giovedì , 22 agosto 2019
Home / Campionato / Il pagellone del Sassuolo per la stagione 2018/2019

Il pagellone del Sassuolo per la stagione 2018/2019

Come ogni anno, arriva il pagellone finale di Canale Sassuolo per la stagione 2018/2019. Ecco i voti dei giocatori neroverdi di quest’anno. Migliore della stagione, per noi, è il portierone Andrea Consigli, protagonista di una stagione unica. Il peggiore, purtroppo, è Khouma Babacar, autore di una stagione decisamente al di sotto delle aspettative. Ecco tutti i nostri voti:

PORTIERI

Andrea CONSIGLI 7,5: Para rigori, quasi sempre sicuro delle entrate, provvidenziale in ogni occasione. Nelle scorse stagioni tanti tifosi ne hanno criticato le prestazioni. Quest’anno ha zittito tutti in silenzio, confermandosi uno dei migliori numeri uno del campionato, anche se dietro le spalle porta il 47. Se il Sassulo ha disputato 12 partite senza subire gol, il merito è soprattutto suo.

Gianluca PEGOLO 6+: Il portiere del primo anno in Serie A si conferma puntuale ed affidabile, nonostante i 38 anni compiuti a marzo.  Con il recente rinnovo, anche l’anno prossimo sarà ancora un giocatore del Sassuolo.

Giacomo SATALINO SV: fatta salva una presenza a novembre con la Primavera, il portiere scuola Fiorentina non è mai sceso in campo quest’anno, merito anche di due compagni di reparto di primo livello.

pagelle sassuolo

DIFENSORI

Claud ADJAPONG 6: l’esplosione improvvisa di Lirola e due seri infortuni hanno ridotto al lumicino i minuti in campo per il prodotto del vivaio neroverde, che è sceso in campo in sole cinque occasioni, trovando però un gol pesantissimo in casa della Spal a settembre.

Merih DEMIRAL 7+: arrivato quatto quatto nel mercato di gennaio, si è preso con prepotenza il posto vacante al centro della difesa conteso da Magnani e Marlon. Nonostante il rendimento esplosivo, il nazionale turco sembra ancora avere ampi margini di miglioramento; purtroppo, probabilmente il miglior Demiral lo vedremo lontano da Sassuolo, dato il matrimonio in vista con la Juventus.

Gian Marco FERRARI 7+: se si fosse mantenuto per tutta la stagione sui livelli del girone d’andata, la palma di migliore sarebbe spettata senz’altro a lui. Ottimo inizio di campionato, prestazioni di altissimo livello e ben 3 gol nelle prime 12 partite; successivamente, dopo i mesi di gennaio e febbraio passati quasi interamente in panchina, “Ferro” si è ripreso la titolarità ma senza sfoderare prestazioni eccessivamente positive.

Mauricio LEMOS SV: Ha giocato troppo poco per poter essere giudicato, il centrale urugagio. Sarà con ogni probabilità il primo a fare le valigie e a tornare in Spagna. La stagione che doveva essere quella del suo exploit definitivo è stata una deludende lunga serie di panchine.

Pol LIROLA 7,5: È stato il suo anno. Tre stagioni in neroverde per lui, senz’altro la migliore. De Zerbi ha saputo farlo maturare tantissimo anche in fase difensiva, al punto da renderlo un pendolino senza sosta che sulla fascia destra conosce pochi rivali. Mai stanco, nonostante i tanti minuti giocati: è il giocatore di movimento più impiegato da De Zerbi. Prepariamoci a resistere all’assalto delle grandi.

Giangiacomo MAGNANI 7-: autore di numerose prestazioni mostruose, una su tutte l’esordio in A con l’Inter, ha lottato per tutto l’anno contro una concorrenza spietata. Il centrale reggiano dà sicurezze e una sua conferma in neroverde, alla luce di una probabile partenza di Demiral, non può che essere positiva.

MARLON 6-: Arrivato caricandoci di grandi aspettative, il brasiliano ha subito avuto la fiducia di De Zerbi. Peccato però che non abbia trovato prestazioni in campo. Gli infortuni e l’exploit di Demiral lo hanno fatto praticamente sparire nella seconda parte di campionato. Rimandato a settembre.

Federico PELUSO 7-: Un giocatore che è sempre più una bandiera. Doveva partire ed è rimasto quasi per caso, disposto al sacrificio per la squadra. Reinventato centrale ha convinto più che sulla fascia sinistra. La sua stagione, quando ha giocato, è stata positiva nonostante qualche lieve sbavatura.

ROGERIO 7-: Sul brasiliano ci ritroviamo di fronte ad un salto di qualità incompleto. Titolare assoluto, gli è stato addirittura tolto Dell’Orco dai piedi. Ha alternato prestazioni fortemente positive a momenti non certo esaltanti, dominati da qualche incertezza di troppo.

Leonardo SERNICOLA SV: il salto diretto dalla C alla A non è cosa da poco neanche per un giovane che, al Matera, dimostrava di meritare una categoria superiore. De Zerbi gli riserva l’esordio nell’ultima partita, a coronamento di una stagione di lavoro e crescita con i grandi; difficile vederlo in prima squadra anche l’anno prossimo, più probabile un prestito in B.

Leggi anche > FEDERICO PELUSO: “LA PROSSIMA STAGIONE L’OBIETTIVO E’ MIGLIORARCI”

CENTROCAMPISTI

Mehdi BOURABIA 7-: Un buon campionato quello del marocchino, che si è fatto trovare sempre pronto, anche quando non ha brillato al massimo. La conquista della maglia della sua Nazionale è un’ulteriore riprova di quanto positiva sia stata la sua stagione. Un acquisto arrivato come incognita che ha però saputo subito farsi valere.

