sabato , 4 luglio 2020
Home / Campionato / I numeri di Genoa-Sassuolo 2-1: il VAR funziona quando vuole, Sassuolo penalizzato

I numeri di Genoa-Sassuolo 2-1: il VAR funziona quando vuole, Sassuolo penalizzato

Il Genoa, ultimo in classifica e reduce dal cambio di guida tecnica (Nicola subentrato a Motta), non vinceva da 8 partite di Serie A. La prima partita del 2020 termina quindi con una sconfitta per la squadra di De Zerbi che, come raramente accade fa la voce grossa nei confronti dell’arbitraggio della gara. Il Sassuolo, infatti, ha molto da recriminare: alla mezz’ora il sig. Irrati di Pistoia, arbitro della gara, concede ai liguri un rigore alquanto dubbio per un presunto contrasto in area da parte di Obiang ai danni di Sanabria; il numero 14 del Sassuolo, 4 minuti dopo, ha avuto il merito di aver rimesso in piedi il risultato. Si tratta del quinto gol in Serie A per Pedro Obiang, che non segnava da nel massimo campionato italiano da febbraio 2015 quando militava alla Sampdoria (derby personale per lui): è il suo primo gol con la maglia neroverde. In occasione del rigore concesso non c’è stata la consultazione del VAR da parte dell’arbitro ma solamente un breve silent check; Criscito si conferma un ottimo rigorista (difensore che ha segnato più gol su rigore nei top 5 campionati europei). Al 51′ duro fallo di Sanabria ai danni di Ferrari: Irrati estrae solamente il giallo ma la sensazione è che ci stesse anche qualcosa di più; anche qui VAR contemplato. Al 75′ Djuricic deposita in rete dopo un ottimo spunto di Traorè: questa volta il VAR sarà consultato dall’arbitro toscano, che nell’occasione annulla il gol al Sassuolo per un dubbio tocco di mano in area del trequartista serbo prima del tiro. 86′: gol rocambolesco di Pandev in apparenza viziato da un presunto intervento falloso di Criscito ai Danni di Berardi, giudicata invece regolare da Irrati senza l’ausilio della tecnologia. Berardi poi viene espulso per proteste allo scadere della partita.

Leggi anche > GENOA-SASSUOLO 2-1: ERA DAI MONDIALI 2002 CHE NON SI VEDEVA TANTO SUDICIUME

Foto: Sassuolocalcio.it (Prima gioia in neroverde per Obiang)

Il risultato maturato al Ferraris è quindi un 2-1 a favore dei padroni di casa che getta il Sassuolo in una situazione preoccupante: un duro colpo al morale per una squadra che crea (pur soffrendo) ma che fatica a portare a casa punti. Questa volta è palese che l’arbitraggio sia stato fortemente sbilanciato a favore del Genoa in termini di episodi a favore, giustamente o meno non si sa, ma sta di fatto che sugli episodi restano vivi molti dubbi. In merito si sono espressi sia il tecnico De Zerbi che l’A.D. Carnevali, esprimendo il proprio dissenso nei confronti di tali decisioni. La prestazione c’è comunque stata e questa è senza dubbio una buona notizia.

Foto: Sassuolocalcio.it (Un bel tentativo in rovesciata da parte di Ferrari)

Curiosità > Berardi rimedia la settima espulsione in campionato dal suo esordio nei professionisti con la maglia neroverde. Si rivede tra i pali Andrea Consigli dopo uno stop di 5 giornate per infortunio. Tanti gli infortuni pesanti per il Sassuolo: non si vede la luce in fondo al tunnel per Chiriches, Marlon e Rogério, Berardi convalescente e Defrel ancora out. Pandev non perdona sebbene l’eta: a 36 anni suonati, come Palacio e Joaquin, ha raggiunto 4 gol segnati in questo campionato. Diversi gli ex della partita: nel Genoa troviamo Sanabria, Goldaniga e Cassata, nel Sassuolo Mazzitelli.

Foto: Sassuolocalcio.it (Torna tra i pali Andrea Consigli)

I numeri del match > Il dato sul possesso palla la dice lunga sul predominio territoriale del Sassuolo: netto 61% contro il 39% dei padroni di casa. I neroverdi hanno fatto registrare 522 passaggi riusciti contro i 267 del Genoa, con un accuratezza dell’84%. Sono però i liguri a presentarsi con più frequenza dalle parti di Consigli: 10 tiri totalizzati (7 nello specchio della porta), contro i 6 del Sassuolo (che centra lo specchio solo 3 volte). 5 interventi effettuati da Consigli (di cui 2 decisivi), due invece le parate di Perin (una sola decisiva). Falli commessi: Genoa 23, Sassuolo 14; sebbene ciò, sono stati di più i cartellini estratti ai danni dei neroverdi (5 contro i 4 del Genoa). Corner battuti: Genoa 1, Sassuolo 6; fuorigioco: Genoa 1, Sassuolo 3. Assist: Locatelli al 33′.

GUARDA ANCHE:
POTREBBE INTERESSARTI:

Riguardo Andrea Manderioli

Andrea Manderioli
La favola del Sassuolo lo ha fatto appassionare al calcio. Possiede un archivio personale di dati statistici da lui raccolti e organizzati sul Sassuolo dell'era Mapei. Blogger e collaboratore presso un giornale locale con la passione di raccontare il mondo neroverde anche attraverso i numeri.

Potrebbe Interessarti

Sassuolo-Lecce, le probabili formazioni: torna Caputo tra i titolari

Meno di 72 ore dopo la vittoria per 3-1 in casa della Fiorentina, il Sassuolo …