lunedì , 12 aprile 2021
Home / Campionato / Furia Mister De Zerbi dopo Torino-Sassuolo 3-2: “Abbiamo perso meritatamente”.
Roberto De Zerbi Inter Sassuolo

Furia Mister De Zerbi dopo Torino-Sassuolo 3-2: “Abbiamo perso meritatamente”.

Finisce così, suicidio sportivo per il Sassuolo che perde 3-2 in rimonta contro il Torino. Tre goal subiti nell’ultimo quarto d’ora condannano i neroverdi alla sconfitta. Ecco le sue parole: 

Una partita pirotecnica. Negli ultimi 15 minuti avete subito la rimonta. Cosa è successo? “Siamo una squadra giovane e non sempre i giovani capiscono alla prima. Loro la hanno riaperta e poi la abbiamo persa meritatamente”.

Oggi è mancato il salto di qualità: “Ripeto, siamo una squadra giovane e probabilmente loro sbagliano di più degli altri. Non riescono a capire nonostante glielo abbia detto più volte l’importanza della gara. Se non hanno capito, si vede che staranno in panchina o in tribuna e lo capiranno da fuori. Io voglio far crescere e migliorare tutti, ma il calcio lo metto all’inizio della mia vita. Lo devono fare anche loro. Come allenatore devo portare a casa anche dei risultati. Prima del gioco e delle valutazioni ci sta l’anima a fare questo sport. Niente è scontato. Sono molto arrabbiato”. 

Il cambio con Peluso da cosa è dipeso?: “Il primo triplice cambio lo ho fatto perchè Defrel e Djuricic erano un po’ appannati per chiudere la partita. Ho messo dentro Traorè e Boga per chiudere la gara, non per gestirla. Loro hanno tentato il tutto per tutto, noi abbiamo messo il quinto difensore. Questo lo facciamo spesso e ci è sempre andata bene, ma oggi no. Sicuramente non è stato un problema di modulo. Abbiamo sprecato troppe opportunità per chiudere la partita. Se non riesci a chiuderla e subisci goal prima o poi i tuoi avversari ti raggiungono”.

Come il Sassuolo può raggiungere questa maturità, una squadra matura oggi la avrebbe portata a casa?: “La maturità la si raggiunge soprattutto con l’età. Il Sassuolo è una società che parte sempre per salvarsi e per mettere in evidenza i giovani. Diversi giovani hanno grande talento e ci hanno portato dei risultati importanti, ma purtroppo qualcuno prende il Sassuolo come una terra di passaggio. C’è il rischio che ci si accontenti di quello che si fa o si antepongano gli interessi personali rispetto al resto. Questo mi fa molto arrabbiare, sono tre anni che combatto su questo. Non so se ci sono riuscito, probabilmente no. Sassuolo non è una terra di passaggio, siamo una società seria con calciatori seri. Le cose vanno fatte nel modo giusto. 

Ha già fatto un confronto con i suoi calciatori? “Solitamente dopo le partite non parlo, oggi ho parlato”. La reazione della squadra?: “Non c’era bisogno di dire nulla. Ho parlato io e questo basta”. 

 

GUARDA ANCHE:
POTREBBE INTERESSARTI:

Riguardo Federico Anarratone

Federico Anarratone
Chi in Liguria tifa Sassuolo? Forse solo lui! Fede è di Genova, folgorato dai colori neroverdi durante un Sampdoria-Sassuolo gara playoff del 2011/12, da quel momento per lui esiste solo la squadra di Piazza Risorgimento.

Potrebbe Interessarti

Diretta Benevento Sassuolo

DIRETTA Benevento-Sassuolo: dalle 20 il live dal Vigorito

Benvenuti sulla diretta di Benevento-Sassuolo, match valido per la 30^ giornata di Serie A in …