martedì , 16 Aprile 2024
ballardini salernitana sassuolo
Credits: sassuolocalcio.it

RILEGGI IL LIVE – Sassuolo-Frosinone, la conferenza di Ballardini

Davide Ballardini raggiungerà tra pochi minuti la sala stampa del Mapei Stadium di Reggio Emilia per commentare Sassuolo-Frosinone, gara della 28esima giornata di Serie A. Segui la conferenza stampa di Ballardini con il nostro live testuale.

17:36 – Arriva Ballardini.

Sulla partita: “E’ una svolta psicologica? E’ stata una partita non bella, contratta. Ci siamo un po’ slegati nel corso della partita e per 70 minuti eravamo ben messi in campo contro una squadra che ti fa muovere, ti vuole scomporre. Non avevamo rischiato molto, né creato molto: era molto pesante la testa. Durante la partita si è alleggerita la testa insieme alle gambe. Siamo contenti per la vittoria, ma sappiamo che c’è ancora tanto da fare. Considero le due partite: contro il Verona non meritavamo di perdere, oggi magari l’aver vinto è stato un premio alle due partite. Era importante vedere lo spirito, la squadra che si aiuta, che i giocatori ce la mettono tutta e sono generosi. Questo è un aspetto molto importante per cercare di fare meglio, nel gioco e in difesa. C’è disponibilità e voglia di fare meglio”.

Sul Sassuolo messo in campo oggi: “Bisogna che facciamo qualcosa in più se manca il giocatore più forte, a partire dall’allenatore. Defrel mi è sempre piaciuto: è un giocatore fastidioso, bravo con la palla, vede la porta, è intelligente. In fase difensiva è generoso. Eravamo partiti con Defrel dietro a Pinamonti, ma Bajrami faticava, quindi Laurienté l’abbiamo rimesso a sinistra. Armand ha fatto una bella partita. Abbiamo fatto 70 minuti ordinati, ben messi in campo, concedendo poco. Consideriamo anche che il Frosinone ha chiaro quello che deve fare con la palla: noi dobbiamo essere più bravi nel gioco e condizionare di più gli avversari. Racic e Thorstvedt? La fisicità la vedete anche voi, ma hanno anche personalità e senso tattico. Ho sempre giocato con un regista: qui si cercavano due mediani, non il classico regista, quindi abbiamo scelto loro due perché con il Frosinone, che non dà punti di riferimento e muove palla, abbiamo pensato a questi due giocatori con la gamba forte”.

Sulla sfida salvezza: “Nel riscaldamento i nostri erano molto contratti, immagino che anche i ragazzi del Frosinone non fossero così sereni e si è visto. E’ giusto dire che c’è stata un po’ di paura. Il Frosinone oggi ha fatto una buona partita: mi aspettavo questo dal Frosinone. Non ci ha creato tante difficoltà, a parte il rigore sbagliato e concesso per un giocatore che stava andando verso l’esterno. Non mi ha certamente deluso il Frosinone”.

Sugli errori individuali: “Si può lavorare su questo perché se non capisci che l’errore può starci, ma poi bisogna arrivare ad un punto in cui quegli errori non ci stanno più se vuoi competere fino alla fine. Già è difficile senza errori. Non abbiamo ragazzi stupidi: gli altri se la devono guadagnare. Quel rigore concesso è stato una leggerezza. L’altra occasione è l’imbucata centrale di Lirola. Serve essere più bravi, questi errori non vanno fatti. Ho la certezza di avere dei ragazzi che sono i primi a non voler fare quel tipo di errori”.

17:47 – Davide Ballardini lascia la sala stampa.

Segui CS anche su Instagram!

Riguardo Gabriele Boscagli

Deluso dalle big fin dalla giovanissima età, si è affezionato al Sassuolo e non lo ha più lasciato. In redazione è il pilastro del settore giovanile.

Potrebbe Interessarti

biglietti sassuolo lecce

Sassuolo-Lecce: info prevendita, prezzo biglietti e accesso allo stadio

Aprirà alle 10 di domani, martedì 16 aprile, la prevendita dei biglietti per Sassuolo-Lecce, gara …