domenica , 24 ottobre 2021
Home / Calciomercato Sassuolo - Tutte le notizie di calciomercato / E se domani…Bucchi al posto di Di Francesco: una questione di modulo?

E se domani…Bucchi al posto di Di Francesco: una questione di modulo?

Mentre Eusebio Di Francesco sembra davvero a un passo dall’ufficializzare il suo passaggio sulla panchina della Roma, il nome più gettonato per la successione pare essere quello di Cristian Bucchi. Il neo 40enne tecnico del Perugia, che ha portato gli umbri fino ad un passo dalla finale play off per l’accesso alla massima serie, è un profilo giovane ed emergente che fa parte della rosa di papabili recentemente citata anche dal ds Angelozzi.

Leggi anche > ANGELOZZI: “IL NUOVO ALLENATORE? SEGUIAMO DIVERSI TECNICI..”

Immaginiamo per un attimo di vedere sulla panchina neroverde l’ex attaccante di Napoli, Siena e Bologna: il gioco che ormai i tifosi neroverdi hanno imparato a conoscere quanto ne uscirebbe snaturato? Difficile a dirsi: cambiare allenatore significa porre il nuovo tecnico al cospetto di interpreti diversi da quelli abitualmente messi in campo e soprattutto, in questo caso, non andrebbe sottovalutato neppure il salto di categoria, anche se già quattro anni or sono il mister assaggiò la massima serie in una parentesi pescarese non propriamente sfavillante (10 sconfitte in 11 partite).

bucchi

 

Bucchi è solito schierare le proprie squadre con un 4-2-3-1 o con un 4-3-3, anche se si è rivelato non ortodosso per quanto riguarda lo schema di gioco. Ponendo l’attenzione sulla stagione di B in via di conclusione, talvolta i biancorossi perugini hanno presentato una difesa a tre o schieramenti meno votati alla fase offensiva: e proprio qui potrebbe manifestarsi una metamorfosi non indifferente per il gioco del Sassuolo. Il 4-3-3 di Di Francesco è ormai diventato un marchio di fabbrica e le caratteristiche di numerosi giocatori sono state plasmate maniacalmente per rendere al massimo con questo schieramento: come i senatori o i giovani che rimarranno anche la prossima stagione potrebbero affrontare questa possibile rivoluzione?

D’altra parte c’è da considerare che la lista di tecnici più di frequente accostati al Sassuolo vede presenti altri allenatori normalmente poco avvezzi a schierare tre attaccanti, basti pensare a Rolando Maran, uomo di grande esperienza ma che porterebbe stravolgimenti ancor più marcati di quelli che potrebbero manifestarsi con Bucchi qualora schierasse il Sassuolo con un modulo simile a quello utilizzato dal Chievo in questa stagione.

Che sia Bucchi o un altro nome il successore di Di Francesco, drastici cambiamenti sarebbero comuque in vista. Da tifosi neroverdi meglio iniziare a farci il callo: quella che inizierà ad agosto potrebbe essere una stagione cruciale. Di certo, citando  non sempre cambiare equivale a migliorare, ma per migliorare bisogna giocoforza cambiare.

GUARDA ANCHE:
POTREBBE INTERESSARTI:

Riguardo Massimiliano Todeschi

Giornalista fulminato sulla via di Sassuolo dopo decenni di indifferenza verso il calcio. Miracoli neroverdi.

Potrebbe Interessarti

rinnovo djuricic

Sassuolo, primi contatti per il rinnovo di Filip Djuricic: le ultime

Filip Djuricic è uno dei giocatori del Sassuolo ad andare in scadenza di contratto a …