venerdì , 27 novembre 2020
Home / Campionato / Genoa-Sassuolo, Roberto De Zerbi: “Domani torna Consigli. Il mercato? Dipende dal recupero degli infortunati”
de zerbi mapei football center

Genoa-Sassuolo, Roberto De Zerbi: “Domani torna Consigli. Il mercato? Dipende dal recupero degli infortunati”

Prima di Genoa-Sassuolo, mister Roberto De Zerbi ha parlato in conferenza stampa, raccontando il modo in cui ha preparato la prima sfida che attende i neroverdi in questo 2020. Noi di CanaleSassuolo eravamo presenti al Mapei Football Center e abbiamo raccolto le sue parole per voi, domani sul nostro sito trasmetteremo la diretta di Genoa-Sassuolo, seguitela con noi.

Genoa-Sassuolo, Roberto De Zerbi: “Bisogna andare a Genova per fare la partita

Si torna dopo la pausa: “Il periodo di vacanze è trascorso abbastanza bene, ci siamo preparati a una partita molto molto difficile, forse la più difficile dell’anno. Quella che troviamo domani è sicuramente una squadra motivata che riapre un nuovo corso, con un allenatore che è nato là e riuscirà a dare qualcosa in più. Sono tornati giocatori forti e importanti. Domani vorranno re-iniziare il campionato, questo dobbiamo saperlo. Il clima che ci sarà ci carica, sono carico. Deve essere uno stimolo. Noi dobbiamo non vedere l’ora di entrare e fare una partita di quel tipo”.

Molti gli infortunati: Abbiamo perso Marlon per parecchio tempo. Abbiamo dovuto far fronte allo stop di Chiriches e Defrel. Rogerio starà fermo per un’infiammazione al piede. Locatelli non sta bene, vediamo se lo recuperiamo per domani, ma siamo giusti. Ci siamo per una partita importante per noi, che dovremo vincere. Berardi viene ma non so se sarà utilizzato durante la partita, non so se è il caso di rischiarlo. Diventa difficile fare queste scelte, perché su Marlon che si è fatto male alla terza partita, potevamo prevederlo perché ha avuto problemi già l’anno scorso e quindi la terza partita in una settimana poteva soffrirla ma se non hai grandi segnali per fermarlo tu vai in buona fede. Noi cerchiamo di recuperarlo perché è molto importante per questa squadra”.

Il Sassuolo viene da una serie di buone prestazioni ma non sempre ottimi risultati: “Abbiamo lavorato su tutto, come sempre. Quello che penso sia importante mettere in evidenza è che in queste ultime partite abbiamo fatto bene e abbiamo raccolto meno di quanto avremmo potuto raccogliere, però poi bisogna fare ordine perché non è scontato né normale che il Sassuolo faccia quelle partite, non vorrei diventasse tutto scontato, che il Sassuolo faccia quello che ha fatto con Napoli, Milan e Juve. Normale è che si può muovere qualche critica contro questo gruppo, ma bisogna anche riconoscere i meriti della squadra in queste partite e in queste prestazioni. Non dobbiamo guardare solo alla parte poco lucida”.

Un po’ di parole, il mister le ha spese sul mercato: Sul mercato sono stato chiaro e obiettivo. Ho detto quello che penso. Abbiamo fatto una riunione per capire i tempi di recupero per Chiriches, Defrel e Marlon che non sono immediati. Quindi ho fatto le valutazioni del caso, a seconda delle tempistiche dei recuperi. In base a quelle vanno fatte delle scelte. Il mercato dipende anche dal modo di mettere la squadra in campo. Il centrocampo con il Napoli era Locatelli-Obiang-Duncan, ma non è da questo che dipende tutto. Non è tanto questo e nemmeno tanto l’obiettivo. L’obiettivo viene a seconda di tante cose, non solo di quello che si vorrebbe. Bisogna cercare di capire a seconda del tempo di recupero di giocatori importanti. La valutazione è semplice e poi bisogna capire chi vuole uscire e chi non vuole uscire eventualmente. Abbiamo fatto fronte a tante assenze e non mi sono mai lamentato perché sono convinto al 100% che quasi tutti i giocatori possono giocare titolari perché lo hanno fatto e lo hanno fatto anche bene”.

Domani torna il portiere titolare: “Consigli rientra e gioca anche se sono stati bravi prima Turati e poi Pegolo. Siamo riusciti a non far sentire l’assenza di Andrea, che è importantissimo. Anche perché sui portieri la scelta è più difficile che negli altri ruolo. Consigli ha fatto benissimo, migliorando su tutto e cambiando il suo modo di giocare e così ha fatto Pegolo, e lo ha fatto ancora di più, anche perché gioca ancora meno. Locatelli viene con noi e se starà male non giocherà lui, ma un altro che ha altre caratteristiche diverse ma forte come Locatelli. Lui sta arrivando al livello che noi abbiamo sperato. Io cerco di dare ai miei calciatori, cercando di rendere il campo lo specchio delle mie valutazioni. A volte tanti meritano di giocare. Pegolo, ad esempio. Oppure Magnanelli. Traoré può giocare esterno sia a destra che a sinistra. E mi è piaciuto, così come Djuricic. Boga sta crescendo ma deve farlo ancora di più”.

Infine, il mister rilancia la carica: Bisogna andare a Genova per fare la partita. In partenza tutte le nostre gare sono da andare a vincere, poi ti devi adeguare alla giornata. Può essere positiva per te e puoi spingere un po’ di più. A volte devi essere cinico, altre devi essere furbo e devi adeguarti a capire la situazione”.

Genoa-Sassuolo, Roberto De Zerbi
foto: sassuolocalcio.it
GUARDA ANCHE:
POTREBBE INTERESSARTI:

Riguardo Giuseppe Guarino

Giuseppe Guarino
Giornalista beneventano ma neroverde, mancino e grafomane. Sempre attento a tutto ciò che gli cambia attorno, ma con leggerezza. Prova a dare la sua visione sul mondo del Sassuolo

Potrebbe Interessarti

inter-sassuolo precedenti

Serie A, le probabili formazioni di Sassuolo-Inter: c’è ottimismo per Caputo, a rischio Berardi

La 9^ giornata di Serie A si aprirà sabato 28 Novembre alle ore 15:00 con …