giovedì , 23 maggio 2019
Home / Campionato / Da PianetaGenoa1893.net: Genoa-Sassuolo vista dalla sponda genoana

Da PianetaGenoa1893.net: Genoa-Sassuolo vista dalla sponda genoana

A due giorni da Genoa-Sassuolo abbiamo chiesto un parere sul prepartita ai colleghi di PianetaGenoa1893.net, portale di riferimento per i tifosi del Grifone. Ecco la nostra intervista ad Alessandro Legnazzi, che si sofferma sulla situazione dei rossoblù alla vigilia della prima gara dopo la chiusura del calciomercato invernale.

foto: lapresse
foto: lapresse

Genoa-Sassuolo è una gara che coinvolge due squadre appaiate, che puntano a migliorare la classifica per allontanarsi ulteriormente dalla zona calda. Come si approccia il Grifone a questa partita?
Rinfrancato nello spirito, dopo il pareggio di Firenze. E’ stata una partita da Grifo, un dramma che ha avuto un lieto fine. Un punto dalla valenza enorme, che rilancia il Genoa ricompattando il gruppo dilaniato dal mercato e dagli infortuni.

Rincon, Pavoletti, Ocampos: tre giocatori importanti per i rossoblù, ceduti nel corso della sessione di calciomercato appena conclusa. Qual è il vostro bilancio delle operazioni poste in essere da Preziosi e dalla sua dirigenza?
Positivo nel risultato finale. Preziosi è riuscito a fare ottime plusvalenze da giocatori demotivati o poco utilizzati nel corso del girone d’andata. Juric non s’aspettava così tante operazioni e la rosa rossoblù è stata stravolta: sicuramente è stato un mese molto formativo per il tecnico di Spalato. La partenza di Pavoletti ha accelerato il processo di crescita di Simeone, è tornato un fedelissimo come Palladino, Cataldi è un U21, Hiljemark un interessante centrocampista moderno.

Leggi anche > FOCUS ON GENOA-SASSUOLO: ESPUGNARE MARASSI PER TENTARE IL SORPASSO

All’andata il Sassuolo riuscì a battere il Genoa, che proprio al Mapei Stadium incappò nella prima sconfitta in campionato. Un girone dopo vi ritenete soddisfatti delle scelte compiute da Juric nella gestione della squadra?
Difficile chiedere di più da un allenatore debuttante. Juric ha convinto contro avversari d’alta fascia e raccolto poco dalle squadre che stanno dietro al Genoa in classifica: avesse fatto più punti con Palermo, Pescara, Empoli e Crotone staremmo a parlare di stagione quasi perfetta.

Giocare al Ferraris non è mai agevole e il Sassuolo vorrà rifarsi dopo la sconfitta di domenica scorsa. Ci sono giocatori che il Genoa teme particolarmente?
Conoscendo Juric credo proprio di no. Il Sassuolo ha ottimi elementi come Berardi, Acerbi, Ricci, Sensi… ma è l’organizzazione di gioco che, semmai, può destare preoccupazione a un allenatore. Il Genoa cercherà di prendere alto i neroverdi giocando in intensità e cercando di concludere la partita in brillantezza. La spinta del Ferraris sarà il solito supporto imprescindibile.

Manca ancora qualche giorno alla gara, ma è possibile ipotizzare qualche scelta di formazione inattesa da parte del tecnico rossoblù?
Credo ci saranno delle novità in formazione rispetto alla gara di Firenze. Izzo tornerà in difesa, va valutata la condizione di Cataldi: se il centrocampista recupererà, Hiljemark agirà ancora dietro Simeone. Difficilmente Palladino sarà impiegato dal primo minuto.

GUARDA ANCHE:
POTREBBE INTERESSARTI:

Riguardo Redazione

Avatar
La redazione di Canale Sassuolo è costantemente al lavoro per fornirvi informazioni in tempo reale riguardo al Sassuolo Calcio.

Potrebbe Interessarti

Verso Atalanta-Sassuolo, De Zerbi: “Vogliamo il 10° posto, daremo il massimo”

Roberto De Zerbi parla a La Gazzetta dello Sport oggi in edicola. Il tecnico del …

Questo sito si avvale di cookie. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. cookie policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi