo 1-4, raccontando la sua visione rispetto …