mercoledì , 27 ottobre 2021
Home / Le altre di A / Non è più domenica – Napoli, c’è un nuovo sceriffo in città?
Osimhen Napoli-Sassuolo

Non è più domenica – Napoli, c’è un nuovo sceriffo in città?

Articolo di Giovanni Pio Marenna

E le altre di serie A in questa prima infrasettimanale della stagione? Per chi le ha potute vedere, perché i disservizi di Dazn stanno proseguendo a gonfie vele, ma anche per chi non ha pagato un servizio per non averlo e comunque può guardarsi con calma, qualche ora dopo, gli highlights sul canale youtube del colosso inglese, qualche risultato scontato e qualcuno sorprendente, per quanto visto in campo.

Leggi anche > VERONICA SQUINZI: “IO INNAMORATA DEL SASSUOLO”

Come non immaginare, infatti, che il Milan camminasse facile facile sul Venezia e che la Juventus finalmente sorridesse per i primi 3 punti a La Spezia? Passi anche che il Napoli ne avrebbe rifilato qualcuno alla Sampdoria. Ma l’Inter che vince a Firenze con 2 reti di scarto e la Lazio che ferma la metropolitana granata al 91’ (e non il contrario come si potrebbe pensare), un po’ gli occhi li fa spalancare. Meraviglia. La quinta giornata ci regala un’Inter prima per gol fatti e per assist (rispettivamente 18 e 15), a pari merito col Napoli nella classifica dei tiri nello specchio della porta (35) e terza per km percorsi. Non solo qualità, ma tanta corsa e carattere per la squadra di Simone Inzaghi che ha sbancato Firenze con una prova di forza più che di dominio in campo. È un’Inter muscolare quella vista a Firenze. La Viola sarà un cliente tosto per tutti quest’anno.

Se l’è vista nera la Lazio di fronte ad un Toro scatenato, attento e imprendibile, se non per un’unica ingenuità di Djidji nel finale, al primo minuto di recupero, che ha regalato un rigore dal cilindro, condannando la sua squadra ad un pareggio in modalità maglione stretto d’estate o, se preferite, doccia gelata in autunno. Come per Italiano nella Fiorentina, anche per i granata la mano dell’allenatore sta iniziando ad essere manna dal cielo, accompagnando così per mano, passo dopo passo, due formazioni che stanno iniziando a salire alla ribalta.

Intanto il Napoli, oltre ai punti, sta macinando gol e gioco: 5 vittorie su 5, una media di quasi 3 gol a partita e 2 soli gol subiti. Un momento magico non casuale dovuto ad una sicurezza che il Napoli sta acquisendo, gara dopo gara, e all’imponente avvenenza che sta mostrando e incutendo. E che non sia casuale non lo dicono tanto le previsioni sulle 7 sorelle, ma un dato su tutti: dal 28 febbraio ad oggi, su 20 partite il Napoli ne ha vinte 16 e pareggiate 4. Un dato particolare per gli azzurri trascinati da Insigne, Anguissa e Osimhen. Riguardo l’attaccante nigeriano forse è ancora un po’ presto per parlare di un nuovo sceriffo-bomber azzurro in città. Ma di certo non sarà come un gatto in tangenziale.

SEGUICI ANCHE SU INSTAGRAM

Napoli’s forward Victor Osimhen reacts during Italian Serie A soccer match SSc Napoli vs US Sassuolo at the San Paolo stadium in Naples, 1 November 2020.
ANSA / CESARE ABBATE
GUARDA ANCHE:
POTREBBE INTERESSARTI:

Riguardo Redazione

La redazione di Canale Sassuolo è costantemente al lavoro per fornirvi informazioni in tempo reale riguardo al Sassuolo Calcio.

Potrebbe Interessarti

giovanni simeone hellas verona lazio poker

Non è più domenica – Prime volte, il poker devastante di Simeone e lo stop del Napoli

articolo di Giovanni Pio Marenna Non per essere banalmente banali, ma le prime volte veramente …