domenica , 20 ottobre 2019
Home / Campionato / Pol Lirola: “Ai giovani dico di non avere fretta”
Pol Lirola
foto: sassuolocalcio.it

Pol Lirola: “Ai giovani dico di non avere fretta”

Pol Lirola, terzino destro del Sassuolo arrivato in prestito biennale dalla Juventus, è il protagonista della puntata 27 di Flash Neroverdi: ecco l’intervista rilasciata al canale societario:

Il lungo nome? In Spagna si è soliti avere un secondo nome, nel mio caso Mikel, e anche un secondo cognome, Kosok, di mia madre, in aggiunta a Lirola, che è di mio padre. Sono tifoso dell’Espanyol, ma ho iniziato a giocare nella squadra del mio paese. L’approdo alla Juve? Allenarsi vicino alla prima squadra e vedere giocatori come Pirlo e Buffon è stato davvero bello. L’ambientamento a Sassuolo? Un mix di bravura, fortuna e sacrificio. Segnare alla seconda partita giocata è qualcosa di inspiegabile”.

LEGGI ANCHE > MERCATO SASSUOLO, SPUNTA UN RETROSCENA SU PELLEGRINI

Espanyol e Sassuolo sono società simili, fanno entrambe un bel calcio e cercano tutte e due di giocarsela con le grandi. Conosciamo tutti la Juve: vuole sempre vincere. Differenze tra Liga e Serie A? Qui il gioco è più intenso, si guarda molto alla tattica e alla fase difensiva, mentre in Spagna si cura molto il palleggio. In Primavera si doveva restare sempre concentrati, anche contro le piccole, mentre in Serie A è tutto molto difficile. Un consiglio per i giovani? Non abbiate fretta, lavorate duro giorno dopo giorno perché solo così qualcuno vi potrà notare e portare in Serie A o B”.

Pol Lirola
foto: sassuolocalcio.it

 

Un buon esempio di un compagno? Spesso Cannavaro mi dice di mantenere alta la concentrazione durante la partita. Bilancio dei primi mesi? Sono alla prima stagione in Serie A, finora è andata bene ma credo di poter dare tanto nelle prossime partite e nei prossimi anni. Il bello del Sassuolo? Il clima sereno, è una famiglia e un grande gruppo: sono stato accolto benissimo da subito. L’obiettivo è arrivare più in alto possibile in classifica. Juventus? Dobbiamo correre più di loro per bilanciare le forze che la vedono favorita. Non prendere gol sarebbe già tanto: abbiamo visto lì che in pochi minuti si può finire sotto di 3 gol. Sarà bello ritrovare i vecchi compagni di squadra”.

 

GUARDA ANCHE:
POTREBBE INTERESSARTI:

Riguardo Gabriele Boscagli

Gabriele Boscagli
Appassionato di calcio, ha deciso di condividere la passione per il Sassuolo con noi di Canale Sassuolo. In redazione è il pilastro del settore giovanile. Per contattarmi scrivere a settoregiovanile@canalesassuolo.it

Potrebbe Interessarti

Il Tabellino di Sassuolo-Inter 3-4: sconfitti, ma a testa alta

Fosse durata dieci minuti in più, il Sassuolo avrebbe potuto portare a casa anche un …

Questo sito si avvale di cookie. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. cookie policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi