domenica , 27 Novembre 2022
Ciervo frosinone
Foto: sassuolocalcio.it

Riccardo Ciervo si presenta: “Sassuolo è una piazza dove posso mostrare le mie qualità, mi manda Pellegrini”

Riccardo Ciervo si è presentato ai suoi nuovi tifosi. Il giovane attaccante proveniente dalla Roma ha ripercorso la sua carriera partendo dagli inizia con la Polisportiva Carso di Latina fino all’approdo in maglia neroverde. Queste le sue parole rilasciate a Sassuolo Channel.

Leggi anche > L’appello di Magnanelli e Dionisi per Alessandro Venturelli: “Speriamo di averlo il prima possibile tra noi” 

Gli inizi e l’arrivo alla Roma: “Ho iniziato la mia carriera alla Polisportiva Carso a Latina. Il campo non era uno dei migliori: era di terra e lì mi sono fatto le ossa. Devo tutto al mister Del Prete che mi ha cresciuto sin da piccolo. Il mio passaggio alla Roma è arrivato dopo sei anni alla Polisportiva Carso. Ero molto emozionato di andare alla Roma perché da piccolo chiunque vorrebbe giocare nei giallorossi. Il settore giovanile mi ha insegnato tante cose: sono cresciuto sia come persona che come calciatore. Non smetterò mai di ringraziarla. Come punto di riferimento ho avuto Lorenzo Pellegrini, specialmente nell’ultimo periodo. Mi ha dato tanti consigli su come affrontare il mondo dei grandi. Il primo  allenamento con la prima squadra è stato emozionante. Giocare a fianco di giocatori come Dzeko e Pellegrini è sempre un onore. Avevo il cuore a duemila. Non parlavo tanto, ma è stata un’emozione grandissima”.

Il prestito alla Sampdoria: “Il passaggio alla Sampdoria è stata una grande esperienza che mi ha insegnato tanto. Mi ricordo l’esordio con il Napoli, ero veramente emozionato. Devo soltanto ringraziare la Samp che mi ha dato l’opportunità di fare queste esperienze con i grandi.

Dalla Primavera alla Prima Squadra: “Sicuramente il passaggio dai piccoli ai grandi è enorme. Le differenze sono grandissime, i ritmi sono alti ma anche mentalmente devi essere pronto ad affrontare determinate cose.

Ruolo e caratteristiche: “Sono un esterno, preferisco giocare a sinistra ma è indifferente. Sono un giocatore molto veloce con una buona tecnica. Spero di migliorare ancora di più”.

Ciervo si presenta
Foto: sassuolocalcio.it

La scelta del Sassuolo: “Appena ho saputo che il Sassuolo mi voleva non ci ho pensato due volte. Anche Lorenzo (Pellegrini, ndr) mi ha consigliato di venire qui perché è una grandissima piazza dove posso veramente migliorare. Penso che sia una società dove possa fare tanto e crescere tanto. Non vedo l’ora di mostrarlo”.

Le prime impressioni: “Il primo impatto è stato bellissimo. I compagni mi hanno accolto veramente bene, anche lo staff. C’è  un grandissimo centro sportivo e non vedo l’ora di iniziare per bene. Mister Dionisi usa un modulo che mi agevola e mi aiuta ad esprimere al meglio le mie qualità. Allenarmi e giocare con dei giocatori importanti mi dà un grandissimo stimolo ad allenarmi ancora di più e ancora più forte”.

Gli obiettivi: “I miei obiettivi principali sono crescere come calciatore e dare una grande mano a questa squadra per fare del nostro meglio”.

La scelta del numero 11: Mi ha sempre portato fortuna da quando sono piccolo. Sono contento di essere qui ed indossare questa maglia”. 

Segui CS anche su Instagram!

GUARDA ANCHE:
POTREBBE INTERESSARTI:

Riguardo Martino Cozzi

Appassionato di calcio sin da piccolo. Ha trovato in Canale Sassuolo la redazione su misura per lui nella quale poter coltivare il suo sogno: vivere raccontando il gioco più bello del mondo!

Potrebbe Interessarti

Alessandro Matri, Sassuolo, Seconda categoria

Alessandro Matri torna in campo in Seconda Categoria

L’ex attaccante di Sassuolo, Juve, Milan, Cagliari e Lazio Alessandro Matri torna in campo (in …