mercoledì , 28 ottobre 2020
Home / Campionato / Di Francesco verso Palermo-Sassuolo: “Partire bene è fondamentale”
Eusebio Di Francesco
Eusebio Di Francesco (foto: lapresse)

Di Francesco verso Palermo-Sassuolo: “Partire bene è fondamentale”

Mister Di Francesco ha presentato la prima sfida di campionato in trasferta contro il Palermo durante l’odierna conferenza stampa al Ricci. Per prima cosa, il Difra ha fatto il punto sullo stato di forma dei neroverdi: Hanno recuperato abbastanza bene e poi in base alla rifinitura vedrò chi confermare e chi sostituire. Io ho le idee chiare e sarebbe strano se non fosse così, ovviamente Duncan non ci sarà perché squalificato, potrebbe esserci una possibilità per Mazzitelli o Sensi o anche entrambi.”

Il Palermo non appare una squadra particolarmente ostica, anche in virtù di un mercato di basso profilo, ma il mister non abbassa la guardia: “Anche noi siamo una squadra incompleta. Il Palermo ha dei giocatori interessanti che vogliono mettersi in mostra, i trequartisti e gli esterni hanno qualità importanti, quindi è una partita da prendere con le molle. Noi non siamo abituati a giocare tante gare ravvicinate e la prima di campionato è sempre insidiosa.”

Il Sassuolo si approccia all’esordio in campionato con la giusta convinzione, secondo Di Francesco: La squadra sa cosa fare e questo è ciò che conta, spero di replicare il successo a Palermo dello scorso anno. Partire bene è fondamentale e noi giocheremo per i tre punti, ma potremmo risentire delle scorie degli impegni europei. Il fatto di aver iniziato prima non è per forza un vantaggio, il Palermo potrebbe essere più fresco, ora dobbiamo recuperare energie mentali.”

In attacco gli esterni sono contati, ma il mister non ne fa un dramma: Anche Falcinelli può fare l’esterno, poi è vero che ho tante punte e pochi esterni, ma di sicuro prenderemo qualcuno. Anche Matri è convocato.”

Capitolo obiettivi: il patron Squinzi ha chiesto la Champions e Di Francesco commenta: Il patron è sempre ambizioso, ma bisogna guardare anche alle potenzialità delle altre squadre. La nostra forza è il gruppo e il patron conosce bene le nostre potenzialità ed è un bravo motivatore, ma tutto arriva dal sacrificio e dal lavoro.”

 

 

 

 

 

 

 

 

GUARDA ANCHE:
POTREBBE INTERESSARTI:

Riguardo Gabriele Gandolfi

Gabriele Gandolfi
Studente di Giurisprudenza, vive a Sassuolo e tifa Sassuolo, al Mapei è una presenza fissa. Scrive di calcio per passione e lo fa solo sulle nostre pagine.

Potrebbe Interessarti

I numeri di Sassuolo-Torino 3-3: spettacolare rimonta nella nebbia

Nella nebbia di Reggio Emilia, il Sassuolo fornisce un’altra prestazione convincente e compie la seconda …