mercoledì , 16 giugno 2021
Home / Notizie Neroverdi / Mister Bucchi prima di Cagliari-Sassuolo: “È obbligatorio portar via punti”
Cristian Bucchi conferenza Sassuolo-Genoa

Mister Bucchi prima di Cagliari-Sassuolo: “È obbligatorio portar via punti”

Turno infrasettimanale di Serie A. Domani il Sassuolo sarà in Sardegna per giocare contro il Cagliari. L’era Cristian Bucchi è iniziata davvero male. Un punto in quattro partite, appena due gol segnati e quartultima posizione in graduatoria. Se con Torino, Atalanta e Juventus sbagliare sia stato lecito adesso non sono più ammessi errori. Contro il Cagliari, e domenica quando si ospiterà il Bologna, bisognerà portare a casa punti. In parole povere, il Sassuolo deve vincere.

Vigilia di una sfida delicata per gli uomini di Crisitian Bucchi che ha così commentato su Sassuolo Channel: “Affrontiamo una squadra sicuramente forte. Loro hanno grandi qualità, soprattutto davanti grazie a giocatori abili e veloci. Sono in un buon momento dopo l’ottima vittoria fuori casa contro la SPAL. Noi dobbiamo fare un’ottima partita e prestazione. È obbligatorio portar via punti. Come ho detto domenica, domani inizia il nostro campionato”.

Ancora sul Cagliari: “È una squadra molto quadrata. Sa difendersi molto bene e fa molta densità. Ha delle ripartenze velocissime. Sau e Pavoletti su tutti. Joao Pedro, Ionita, Barella sono grandi giocatori con un ottima gamba e di grande ripartenza. Il Cagliari vale molto. È una squadra solida e può mettere in difficoltà chiunque”.

Sulla partita di domenica: “La gara contro la Juventus non può far sicuramente da test per valutare la nostra crescita. Abbiamo, però, raccolto tante risposte e analizzato molti fattori, alcuni positivi altri negativi. Dobbiamo essere bravi a lavorare su tutti i fronti. Dobbiamo cementare delle certezze come il gioco, l’aggressività e il dinamismo. Dovremo essere anche più compatti”.

Sul modulo: “Al momento il 3-5-2 è il modulo più funzionale. È quello giusto per noi, oggi. Dobbiamo dargli seguito. Mi piace che la squadra, i vari momenti della partita, sappia interpretarlo in maniera diversa”.

Su un possibile cambio di titolari per la partita di domani: “Il turnover, sicuramente qualcosina faremo. Non per demerito, assolutamente. Alcuni giocatori si stanno allenando molto, molto bene ed è giusto che meritino spazio”.

Su Berardi: Sull’aereo non sale. Oggi, però, lo ho visto correre. La speranza è quella che possa tornare a disposizione per la gara di domenica contro il Bologna. Dipenderà da lui. Ieri ha tolto i punti. Il fatto che abbia ripreso a fare attività è un bene. Dobbiamo vedere come reggerà il dolore e se per domenica porta essere convocabile”.

Per concludere: Voglio che la mia squadra se la giochi a viso aperto, con le nostre qualità, contro tutti. Noi non possiamo fare a meno di tanti aspetto che sono quelli che voglio vedere in campo. Mi aspetto sacrificio, collaborazione anche da parte degli attaccanti e coraggio dei difensori”.

GUARDA ANCHE:
POTREBBE INTERESSARTI:

Riguardo Federico Anarratone

Chi in Liguria tifa Sassuolo? Forse solo lui! Fede è di Genova, folgorato dai colori neroverdi durante un Sampdoria-Sassuolo gara playoff del 2011/12, da quel momento per lui esiste solo la squadra di Piazza Risorgimento.

Potrebbe Interessarti

La UEFA ammette la Juve alla Champions, il Sassuolo non andrà in Conference League

Tramontano le ultime (deboli) speranze europee del Sassuolo. In una lettera ufficiale, l’Uefa ha ammesso …