Filip DJURICIC 6: Solo la sufficienza per il serbo, che dopo aver fatto immaginare grandi cose è via via calato, al punto da scivolare indietro nelle gerarchie di De Zerbi. Troppe insicurezze ne hanno spesso minato il percorso.

Alfred DUNCAN 7+: Tra i migliori della stagione. La sua stagione lo ha confermato ad alti livelli, in quanto ha messo in campo prestazioni convincenti e veri e propri tocchi di classe. È uno dei centrocampisti più in forma del campionato italiano, uno di quelli che non molla mai e mette il cuore sempre in campo.

Leggi anche > CALCIOMERCATO, DUNCAN RIMARRÀ AL SASSUOLO?

Manuel LOCATELLI 6,5: Su di lui si è scritto tantissimo, ma la stagione a Sassuolo è positiva, anche se non ha dato il contributo che la sua aura faceva aspettare. Deve crescere ancora molto, ma la sua maturazione è stata incredibile anche nel corso di questo stesso campionato.

Francesco MAGNANELLI 6,5: in estate era in lista trasferimenti, così come detto da De Zerbi in una conferenza stampa nel corso della stagione; poi il “Puma” ha fatto ricredere il suo tecnico e si è ritagliato uno spazio importante in un centrocampo con molti nuovi arrivi. Non sarà decisivo come nelle passate stagioni ma, se imbecca la partita giusta, può ancora essere il perno della squadra.

Stefano SENSI 7+: in queste tre stagioni ha avuto una crescita costante che lo ha portato fino alla Nazionale. Sempre rispettoso delle scelte dei quattro mister che lo hanno allenato, mai una parola fuori posto, oggi Stefano può cogliere i frutti del duro lavoro compiuto negli anni.

Leggi anche > CARNEVALI PRONTO PER ANDARE AL MILAN?

ATTACCANTI

Khouma BABACAR 6-: Si è ritrovato a dover essere il punto di riferimento in attacco nel momento più difficile della stagione, complice anche la partenza di Boateng. Dopo una stagione e mezza non ha ancora convinto la formazione neroverde, nonostante il mister abbia preso più volte le sue parti.

Domenico BERARDI 7+: Mimmo è tornato ai livelli di un tempo. Con 10 gol è il bomber della squadra e l’uomo indispensabile di questo Sassuolo. Sembrava essere maturato anche sul piano comportamentale, ma l’espulsione con l’Atalanta fa tornare dei dubbi, sperando che si tratti di un caso isolato. I tifosi lo vogliono come bandiera, ma qualcuno proverà a portarcelo via.

Jeremie BOGA 7,5: Stupisce tutti, il giovane francese, e si guadagna la stima di tutti gli addetti ai lavori. Ha saputo prendersi il campo con le prestazioni sempre più convincenti. Ha solo 22 anni, ma è praticamente un predestinato. Uno di quelli capace di far rimanere tutti a bocca aperta. Continuerà a stupire.

Enrico BRIGNOLA 6-: ci si aspettava senz’altro qualcosa in più dal talento così tanto desiderato da mister De Zerbi, che lo ha allenato anche nella parentesi al Benevento. Molta panchina ed un solo gol per il classe 1999.

Federico DI FRANCESCO 6+: così come per Brignola – seppur con le dovute proporzioni – vale anche per Di Francesco. Tutti si aspettavano un suo impiego da titolare fisso e così è stato, ma solo fino alla fine del girone d’andata, quando l’ascesa di Boga ha completamente oscurato il figlio di Eusebio, finito in panchina con due sole presenze da titolare sulle cinque totali collezionate da gennaio a domenica scorsa. Nulla da dire, tuttavia, sull’operato in campo: seppur incostante, i colpi Difra Junior ce li ha.

Alessandro MATRI 6: Né brodino né zuppa per lui. Esaltato da una parte della tifoseria e criticato dall’altra, mantiene una grande considerazione all’interno dello spogliatoio. Grazie alla sua esperienza è un punto di riferimento per la crescita dei tanti giovani che abbiamo in squadra e il rinnovo dimostra quanto è importante.

Jens ODGAARD SV: ha presenziato più volte con la Primavera che con la prima squadra, dove si è visto in una fugace occasione. Praticamente ingiudicabile.

Gianluca SCAMACCA SV: Nessuna presenza in prima squadra per il giovane romano.

Leggi anche > ODGAARD E ROGERIO IN NAZIONALE

L’ALLENATORE

Roberto DE ZERBI 7: Ottima prima stagione per il mister, che ha saputo tenere in piedi una buona stagione, senza mai farla diventare veramente pericolosa. Tutti ne esaltano il gioco e le critiche ottenute nei momenti di difficoltà non hanno fatto per caricarlo. La sua testardaggine, però, ha sia tratti positivi che negativi. Sperando che l’anno prossimo i primi prevalgano sui secondi.

GUARDA ANCHE:
POTREBBE INTERESSARTI:

Riguardo Gabriele Boscagli

Gabriele Boscagli
Appassionato di calcio, ha deciso di condividere la passione per il Sassuolo con noi di Canale Sassuolo. In redazione è il pilastro del settore giovanile. Per contattarmi scrivere a settoregiovanile@canalesassuolo.it

Potrebbe Interessarti

Verso Torino-Sassuolo, Obiang: “Saremo pronti, giocherò dove vuole De Zerbi”

Prima di Torino-Sassuolo, è Pedro Obiang a suonare la carica. Il giocatore ex West Ham …

Questo sito si avvale di cookie. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. cookie policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi