sabato , 11 luglio 2020
Home / Campionato / I numeri di Hellas Verona-Sassuolo 0-1: una boccata di ossigeno puro

I numeri di Hellas Verona-Sassuolo 0-1: una boccata di ossigeno puro

Dopo la buona prestazione messa in atto contro l’Inter il Sassuolo era chiamato a muovere una classifica che a detta di mister De Zerbi è deludente. I neroverdi hanno incontrato sul loro cammino l’Hellas Verona, squadra che non sfidavano dall’aprile del 2018, compagine sempre ostica da affrontare ma che quest’anno sotto la guida tecnica di Juric sta mettendo in mostra un buon fraseggio collettivo. Da una partita non avara di emozioni scaturisce una vittoria con il minimo scarto che significa ritorno ai 3 punti dopo più di un mese dall’ultimo successo (22/09), ovvero la vittoria casalinga sulla Spal per 3-0. Il Sassuolo dunque aggancia in classifica al 13° posto lo stesso Verona, a quota 9, pur avendo una partita in meno rispetto ai veneti, in attesa che giochino tutte le altre.

Foto: Sassuolocalcio.it (Djuricic e la sue esultanza al fianco di capitan Magnanelli)

Curiosità > In 9 precedenti in Serie A neroverdi e gialloblu hanno pareggiato soltanto in un’occasione; con la vittoria di ieri il Sassuolo pareggia il conto delle vittorie, portandosi a quota 4, le stesse ottenute dall’Hellas. Esordio con la maglia del Sassuolo per il difensore ex Cagliari Filippo Romagna (scuola Juventus). In rapporto al minutaggio giocato, Filip Djuricic sta sorprendendo in fase di realizzazione: 2 gol in due partite consecutive e 3 partite fin qui disputate, delle quali 2 da subentrato. E’ piuttosto raro vedere partite in cui il tabellino indica 5 ammoniti per parte, ma è proprio quanto accaduto ieri sera con l’arbitro Pairetto che sapeva di dover gestire un match carico di tensione per la posta in palio, e ci è riuscito a suon di cartellini. Due pali colpiti dal Verona ed uno, ancor più clamoroso perché interno, da Duncan. Il Sassuolo veniva da 5 sconfitte consecutive in trasferta, statistica alla quale è stata messa una pietra tombale.

Foto: Sassuolocalcio.it (L’esordio in neroverde di Filippo Romagna)

I numeri della partita > Il primo dato particolare che salta all’occhio è il fatto che il Sassuolo, come ha fatto solitamente anche contro le big, non ha comandato nel possesso del pallone (46% contro il 54% del Verona), segno che la squadra di De Zerbi ha badato più al sodo, impegnando severamente il portiere Silvestri (scuola Modena), che ha dovuto superarsi in 3 occasioni, rendendosi decisivo ai fini del passivo, che poteva risultare ben più largo se non fosse stato per le sue parate (su tutti quella bellissima sulla punizione altrettanto pregevole di Berardi). Il Sassuolo ha tirato 9 volte, di cui 5 nello specchio; due volte in meno ha tirato il Verona, ma sempre 5 volte verso lo specchio della porta difesa da Consigli. Falli commessi: Verona 18, Sassuolo 13; pali: Verona 2, Sassuolo 1; assist: Boga; fuorigioco: Verona 4, Sassuolo 3; corner battuti: Verona 9, Sassuolo 6.

Leggi anche > HELLAS VERONA-SASSUOLO 0-1: IL MANUALE PER VINCERE ANCHE SENZA PRESTAZIONI ESTREMAMENTE BRILLANTI

I prossimi 3 impegni dei neroverdi saranno tutti concentrati nell’arco di 10 giorni: nel turno infrasettimanale di mercoledì 30 ottobre andrà in scena la difficile sfida contro la Fiorentina di Boateng e Lirola al Mapei Stadium (ore 21:00), soltanto 4 giorni dopo la lunga trasferta di Lecce, sfida inedita per la Serie A (domenica 3 ore 15:00) per poi terminare il trittico (che precede la sosta) con il derby casalingo contro il Bologna di Mihajlovic, altra sfida dal sapore particolare e dall’alto tasso emotivo.

GUARDA ANCHE:
POTREBBE INTERESSARTI:

Riguardo Andrea Manderioli

Andrea Manderioli
La favola del Sassuolo lo ha fatto appassionare al calcio. Possiede un archivio personale di dati statistici da lui raccolti e organizzati sul Sassuolo dell'era Mapei. Blogger e collaboratore presso un giornale locale con la passione di raccontare il mondo neroverde anche attraverso i numeri.

Potrebbe Interessarti

Probabili formazioni Lazio-Sassuolo: turno di riposo per Muldur?

Un Sassuolo scalato fino all’ottavo posto in classifica farà visita, domani pomeriggio, ad una Lazio …