sabato , 24 Febbraio 2024
juventus sassuolo probabili formazioni
foto: sassuolocalcio.it

Le pagelle di Cagliari-Sassuolo 2-1: l’ex Pavoletti manda i neroverdi all’inferno

Le pagelle di Cagliari-Sassuolo 2-1

Andrea CONSIGLI 6: raggiunge il traguardo delle 350 presenze con il Sassuolo e per poco non lo festeggia con la prima porta inviolata della stagione. Tanta sofferenza, pochi veri interventi (i più importanti li fanno Castillejo e Henrique), due palloni raccolti dal fondo del sacco.

Jeremy TOLJAN 5.5: copre con diligenza su Oristanio, superando quando possibile la metà campo offensiva. Niente sesto assist, neanche l’ombra, ma argina con difficoltà la potenza di fuoco del Cagliari.

Martin ERLIC 6.5: serviva un acuto per risvegliarsi dal torpore e finalmente è arrivato. Suo il primo gol stagionale “difensivo” del Sassuolo, così come sue sono le numerose sportellate con Lapadula. Poteva fare meglio sulla rovesciata di Pavoletti, lasciato troppo solo di colpire.

Ruan TRESSOLDI 4.5: non gli bastava il colpetto in piena area di rigore su Lapadula, per giunta già ammonito. Il suo rosso quotidiano lo riesce a prendere anche stavolta, colpendo ancora una volta Lapadula girato di spalle e lontano diversi metri dalla porta. Tressoldi non è nuovo a leggerezze simili: se lo si schiera, si deve mettere in preventivo anche questo rischio.

Matias VINA 6: duetta bene con Henrique e Laurientè, tenendo sempre un occhio in fase difensiva. E’ proprio su un ripiegamento difensivo su Luvumbo che l’uruguaiano si infortuna, lasciando il posto a Bajrami (dal 73′ Nedim BAJRAMI 6: si posiziona inizialmente sulla fascia sinistra, rischiando di causare un calcio di rigore, per poi spostarsi sul lato destro della diga difensiva. Solo il guardalinee gli nega il gol che avrebbe probabilmente regalato un esito ben diverso alla partita di stasera).

Uros RACIC 6.5: suo l’arduo compito di non far rimpiangere Boloca. Con meno trame di gioco, il serbo argina le offensive centrali del Cagliari e lo fa a maggior ragione con l’espulsione di Ruan. Sostituito a sorpresa a dieci minuti dal recupero (dall’81’ Cristian VOLPATO SV).

Matheus HENRIQUE 6.5: Scuffet gli nega con un miracolo il terzo gol consecutivo. Lo si ritrova da una parte all’altra del campo, senza darsi tregua: è sempre lui a salvare il momentaneo 0-1 sul colpo di testa di Pavoletti.

Samu CASTILLEJO 6.5: aiuta la squadra ad uscire abbassando il proprio raggio d’azione “alla Berardi”. Qualche spunto in attacco, ma la vera giocata la fa salvando sulla linea il colpo di testa di Viola (dal 65′ Marcus PEDERSEN 5.5: si posiziona sulla fascia destra per rimpolpare la linea difensiva di Dionisi, riuscendoci solo in parte: si perde Luvumbo in occasione dell’1-1 di Lapadula).

Kristian THORSTVEDT 6: perde due denti dopo una sbracciata sconsiderata di Sulemana, ma resta stoicamente in campo e anche con un buon piglio. Con l’espulsione di Tressoldi, il norvegese fa da collante tra il blocco difensivo e Pinamonti, cercando di tenere più palloni possibile lontano dalla porta di Consigli, ma finisce per innervosirsi e per sporcare la sua ottima prestazione.

Armand LAURIENTE’ 5.5: ancora molto discontinuo, anche all’interno della stessa partita. Si becca un meritato giallo per simulazione e riesce a superare ben poche volte il diretto marcatore. L’assist per Erlic una delle poche note positive della serata dell’Unipol Domus (dal 65′ Gian Marco FERRARI 6: quando c’è da difendere con le unghie e con i denti un risultato, Ferro è sempre una scelta giusta).

Andrea PINAMONTI 6+: da una sua sponda per Thorstvedt nasce l’occasionissima per Henrique. Sfiora il gol con un destro dal limite e, in generale, è nel vivo dell’azione ogniqualvolta il Sassuolo si presenta nell’ultimo terzo di campo (dall’81’ Samuele MULATTIERI SV).

VOTO DI SQUADRA 5.5: la risalita del Sassuolo passa da partite come questa. Tre punti sarebbero stati una boccata d’ossigeno per i neroverdi, che hanno tenuto botta anche in inferiorità numerica. Come con la Roma, però, il Sassuolo subisce la rimonta in dieci uomini, questa ancora più cocente per il peso specifico che nascondeva questa partita.

Segui CS anche su Instagram!

Riguardo Gabriele Boscagli

Deluso dalle big fin dalla giovanissima età, si è affezionato al Sassuolo e non lo ha più lasciato. In redazione è il pilastro del settore giovanile.

Potrebbe Interessarti

Post Sassuolo-Empoli 2-3, Ferrari: “Serve unità per uscire da questi momenti”

Il capitano neroverde Gian Marco Ferrari, autore del gol del momentaneo 2-2, analizza la sconfitta …