giovedì , 21 novembre 2019
Home / Campionato / Sassuolo-Inter 3-4: ancora quattro gol subiti, ma forse questa volta pesano meno
foto: Sassuolo Calcio

Sassuolo-Inter 3-4: ancora quattro gol subiti, ma forse questa volta pesano meno

Mai smettere di pedalare”, Sassuolo-Inter inizia con un tributo al presidente Giorgio Squinzi scomparso lo scorso 2 ottobre, una splendida coreografia seguita da un lungo applauso e accompagnato da un lancio di palloncini verdi, in questo modo i tifosi neroverdi hanno voluto rendere un’ultimo omaggio dal Mapei Stadium al patron del Sassuolo.

Dopo il minuto di silenzio osservato da entrambe le squadre, il direttore di gara Giacomelli fischia il calcio d’inizio di Sassuolo-Inter.

Ai nerazzurri servono meno di 120 secondi per portarsi in vantaggio con Lautaro Martinez che fa esultare la curva che ospita i tifosi dell’Inter, ma che allo stesso tempo gela i tifosi neroverdi che poche settimane in quello stadio avevano assistito alla pesantissima sconfitta contro l’Atalanta per 1-4.

A far tirare un sospiro di sollievo ai tifosi del Sassuolo ci pensa il gol del pareggio al 16’ di Domenico Berardi, tiro angolato di destro che infila la porta difesa da Handanovic. Passano dieci minuti quando l’Inter si vede annullare il gol del vantaggio di Lautaro, il VAR vede un fallo in area di Lukaku. I nerazzurri tornano in vantaggio al 38’ con un potente tiro di Lukaku, l’attaccante belga segnerà la sua doppietta personale su calcio di rigore al minuto 42’, fallo di Marlon su Lautaro e per Giacomelli non ci sono dubbi, calcio di rigore per l’1-3 dell’Inter.

foto: Sassuolo Calcio

La gara del Sassuolo inizia a cambiare dopo le prime due sostituzioni, entrano Boga (52’) e Djuricic (65’) al posto di Obiang e Traorè. De Zerbi passa al 4-2-3-1, ma neanche il tempo di organizzare il nuovo assetto tattico che al 71’ arriva il gol del 1-4, ancora su calcio di rigore, per un fallo di Muldur su Barella, dal dischetto Lautaro Martinez non sbaglia.

A venti minuti da termine e sotto di 4-1, difficile non rassegnarsi ad un’altra pesante sconfitta, ma invece il Sassuolo inaspettatamente reagisce, al 74’ segna Djuricic e all’81’ arriva anche il gol di Boga. I neroverdi comandano il finale di gara con un pressante forcing, ma l’arrembaggio finale non basta a trovare il gol del pareggio, Sassuolo-Inter termina 3-4.

C’è del rammarico, da questo inizio di stagione il Sassuolo è stata l’unica squadra a segnare 3 gol all’Inter che alla vigilia della sfida contro i neroverdi avevano subito solo 4 gol in 7 gare, contando invece le gare di campionato e Champions, solo due squadre erano riuscite a segnare due gol all’Inter, Juventus e Barcellona (mica Pro Piacenza e Correggese, con tutto il rispetto).

Il Sassuolo ha quindi dimostrato di saper pungere e di poter giocare con il coltello tra i denti, ma ci sono ancora troppe cose da sistemare, soprattutto in difesa, i neroverdi hanno subito 16 gol in 7 partite, subendo 4 gol in tre occasioni: Roma-Sassuolo 4-2, Sassuolo-Atalanta 1-4 e l’ultima contro l’Inter persa 3-4.

Al termine della gara, Roberto De Zerbi nel commentare la partita si era detto “dispiaciuto, ma speranzoso per il futuro”, augurandosi di poter vedere preso una squadra “assatanata”. Venerdì il Sassuolo scenderà in campo a Verona, servirà una vittoria perché la classifica dice che siamo a due punti di distanza dall’ultima in classifica. Forza Sasol!

GUARDA ANCHE:
POTREBBE INTERESSARTI:

Riguardo Redazione

Avatar
La redazione di Canale Sassuolo è costantemente al lavoro per fornirvi informazioni in tempo reale riguardo al Sassuolo Calcio.

Potrebbe Interessarti

Sassuolo-Lazio: dove vedere la partita in TV e info prevendita biglietti

Archiviata la pausa Nazionali, il Sassuolo tornerà in campo domenica 24 novembre alle 15 contro …

Questo sito si avvale di cookie. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. cookie policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi