sabato , 25 Maggio 2024
pagelle sassuolo milan
foto: sassuolocalcio.it

Le pagelle di Sassuolo-Milan 3-3: terzo pareggio di fila

Le pagelle di Sassuolo-Milan

Andrea CONSIGLI 7: abbassa la saracinesca su Thiaw, ma viene bucato pochi minuti dopo da Leao. Provvidenziali gli interventi su Florenzi e Hernandez nel giro di pochi secondi che mantengono il punteggio sul 2-1 all’intervallo, ma anche sul piazzato a botta sicura di Pulisic che avrebbe portato la partita sul 3-3.

Jeremy TOLJAN SV: stringe i denti e scende in campo. Partecipa all’azione dell’1-0, ma dà forfait dopo neanche dieci minuti (dal 9’ Ruan TRESSOLDI 5+: entra da terzino destro, ruolo già ricoperto in passato. Si fa superare più e più volte, riuscendo solo raramente a contrastare l’avversario. Si riscatta parzialmente nel secondo tempo, accorciando su Adli oltre la metà campo e recuperando la palla che porta al 3-1 di Laurientè).

Martin ERLIC 6: tiene a bada Jovic prima e Giroud poi, con un occhio sempre sul pericolo numero uno Leao. Partita attenta, senza interventi a favore di fotografi.

Gian Marco FERRARI 6-: paga molto in termini di rapidità con gli attaccanti del Milan, ma si distingue per alcune chiusure come quella su Loftus-Cheek a fine primo tempo.

Mattia VITI 6: scelta conservativa da parte di Ballardini, che lo preferisce a Doig. Il Milan attacca spesso e volentieri sull’altra fascia, ma non sono poche le volte in cui è costretto ad alzarsi su Chukwueze, lasciando praterie alle proprie spalle. Dà il tutto per tutto nel finale nonostante i crampi.

Pedro OBIANG 7: in un primo momento alterna buoni movimenti a giocate timide, poi si scioglie e trova delle tracce per nulla scontate. Sempre preziosa anche la sua capacità di lettura delle situazioni: laddove non arrivano Ferrari ed Erlic, ci sono le sue lunghe leve. E ci arrivano innumerevoli volte.

Daniel BOLOCA 6+: tante buone tracce per il numero 24, sempre nel vivo del gioco anche nelle situazioni scottanti. Si fa però dribblare troppo facilmente da Leao in occasione del 2-1 (dal 77′ Uros RACIC SV).

Cristian VOLPATO 6+: torna titolare e lascia subito il segno con il cambio di passo che propizia l’1-0 di Pinamonti. Talvolta si perde in preziosismi non necessari con il punteggio da difendere. Ballardini preferisce la solidità all’estro e lo lascia negli spogliatoi all’intervallo (dal 46′ Gregoire DEFREL 6+: ci mette subito lo zampino con il suo proverbiale altruismo. Laddove molti colleghi avrebbero sparato in porta, lui vede Laurienté meglio piazzato e gli regala la palla del 3-1).

Kristian THORSTVEDT 6.5: impreziosisce il contributo con un assist e mezzo. Il norvegese si esalta in queste partite e la sua presenza alle spalle di Pinamonti è ormai imprescindibile (dal 62′ Matheus HENRIQUE 5.5: entra timidamente, come è timido del resto il suo momento di forma. Peccato non poter disporre del miglior Matheus Henrique in questo finale di campionato).

Armand LAURIENTE 7: lasciato inspiegabilmente in uno contro uno con Florenzi, lo punta sistematicamente mettendolo in seria difficoltà, come in occasione del 2-0. Sporca la prestazione sciupando il contropiede del 4-1 e dando il la al 3-2 rossonero. Secondo gol consecutivo dopo quello alla Salernitana (dal 77′ Emil CEIDE SV).

Andrea PINAMONTI 7-: da quella posizione difficilmente sbaglia. Doppia cifra di gol per il Pina, che quest’anno ha ritrovato la vena realizzativa. Passa il resto della partita a fare a sportellate con Gabbia, Kjaer e Thiaw, con alterni successi: ma sono preziose le volte in cui si abbassa a dare manforte e prendere falli. Nel finale è stremato ma continua a lottare.

VOTO DI SQUADRA 6+: partenza a sprint del Sassuolo che, conscio delle croniche pecche difensive, prova a mettere più gol possibile tra sé e il Milan. I rossoneri restano quasi sempre a minima distanza, rispondendo colpo su colpo e trovando il 3-3 negli ultimi dieci minuti, con un Sassuolo in modalità risparmio energetico.

Segui CS anche su Threads!

Riguardo Gabriele Boscagli

Deluso dalle big fin dalla giovanissima età, si è affezionato al Sassuolo e non lo ha più lasciato. In redazione è il pilastro del settore giovanile.

Potrebbe Interessarti

lazio sassuolo ballardini

Rileggi il LIVE – Ballardini pre Lazio-Sassuolo: “Io e il mio staff potevamo dare maggiore solidità alla squadra”

Davide Ballardini raggiungerà tra pochi minuti la sala stampa del Mapei Football Center per presentare …